Frutto della passione: proprietà, coltivazione e come si mangia

passion fruit frutto della passione maracuja

Il frutto della passione (o maracuja se si vuole utilizzare il nome originale utilizzato nei paesi di lingua portoghese) è un frutto originario del Brasile diventato famoso in tutto il mondo per il suo sapore molto dolce che ricorda l’estate.



Frutto della passione: proprietà e benefici

Il frutto della passione apporta molteplici benefici grazie alle sue diverse proprietà.

Una delle prime proprietà del frutto della passione è l’importante apporto di fibre, la sua polpa ne è composta per il 27% e comporta benefici contro il colesterolo proteggendo le mucose del colon.

Il frutto della passione è ricco di vitamina C (sono presenti circa 30 g di vitamine ogni 100 g di polpa!) e il beneficio che si trae da questa proprietà è un ottimo rinforzo delle difese immunitarie contro i malesseri stagionali.

La considerevole quantità di potassio (348 mg in 100 g di polpa) presente nel frutto della passione aiuta a regolare il sistema cardiocircolatorio rendendolo un effetto benefico molto utile per gli sportivi.

Infine il frutto della passione è molto ricco di vitamina A, un ottimo antiossidante naturale che protegge le mucose dei polmoni e della cavità orale dal cancro.

Frutto della passione: come si mangia

Originario del Brasile il frutto della passione è ormai conosciuto in tutto il mondo, Italia compresa.

È spesso utilizzato nei gelati o nella preparazione di cocktail, ma vi siete mai chiesti come si mangia?

La prima cosa da fare nel momento in cui andrete a comprare il frutto della passione è valutarne lo stato di maturazione in modo tale da poterne gustare al meglio tutto il suo incredibile dolce sapore.

Il frutto è maturo quando la buccia si raggrinzisce leggermente, un consiglio che vi do per sapere se state per mangiare un buon frutto della passione è di agitarlo per vedere se la polpa emana un buon profumo.

Una volta acquistato e lavato il frutto della passione munitevi di un cucchiaino ed estraete la polpa prestando massima attenzione a non raschiare i bordi, composti di una parta bianca molto amara.

Il frutto della passione può essere anche mangiato come accompagnamento a un secondo piatto a base di carne o di pesce, oppure nei dolci, come ad esempio nello yogurt bianco.

Frutto della passione: coltivazione

La pianta del frutto della passione può essere ottenuta utilizzando i semi freschi che potrete ottenere direttamente estraendoli dal frutto.

Il nostro consiglio per aumentare per quanto possibile le probabilità di vedere germogliare una piantina è quello di strofinarli leggermente fino a quando vedrete uscire un po’ di succo, lavarli accuratamente e lasciarli asciugare per 4 giorni. A questo punto dovrete effettuare un altro lavaggio per poi rimetterli ad asciugare per 2-3 giorni avendo l’accortezza di non metterli in pieno sole ma di preferire una zona all’ombra.

A questo punto potrete prendere un vaso e riempirlo di terra, creare dei solchi nel terreno a distanza di 5 cm l’uno dall’altro e inserire i semi del frutto della passione tenendoli a distanza di almeno 1 cm.

Una volta che le piantine raggiungono i 20 cm di altezza, decidete se continuare la coltivazione in casa oppure in giardino, nel secondo caso trapiantate le piantine nel terreno prendendovene cura contro i parassiti, nel giro di circa 1 un anno dovrebbe dare i suoi primi frutti.

In alternativa potrete anche ordinare le piantine del frutto della passione su Amazon seguendo questo link così da velocizzare i tempi.

Capire se il frutto della passione è maturo è semplicissimo perché cadranno da soli dall’albero. Sarà poi importante raccoglierli entro 2 giorni dalla loro caduta.

Frutto della passione: fiore

Il fiore del frutto della passione può essere coltivato sia in appartamento sia in giardino.

In appartamento si consiglia di porre la pianta del fiore in un punto molto luminoso dove può prendere almeno quattro ore di sole al giorno, altrimenti rischierete di non vederlo fiorire.

Il mio consiglio è di tenere il fiore del frutto della passione all’interno di una stanza con meno di 21 gradi perché con temperature più alte avrebbe bisogno di una forte umidità atmosferica.

Durante l’inverno vi suggerisco di mettere il fiore del frutto della passione a riposo in una zona con basse temperature in modo tale da fermare la sua crescita e rinforzarla per l’anno successivo. Durante l’estate è invece importante annaffiare abbondantemente la pianta tutti i giorni senza però creare ristagni d’acqua.

Il fiore del frutto della passione andrebbe concimato durante il periodo di primavera/estate almeno una volta a settimana se si trova in un vaso piccolo, ogni due se si trova in un vaso grande.

Se volete provare a dare un senso esotico alla vostra abitazione facendo crescere in vaso il fiore del frutto della passione vi consiglio l’acquisto dei suoi semi direttamente da questo link, alla modica cifra di 3,57€! Avrete a vostra disposizione 50 semi.

Fiore del frutto della passione: significato

Il significato del fiore del frutto della passione è quello di un sentimento profondo che sta per nascere.

Regalando questo fiore a un caro amico esprimerete la vostra leale e sincera amicizia.

La caratteristica del fiore della passione è di aprirsi alla mattina per chiudersi alla sera. Purtroppo ha una vita molto breve, breve come è di solito il sentimento di passione in amore.

Pubblicato da Matteo Di Felice il 8 Aprile 2019