Frasi sui laghi

Frasi sui laghi

Frasi sui laghi, da citare o da pensare, da declamare quando siamo sulla loro riva oppure quando desidereremmo esserlo ma siamo al contrario in ambienti molto meno naturali e gradevoli. Spesso secondi al mare, i laghi hanno invece in realtà ispirato molti poeti e molti scrittori, oltre che pittori e fotografi a volontà.



Frasi sui laghi famose

Spesso le frasi sui laghi famose vedono il lago come metafora. Infatti:
Fai che il tuo cuore sia come un lago. Con una superficie calma e silenziosa. E una profondità colma di gentilezza (Lao Tzu)
I laghi sono le pozzanghere rimaste dopo il diluvio. (Ramón Gómez de la Serna)
Il segreto della felicità è possedere una decappottabile e un lago. (Peanuts)

Frasi sui laghi

Frasi sul lago di Garda

Molto amato dai tedeschi e dai tanti turisti stranieri che ne affollano le rive, la maggior parte provenienti dall’Europa del Nord e dell’Est, il lago di Garda è apprezzato anche dagli italiani e dagli stessi veneti e lombardi. Ma tra le frasi sui laghi dedicate a questa superficie fluida, quella più famosa non è di un italiano.

Quanto vorrei avere i miei amici accanto per godere insieme del panorama che mi si presenta dinanzi! Avrei potuto essere fin da questa sera a Verona ma mi si prometteva allo sguardo un’ opera ammirevole della natura: il meraviglioso lago di Garda. (Goethe)

Frasi sul lago di Como

Non per essere banali, ma non si può non citare la frase sul lago di Como che nessun mai scorda. La citazione per definizione, da fare, se si passa vicino al lago di Como. Dai Promessi Sposi di Alessandro Manzoni.

Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e a golfi, a seconda dello sporgere e del rientrare di quelli, vien, quasi a un tratto, a ristringersi, e a prender corso e figura di fiume, tra un promontorio a destra, e un’ampia costiera dall’altra parte; e il ponte, che ivi congiunge le due rive, par che renda ancor più sensibile all’occhio questa trasformazione, e segni il punto in cui il lago cessa, e l’Adda rincomincia, per ripigliar poi nome di lago dove le rive, allontanandosi di nuovo, lascian l’acqua distendersi e rallentarsi in nuovi golfi e in nuovi seni.

Frasi sui laghi ghiacciati

Le frasi sui laghi ghiacciati sono rare, ma molte sono quelle sul ghiaccio in Sé per sé. Si sono Kafka ed Herzog che ne parlano, e poi il bravissimo Haruki Murakami.

Un libro deve essere un’ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi. (Franz Kafka)
La civiltà è come un sottile strato di ghiaccio su un profondo oceano di caos e oscurità. (Werner Herzog)
Il ghiaccio non ha futuro. Tutto quello che ha è il passato racchiuso dentro di se. Il ghiaccio può preservare le cose in questo modo – estremamente pulite, distinte e vivide come se fossero ancora vive. Questa è
l’essenza del ghiaccio. (Haruki Murakami)

Frasi sui laghi

Frasi sui laghi poetiche

Un proverbio e una frase ispirante e una particolarmente saggia come frasi sui laghi poetiche.

Le acque tranquille di un lago riflettono le bellezze che lo circondano; quando la mente è serena, la bellezza dell’io si riflette in essa. (Bsk Iyengar)
La grand’acqua del lago lontano non spegne il piccol fuoco vicino. (Proverbio)
Solo dopo che l’ultimo albero sarà abbattuto, solo dopo che l’ultimo lago sarà inquinato, solo dopo che l’ultimo pesce sarà pescato, Voi vi accorgerete che il denaro non può essere mangiato. (Toro Seduto, capo della tribù dei Sioux)

Frasi sui laghi di montagna

Forse la verità dipende da una passeggiata intorno al lago. (Wallace Stevens)
Il lago e le montagne sono diventate il mio paesaggio, il mio mondo reale. (Georges Simenon)
Terra e cielo, boschi e campi, laghi e fiumi, montagna e mare, sono ottimi maestri, e insegnano ad alcuni di noi più di quanto possiamo imparare dai libri. (John Lubbock)

Frasi sui laghi: libri

Nel suo libro “il lago” Banana Yoshimoto cita e descrive spesso il lago ma anche in molti altri suoi scritti. Tutti consigliatissimi.

Il lago era immerso nel silenzio, come se avesse inghiottito tutti i rumori. La superficie sembrava uno specchio, s’increspava a ogni soffio di vento. Si sentiva soltanto, ora alto, ora basso, il canto degli uccelli.
(Banana Yoshimoto)
Le nostre passeggiate in riva al lago, mano nella mano, sono ancora lì, così come le risate in spiaggia con Mino e Chii e le volte che ci fermavamo a guardare i gabbiani. Non è né un bene né un male, quelle scene sono semplicemente dentro.
(Banana Yoshimoto)

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Ti potrebbe interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 23 giugno 2017