Formaggio di Capra: proprietà e benefici

Formaggio di Capra

Il formaggio di capra un tempo forse era visto come un formaggio di serie B. Con un gusto più rustico, presentato in modo meno scenografico, pareva dovesse essere solo per chi lo produceva, per chi viveva in campagna, per chi amava il gusto della fattoria. Oggi è invece un alimento stimato e ricercato, pienamente riconosciuto. Vediamo se è una delle tante mode, e fra poco arriverà un altro formaggio a prendere il suo posto. Secondo noi no perché il formaggio di capra sembra avere tutte le carte in regola per restare nella lista dei cibi sani e consigliati. Ha delle importanti proprietà organolettiche, contiene solo grassi sani e fornisce meno calorie rispetto a molti altri formaggi. Chi non ha problemi di linea deve almeno prendere atto che si digerisce molto bene.



Formaggio di Capra: proprietà

Il formaggio di capra può essere di vario tipo, in commercio lo troviamo stagionato o anche fresco. Di norma ha un gusto fresco ma con un pizzico di sapore autentico che ad alcuni piace molto, ad altri, a dir la verità, disturba. Faccio un paragone che potrebbe turbare i vegetariani e i vegani, ma vuole essere solo un paragone. A molti piace la carne ma a pochi piace la selvaggina perché ha quel suo gusto selvatico, appunto, che non è scontato e che alcuni palati delicati possono soffrire. Con il formaggio di capra accade qualcosa di simile, soprattutto con quelli stagionati, mentre quelli freschi mantengono maggiore pacatezza di gusto.

Da formaggio a formaggio, sempre di capra, le proprietà organolettiche possono anche variare molto. Il metodo di produzione influisce moltissimo sia sulla composizione degli acidi grassi, sia sui livelli di pH, sia sulla quantità e la qualità di sale e di Sali minerali. Quelli a pasta molle sono meno calorici, hanno meno grassi e meno proteine, proprio come accade di regola, con qualche eccezione, per altri tipi di formaggi, di mucca ad esempio. I formaggi di capra freschi in media contengono circa 264 Kcal all’etto, quelli stagionati anche il doppio.

Formaggio di Capra

Formaggio di capra: benefici

Uno per uno, in ordine alfabetico, ecco solo i principali benefici di questo sempre più apprezzato alimento.
Allergia. In media i prodotti che contengono latte di capra, formaggi compresi, hanno la caseina A2, un tipo di proteina che ha dimostrato di essere meno allergenica e meno infiammatoria della varietà A1. Chi ha una intolleranza più o meno forte al lattosio, può provare con il latte di capra, potrebbe scamparla e trovare il modo di mangiare gustosi formaggi lo stesso, evitando disturbi all’apparato digerente e intestinale.

  • Antibatterico. Studiando alcuni microrganismi dal latte di capra e del formaggio da esso ricavato, sono state confermate alcune sue proprietà antibatteriche. Alcuni batteri isolati dal formaggio sarebbero in grado di inibire lo Staphylococcus aureus, Bacillus cereus, Escherichia coli, Listeria monocytogenes, L. inoccua, Pseudomona aeruginosa, Shigella flexneri, Serratia marcescens, Enterobacter cloacae e Klebsiella pneumoniae. L’acido caprilico ha inoltre proprietà antibatteriche, antivirali e antimicotiche, potrebbe quindi risultare utile nella cura di infezioni come la Candida, l’acne, i problemi digestivi e altro ancora.
  • Digestione. Lo abbiamo già accennato: il latte di capra è più digeribile di altri tipi di latte. Vediamo come mai. Ha una composizione chimica diversa, vitamine presenti in proporzioni quantità diverse, idem per i Sali minerali e le proteine. Questo lo renderebbe più facile da digerire e adatto a chi ha delle sindromi di malassorbimento.
  • Grassi Sani. “I formaggi sono grassi e non vanno mangiati”, si sente spesso dire. Prima di tutto non eliminiamoli totalmente dalla nostra dieta, a meno di precise prescrizioni mediche. Se proprio vogliamo stare attenti, scegliamo quelli di capra perché i grassi che vi troviamo sono grassi sani. Inoltre ci sono alte quantità di acido caprilico e acido caprico che favoriscono il metabolismo energetico oltre ad essere responsabili del tipico sapore più acido
  • Infiammazione. Il latte di capra assieme a quello di asina, sono quello con maggiori proprietà antinfiammatorie, questo li rende particolarmente adatti a chi sta vivendo condizioni infiammatorie e allergiche, compresi gli anziani.
  • Perdita di Peso e senso di sazietà. Nessun alimento fa dimagrire, sarebbe assurdo, ma ce ne sono alcuni che sono consigliati a chi sta seguendo una dieta, per vari e validi motivi. In questo caso è perché sono presenti degli acidi grassi a catena media che aumentano il senso di sazietà e favoriscono quindi una leggera perdita di peso. Sempre questi acidi grassi riescono ad essere scomposti e assorbiti rapidamente dall’organismo e hanno meno probabilità di essere immagazzinati come grassi.
  • Probiotici. Ce ne sono tanti in questo alimento e sono batteri buoni, utili per la salute del nostro apparato digerente inoltre riducono gli stati infiammatori e potenziano il sistema immunitario. A seconda del tipo, il formaggio di capra può contenere una grande varietà di probiotici tra cui L. acidophilus e L. plantarum.

Pubblicato da Marta Abbà il 21 Settembre 2019