Gatto Bobtail

gatto bobtail
Gatto Bobtail, meraviglioso e piuttosto ricercato, chi più chi meno, anche introvabile o quasi. Giapponesi, americani, o dalla Russia, i più grandi, i gatti Bobtail hanno delle caratteristiche comuni come la coda molto corta o un pelo setoso e, se capita, variopinto. Anche il carattere espansivo e mansueto, quasi neanche da gatto, è un tratto che li unisce pur arrivando geograficamente da luoghi ben distanti.



Bobtail americano

Il Gatto bobtail americano sembra sia sbucato casualmente, da una mutazione avvenuta in alcuni esemplari di gatti domestici. Fuori dagli Stati Uniti, dove è nato, non si vede molto, per ora, e porta con fierezza la sua coda molto corta, circa 1/3 della normalità felina: la sua particolarità.

Per il resto è una razza di taglia medio grande, sia a pelo corto sia a pelo semilungo, robusto, setoso e resistente, con un fisico muscoloso. Gli occhi sono molto vivaci ed espressivi, di un colore che varia con quello del pelo, e il pelo può essere di tutte le tinte e le varietà. Affettuoso con la famiglia, il Bobtail americano può diventare timido con gli estranei, ma in casa è dolce come un cagnolino. Ha un carattere giocoso, energico ed è intelligenti. Sta benissimo in appartamento a patto che abbia a disposizione un posto per arrampicarsi e fare un po’ di movimento.

Tra i Bobtail che vedremo, questo è quello ancora giovane ed in fase evolutiva. Voci, non confermate, leggende americane, raccontano che sia nato da un incontro casuale, e fatale, tra una gatta siamese ed un bobcat, micio selvatico della Florida, intorno al 1960. Non è documentato ma è certo che il Bobtail americano è una razza che mai è stata incrociata con quella del Bobtail giapponese o con gatti Manx.

bobtail americano

Bobtail giapponese

Atletico e snello, ottimo saltatore, il Gatto bobtail giapponese è forse il più popolare e conosciuto di questa pagina. E che più ha raggiunto paesi lontani dalla patria. Non supera i 5 Kg, ha occhi molto grandi che possono anche essere impari, orecchie grandi, coda invece anche lui molto corta, anche 8 cm. In patria ci hanno visto la somiglianza con un crisantemo e così lo hanno soprannominato.

Il mantello del Bobtail giapponese è setoso e sono ammesse quasi tutte le colorazioni, anche in versione semilunga. Il carattere di questa razza è meraviglioso ed è per questo che vi invito a conoscerlo leggendo l’articolo che ho voluto dedicargli: “Gatto Bobtail giapponese”.

bobtail giapponese

Bobtail gigante

C’è anche un Bobtail che confrontato con il collega giapponese risulta molto molto più grosso, si direbbe, in scala felina, gigante. E’ il Kurilian Bobtail, robusto e pesante ma sempre con la coda corta. Questa razza vive quasi esclusivamente sulle isole Kurili e oltre ad essere corta, la sua coda è anche ricca di pelo e finisce con una sorta di pon pon.

Al contrario dell’americano, questo Kurilian Bobtail ha dei legami con il giapponese, discende probabilmente da alcuni esemplari di quest’ultimo, rimasti nell’isola e modificati dal processo di selezione naturale “isolano”. Clima e abitudini di vita lo hanno trasformato in un gatto più robusto degli altri e con un pelo più resistente al freddo rigido che si sente dalle sue parti.

Ancora praticamente sconosciuti al di fuori dalle loro isolette, hanno un’indole socievole e buona. Muscolosi e robusti, con la coda corta come gli altri, si distinguono per la loro andatura “circospetta”, si aggirano zampa dopo zampa, esplorando diffidenti il territorio con espressione vigile e intelligente. Hanno occhi grandi e a mandorla, di un colore che varia con il pelo.

Sia lungo sia semi-lungo, il pelo del mantello del Kurilian Bobtail può essere di tutti i colori “tradizionali”: nero, rosso e squama di tartaruga. Sono ammessi anche i diluiti: blue, cream e blue tortie, con o senza macchie bianche, anche nelle silver e smoke, tabby (con aguti) o self (senza aguti).

bobtail americano

Gatto bobtail: prezzo

I gatti che abbiamo conosciuto non sono tutti particolarmente reperibili, quindi parlare di prezzo è abbastanza assurdo. Ad esempio quello americano è un gatto raro negli Stati Uniti, figuriamoci qui in Italia. Se ne arriva un cucciolo molto probabilmente ce lo fanno pagare a peso d’oro, comunque negli Stati Uniti siamo già a quotazioni che superano gli 800 dollari.

Per il Kurilian Bobtail, dobbiamo forse domandare ad un nativo delle isole, l’unico per cui ha un senso chiederci il prezzo è il Bobtail giapponese. E la risposta non fa felici le nostre tasche: può superare i mille euro.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi!

Articoli correlati che possono interessarti:

– Tutte le razze dei gatti

Gatto Savannah: prezzo e caratteristiche

Collare antipulci per gatto 

– Gatto Manx

– Gatto Havana Brown

– Gatto American Curl

– Gatto Turco Van

Pubblicato da Marta Abbà il 19 febbraio 2016