Antiparassitario naturale

Mosche, formiche, zanzare e altri parassiti possono causare grossi disagi sia all’uomo che alle piante del giardino. Con i classici pesticidi finiamo per inquinare gli ambiente in cui viviamo. Esistono alternative green ai classici insetticidi chimici, parliamo degli insetticidi naturali acquistabili nei negozi specializzati o da produrre in casa con il fai da te. Vediamo insieme di cosa si tratta.


Il primo esempio è dato dal d-limonene, si tratta di una sostanza estratta dalla buccia d’arancia. E’ particolarmente utile contro le formiche. In commercio, la forma più diffusa è quella in spray. Spruzzate il d-limonene nei luoghi infestati dagli insetti e lasciate agire questo insetticida naturale che scoraggerà il ritorno degli insetti: il d-limonene cancella le tracce di feromoni lasciate da alcuni insetti, in tal modo gli insetti saranno disorientati e scoraggiati a fare ritorno nel vostro territorio.

Un altro insetticida naturale consigliato, è dato dalla linea commerciale contenente la cosiddetta “terra di diatomee”. La diatomite è un residuo naturale, è utilizzato anche nell’agricoltura biologica. Seppur si tratta di una sostanza naturale, è sconsigliata l’inalazione della diatomite, in commercio esistono delle polveri concentrate al 70 o 80%. Spolverate i siti infestati dagli insetti. Questa polvere risulta particolarmente efficace per formiche, scarafaggi, pesciolini d’argento, millepiedi, grilli, centopiedi e forbicine. In commercio esistono differenti tipi di diatomite, fate attenzione a non comprare la terra di diatomea per la depurazione delle acque.

Per i più pazienti e per coloro che hanno avviato una vera e propria guerriglia contro gli insetti. Sappiate che potete preparare delle vere e proprie trappole a base di borace. In commercio si trova facilmente nella sua forma disidratata. Agite in questo modo: o acquistate direttamente un pesticida naturale a base di borace o costruite da soli il vostro insetticida naturale. Mischiate un cucchiaio di borace con 1/4 di zucchero e cospargetelo nelle zone infestate dalle formiche. Le formiche si nutriranno di questo mix e lo trasporteranno nel loro nido. Nel giro di qualche giorno vi sarete sbarazzati delle vostre formiche. Il sistema può essere utilizzato anche per le api.

Un altro insetticida naturale è dato dal bicarbonato di sodio o dalla polvere di talco. Questi agenti non sono efficaci con tutti gli insetti ma possono tenere lontane le formiche. Cospargete le crepe e le fessure attraverso le quali passano gli insetti con del bicarbonato di sodio. Potete utilizzare anche aceto o candeggina.

Per chi può fare compere online, l’insetticida EcoPCO può essere un’ottima alternativa ai classici pesticidi tossici, esso è costituito da una miscela di oli essenziali estratti direttamente dalle piante. Altro nome commerciale di un insetticida naturale è il Niban, esso resiste all’umidità, quindi si presta bene per il giardino e gli orti, essenzialmente si tratta di una miscela a base di acido borico. L’insetticida naturale migliore per gli ambienti esterni è il “Greenbug for outdoor” è un prodotto a base di estratti di cedro e può essere spruzzato direttamente sul terreno; è particolarmente indicato per tripidi, afidi, formiche e altri infestanti da giardino.

A proposito di rimedi naturali potrebbe interessarti l’articoli sui repellenti, sempre naturali, per cani. Utili e a volte sorprendentemente potenti

Pubblicato da Anna De Simone il 16 febbraio 2012