I lavori di giugno nell’orto

lavori a giugno nell'orto
Giugno è un mese dell’anno molto proficuo per il nostro orto; ricco di ricompense. Chi ha seminato presto potrà già raccogliere basilico, bietola, carote, lattughe, piselli, prezzemolo, sedano e zucchine.


Per assicurare produttività alle proprie piante è bene eseguire alcuni piccoli accorgimenti. A tal proposito vi illustreremo i lavori da fare nel mese di giugno nel proprio orto.

I lavori di giugno nell’orto, cosa fare

  • Vanno rincalzati i fagioli, le patate, i pomodori, le melanzane i peperoni e i piselli pertanto riportare della terra alla base delle piante, per evitare che le radici si possano scoprire. Basta una piccola zappetta e creare un mucchietto di terra alla base del fusto, ma attenzione a non toccare le radici.
  • Vanno pacciamati gli ortaggi che sentono maggiormente la mancanza di acqua o la concorrenza delle erbacce. La pacciamatura è una pratica che consiste nel proteggere il terreno in vicinanza delle piante per evitare perdite di umidità e la crescita di infestanti. Le migliori pacciamature sono fatte con materiali di origine naturale (paglia, trucioli di legno, foglie). Spesso si usano anche teli plastici neri o meglio ancora a base di cellulosa e amido, più traspiranti e biodegradabili. Nei teli saranno praticati dei buchi nei quali mettere a dimora le piantine. Oltre a far risparmiare delle annaffiature garantiranno l’isolamento dell’ortaggio dal terreno che rimarrà più sano e pulito. Per approfondimento vi rimandiamo alla lettura dell’articolo “Come pacciamare un orto”
  • Vanno allestiti i tutori per fagioli e fagiolini rampicanti
  • Vanno legati i cespi dell’indivia riccia per effettuare l’imbianchimento. In genere questa operazione si fa sulla pianta assolutamente asciutta 15-20 giorni prima della raccolta. Per approfondimento vi rimandiamo alla lettura dell’artico “Imbianchimento, come e quando si effettua”

I lavori di giugno nell’orto, le semine

Per quanto riguarda le semine all’aperto entro metà giugno si potrà procedere con cardo fagiolo e fagiolini rampicanti. A fine mese sarà possibile seminare il finocchio precoce. Se invece vogliamo ancora trapiantare qualcosa si è ancora in tempo per il pomodoro tardivo, cavolo cappuccio e ancora lattughe e scarole.
I lavori di giugno nell’orto, le piante aromatiche
Giugno è il mese in cui possiamo raccogliere diverse aromatiche: è il caso della menta, origano, timo, melissa, maggiorana. Provvedere poi ad essiccare le aromatiche in un luogo asciutto e ventilato, im modo da assicurarsi per tutto l’inverno una buona scorta di profumi e sapori preziosi. Infine se volete fare delle talee di salvia e rosmarino questo è il periodo giusto.

Pubblicato da Anna De Simone il 3 giugno 2015