Formiche nell’orto e sulle piante

formiche nell'orto

Le formiche nell’orto, sulle piante da frutto e sulle piante in vaso, possono essere una vera seccatura. Ecco alcuni suggerimenti utili per eliminare le formiche dalle piante dell’orto e del giardino. Quando le formiche sono utili nell’orto e quando sono nocive.

Le formiche sono insetti sociali, vivono riunite in formicai, in comunità che rispettano gerarchie e ruoli. Se ne conoscono più di 6000 specie e nell’orto, nel giardino e tra i vasi delle piante ornamentali, sono principalmente tre le formiche che puoi incontrare. Vediamo come eliminare le formiche dalle piante in vaso, dall’orto e dalle piante da frutto sfruttando rimedi naturali.

Formiche nell’orto, sulle piante da frutto e sulle piante in vaso

Le formiche che trovi nell’orto e nel giardino sono principalmente della specie Lasius niger, anche nota come formica nera. Altrettanto comuni nell’orto e sulle piante da frutto e ornamentali, sono le formiche Linepithema humile (formica argentina) e Monomoium pharaonis (formica faraone).

Se hai trovato un nido di formiche nel vaso o nell’orto, preparati a una grande invasione. Ogni nido contiene un gran numero di esemplari che varia in base alla grandezza della colonia e in base alla specie. Quante formiche ci sono in un nido? Se nel tuo orto o in un vaso trovi un nido di formiche nere, sappi che ogni nido contiene dai 15.000 ai 30.0000 individui.

Le formiche nere vivono nel terreno e si adattano a tutti gli ambienti. Presentano un corpo di colore nero o bruno, alcuni esemplari presentano corpo marrone scuro e testa nera. In realtà, l’aspetto si diversifica in base all’esemplare della specie che stai osservando. Della formica comune (Lasius niger) le operaie sono lunghe dai 2 ai 5 mm. Queste formiche vivono nel terreno e se la pianta è ricca di melata (sostanza zuccherina rilasciata da afidi e cocciniglie) può ricoprirla nel giro di pochi secondi.

Le formiche sono utili all’orto? 

Non sono particolarmente dannose, anzi, hanno un ruolo biologico importante… tuttavia è anche bene precisare che le formiche “allevano” gli afidi per poter sfruttare le loro secrezioni zuccherine, “rubano” i semi dall’orto e possono essere dannose soprattutto per le piante in vaso.

Come premesso, hanno un ruolo biologico importante. Le formiche nell’orto possono comportarsi da spazzine: si nutrono, tra le altre cose, anche di larve di parassiti dell’orto. Contribuiscono all’impollinazione dei fiori e funzionano un po’ da spazzini contribuendo al ciclo dell’azoto.

Per questi motivi (vantaggi e svantaggi) è bene non eliminare completamente le formiche dall’orto ma cercare di controllarle in caso di invasione. Per evitare spiacevoli esperienze, le formiche vanno sempre eliminate in caso di piante in vaso, soprattutto se in prossimità dell’abitazione.

Le formiche sono pericolose per l’uomo?

In linea generale no, anche se alcune specie possono essere potenzialmente portatrici di malattie. Ne è un esempio la formica argentina che può diffondere germi patogeni e per questo è prevista la lotta obbligatoria. Questa formica si trova più raramente nel terreno o nei vasi delle piante: fa il nido nei muri, nelle cavità di pietre o suoli sassosi. Sono lunghe 2 – 2,5 mm, quindi sono formiche piccolissime e si infilano ovunque muovendosi formando lunghe file.

formiche sulle piante

La formica faraone è grande solo un paio di millimetri e, seppur onnivora, nell’orto e in giardino predilige mangiare carcasse di animali morti. Queste formiche non amano la luce, tendono a nidificare in posti lontani dalle case e dall’orto e come la formica argentina, anche la formica faraone può essere portatore di patogeni.

Nella foto in apertura della pagina, alcune formiche nere (Lasius niger), le più comuni nell’orto. Nella foto in basso, a sinistra un soldato di formica faraone e a destra una formica argentina.

Come eliminare le formiche nell’orto, dalle piante da frutto e dalle piante in vaso

Per allontanare le formiche dall’orto, dal giardino e dalle piante è importante sfruttare rimedi naturali. In caso di piante da frutto e nell’orto, la coltivazione perimetrale di aglio aiuterebbe a scoraggiare il proliferare delle colonie di formiche.

Per lo stesso motivo, un macerato di aglio irrorato sulle coltivazioni e nel terreno delle piante in vaso può esercitare una buona funzione repulsiva.

Altri repellenti naturali contro le formiche nell’orto sono: la cenere della legna (che però fa aumentare anche il pH del suolo) e il macerato di peperoncino.

Se proprio vuoi usare un insetticida, usa una sostanza ammessa in agricoltura biologica. La polvere di piretro o il piretro spray può essere molto efficace per eliminare le formiche dall’orto e dalle piante (comprese piante da frutto e piante in vaso). Il piretro è una pianta, da questa si estraggono molecole note come “piretrine” utilissime in agricoltura biologica.

L’unica accortezza consiste nell’usare il prodotto al crepuscolo: il piretro è una sostanza fotosensibile e non è efficace se usato in pieno sole (la molecola responsabile della sue efficacia si disattiva al sole). Il piretro è un insetticida naturale in grado di ammazzare le formiche, ma ne consigliamo l’uso solo in caso di piante in vaso o piante già colpite da afidi.

Dove comprare un insetticida contro le formiche nell’orto e nel giardino?

Il piretro è facile da trovare presso consorzi agrari e garden center, puoi anche comprarlo sfruttando la compravendita online: “a questa pagina Amazon” è possibile scegliere tra tanti insetticidi naturali a base di piretro ammessi in agricoltura biologica.

Altri consigli: come tenere lontane le formiche

Pubblicato da Anna De Simone il 13 agosto 2018