Gardenia con foglie gialle

Gardenia foglie gialle

Ecco le cause che innescano l’ingiallimento delle foglie di gardenia. Come curare la gardenia con foglie gialle e cosa fare per tenere in salute la pianta.

Ti può capitare che, nonostante le attente cure dedicate alla gardenia, puoi assistere a un progressivo ingiallimento delle foglie. Alle foglie gialle, segue la caduta. Perché questo accade? Perché le foglie di gardenia cadono e/o ingialliscono? Esaminiamo tutte le possibili cause e i rimedi da attuare.

Gardenia foglie gialle

Foglie gialle e caduta delle foglie sono due sintomi da non sottovalutare. Possono essere indici di malattie ma molto più comunemente si tratta di una scorretta gestione della pianta. Ecco perché le foglie di gardenia ingialliscono.

La causa più comune è un’eccessiva irrigazione. Le gardenie in vaso non tollerano i ristagni idrici, quindi la prima cosa da fare e controllare il sottovaso. Se è presente dell’acqua, eliminala prontamente. Aspetta che il terriccio sia del tutto asciutto per la prossima irrigazione.

Quando somministri troppa acqua inneschi un fenomeno di asfissia radicale e rischi di far marcire le radici. Il primo sintomo di questo processo è l’ingiallimento delle foglie. Cosa fare? Irriga la gardenia solo quando il terriccio è asciutto fino a quando le sue foglie non diventeranno normali.

Al contrario, anche una completa disidratazione può causare foglie gialle. Se il terreno è arido, invece di irrigare copiosamente poni la gardenia in vaso in un catino colmo d’acqua. Lascia che il terreno assorba l’acqua per un paio d’ore, poi fai sgocciolare il vaso e ponila nel suo sottovaso.

Gardenia con foglie gialle: cosa fare

Altre cause dell’ingiallimento fogliare sono:

  • mancanza di luce
  • variazioni improvvise
  • variazioni di pH che impediscono l’assorbimento di nutrienti dal suolo

Iniziamo con la mancanza di luce. La gardenia in casa va posizionata alla giusta distanza dalla finestra per evitare che le foglie colpite dai raggi solari possano bruciarsi. La gardenia in giardino è meno soggetta a ingiallimenti fogliari legati alla posizione, soprattutto quando questa è coltivata nella medesima posizione da ormai molto tempo.

Se la gardenia è posta in una zona molto secca, priva di umidità, potrebbe presentare foglie gialle e arricciate. Quando le foglie sono deformate potrebbero presentare anche altri disturbi. Se noti foglie con macchie nere foglie scure, probabilmente la pianta può aver subito uno shock termico: tieni il vaso vicino al termosifone? Ci sono correnti d’aria? In questo caso (foglie accartocciate o giallo-brunastre) puoi nebulizzare la pianta.

Se hai da poco comprato una gardenia che ti sembrava in buona salute, ma una volta sistemata nella sua dimora definitiva ha iniziato a ingiallire le foglie, niente paure. In questo caso, le foglie gialle sono il sintomo di una cattiva acclimatazione. In genere il vivaio non te lo dice ma… la pianta dovrebbe essere gradualmente adattata al suo nuovo habitat. Assicurati di usare il terriccio giusto per la gardenia e integra il suolo con del fertilizzante specifico.

Gardenia con foglie gialle: pianta acidofila

Coltivare la gardenia in casa non è un compito semplice. Il motivo? Anche se le cure sembrano facili, c’è sempre qualcosa che può sfuggire. La gardenia è una pianta acidofila e se la irrighi con acqua del rubinetto puoi causare una malattia nota come clorosi ferrica.

Quando usi l’acqua calcarea per irrigare le gardenie, il pH del suolo aumenta. Il pH del suolo ideale per la gardenia deve avere una reazione acida o subacida (quindi deve essere tendenzialmente basso). Il calcare dell’acqua del tuo rubinetto, aumentando il pH del suolo, impedisce alla pianta di assorbire il ferro e altri micronutrienti.

In condizioni analoghe, noterai un progressivo ingiallimento delle foglie. Cosa fare? Innanzitutto correggi le irrigazioni:

  • Usa acqua piovana
  • Usa acqua distillata
  • Impiega acqua del condizionatore
  • Utilizza acqua opportunamente trattata

Come trattare l’acqua per l’irrigazione della gardenia? Lascia riposare, per almeno 48 ore, l’acqua del rubinetto nell’annaffiatoio. Per ogni 5 litri di acqua dovrai aggiungere due cucchiaini di aceto bianco. Al termine delle 48 ore puoi irrigare la gardenia scartando l’acqua che si è depositata sul fondo.

Per un pronto intervento, puoi aggiungere un concime specifico per piante acidofile.

Indicazioni sul concime da usare, il terriccio da impiegare e le cure da dedicare alla pianta, sono contenute nell’approfondimento: gardenia in casa.

Gardenia: significato del fiore

Sapevi che le fiale porta-fiore sono nate proprio per prolungare la vita dei fiori di gardenia? Questo fiore, infatti, in passato era simbolo di lusso, prosperità e benessere ed era sfoggiato dai signori benestanti di tutta Europa. Per altre informazioni leggi l’articolo correlato “Gardenia: significato“.

Pubblicato da Anna De Simone il 11 novembre 2018