Lantana: pianta ornamentale

Lantana pianta

La lantana è una pianta di quelle che aiutano in casa. Ce ne sono alcune che purificano l’aria (è il caso della dracaena massangeana) altre come la lantana tengono lontane le zanzare e altri insetti (per via dell’odore non proprio gradevolissomo delle foglie). Se decidete di adottare una lantana preparatevi però alla potatura perché questa pianta tende a essere un po’ invasiva.

Le due specie botaniche di lantana più diffuse sono la lantana montevidensis e la lantana camara. Quest’ultima è la più coltivata in assoluto e ne esistono diverse varietà ibridate:

  • lantana mutabilis con fiori che virano dal bianco al giallo, dal rosa al lilla;
  • lantana cloth of gold fiori giallo brillante;
  • lantana rose queen con fiori prima giallo-salmone e quindi rosa;
  • lantana spreading sunset a portamento prostrato con fiori prima gialli e poi rossastri.

La lantana è un arbusto sempreverde della famiglia delle verbenacee e quindi parente della bella verbena. La pianta è originaria delle indie occidentali che può essere perfetta come pianta ornamentale per dare colore a un giardino, ma anche in casa o sul terrazzo per via delle qualità estetiche e delle proprietà insetto-repellenti.

Lantana pianta ornamentale: coltivazione e cure

Per il terreno di una pianta di lantana coltivata in casa serve un buon compost da vaso con il fondo cosparso di cocci per assicurare un ottimo drenaggio. L’esposizione deve essere in luce intense, ma mai sotto i raggi diretti del sole soprattutto nei mesi più caldi. La temperature non dovrebbe mai scendere sotto i 10°C e quindi in inverno è bene ritirare le piante al coperto.

Le innaffiature della lantana devono essere abbondanti da marzo a ottobre, ma senza eccessi. Se fa troppo caldo è utile è utile nebulizzare acqua sulle foglie. Da ottobre ad aprile è invece sufficiente bagnare quanto basta per evitare che il terriccio si asciughi. D’estate la lantana gradisce un po’ di fertilizzazione: l’ideale è un fertilizzante liquido da unire all’acqua.

Per quanto riguarda I parassiti, la lantana è particolarmente soggetta all’attacco della cocciniglia farinose, ma è sensibile anche al ragnetto rosso e a malattie fungine come l’oidio e il mal bianco. In caso si attacchi, è bene ricorrere subito a interventi specifici cominciando magari dagli antiparassitari naturali come il macerato di ortica e simili.

La lantana camara, di cui ci sono numerose ibridazioni, può essere coltivata bene in casa partendo dai semi. Germogliano abbastanza in fretta e senza fatica trattandosi di una specie piuttosto invasiva. Li potete ordinare anche su Amazon e farveli consegnare a casa: semi di lantana camara

 

Forse ti può interessare anche: Lantana: potatura, talee e semi

Pubblicato da Michele Ciceri il 7 dicembre 2014