Le noci possono ridurre il rischio di cancro

Negli uomini, il cancro alla prostata è tra i tumori più diffusi. Un uomo su sei ne è affetto. Secondo il National Cancer Institute USA, tale malattia ha tassi di mortalità bassi perché la gran parte delle volte, il tumore non si diffonde nell’intero organismo. Per ridurre il rischio di contrarre il tumore alla prostata, di solito i medici raccomandano una dieta povera di grassi, tuttavia, la ricerca pubblicata dal British Journal of Nutrition, sottolinea gli effetti benefici che possono avere le noci sul ridurre i rischi del cancro alla prostata.


Le noci, soprattutto se biologiche, cioè non trattate con pesticidi e sostenze chimiche, potrebbero ridurre o addirittura prevenire l’insorgenza di tumore alla prostata. A portarlo alla luce è stata l’Università della California dove gli scienziati, lavorando con i ricercatori del Centro di ricerca dell’USDA californiano, hanno scoperto che i topi alimentati con una dieta ricca di noci riducevano il rischio di sviluppare cancro alla prostata.

I tipo utilizzati nell’esperimento erano stati programmati geneticamente per sviluppare il cancro alla prostata; i topi così programmati sono stati suddivisi in diversi gruppi, ai quali venivano somministrate diverse sostanze. Si è osservato che i topi alimentati con una dieta ricca di noci, sviluppavano un tumore alla prostata di dimensioni più esigue e con un andamento molto più lento. La quantità di noci somministrate ai topi equivale ad un dosaggio umano di circa 3 grammi al giorno. Dopo 18 settimane, il tumore dei topi alimentati con le noci, era circa la metà rispetto al tumore presente negli altri topi. Complessivamente, nei topi nutriti con le noci, il tasso di crescita del tumore era inferiore di circa il 30%.

“Se ulteriori ricerche stabiliscono che le noci hanno il medesimo effetto sull’organismo umano, dar seguire ai pazienti una dieta povera di grassi significherebbe privarli dei benefici legati al consumo delle noci” ad affermarlo è Paul Davis, nutrizionista e autore dello studio. “L’aggiunta di noci nella dieta di un maschio adulto, potrebbe figurare nell’ambito della prevenzione del tumore alla prostata” continua il professor Davis.

In realtà, le noci potrebbero contenere sostanze che possono prevenire l’insorgenza di differenti tipologie tumorali. Per ora lo studio è stato mirato sul cancro alla prostata ma applicazioni future non escludono la loro efficacia nella prevenzione di divere patologie oncologiche.

Photo Credits | collezione tanogabo.it

Pubblicato da Anna De Simone il 11 febbraio 2012