Come far germogliare le patate

Come far germogliare le patate

Come far germogliare le patate: come far germinare le patate per poi procedere alla coltivazione. Come si tagliano le patate per la semina e consigli per piantare le patate germogliate.

La coltivazione delle patate è semplice, tutti possono provarci: vi basterà avere un paio di vecchie patate germogliate. Se avete dimenticato le patate in dispensa, probabilmente queste avranno avuto modo di emettere uno o più germogli. In questa pagina vedremo come stimolare la germinazione delle patate per poi proseguire alla coltivazione.

Patate per la semina

Spesso, le patate che troviamo al supermercato sono state trattate con sostanze atte a ritardarne la germinazione. Le patate destinate alla semina dovrebbero essere acquistate presso un consorzio agrario o da un piccolo coltivatore locale. Se proprio non sapete a chi rivolgervi, provate a comprare patate biologiche scegliendo i tuberi migliori.

Ricordate che quando scegliete il tubero, non state selezionando solo una patata ma state decidendo quale varietà coltivare.

Pregermogliazione: come far germogliare le patate

La pregermogliazione ci consente di accorciare i tempi di coltivazione e selezionare le migliori patate da seminare. Si esegue un mese prima della semina delle patate.

Per eseguire la pregerminazione vi basterà collocare i tuberi all’interno di una scatola, affiancateli senza addossarli ma occupando lo spazio di un unico strato.

Evitate di ammassare più patate l’una sull’altra altrimenti arriverà poca luce. Ponete la scatola in un luogo luminoso e fresco. Attenzione! Luminoso sì, ma non a diretta esposizione solare.

Quando le gemme avranno raggiunto una lunghezza di 2-3 cm, le patate saranno pronte per la semina.

Prima di piantare la patate eliminate i germogli di troppo: lasciate tre germogli per ogni patata o per parte di patata che andrete a piantare.

Nota bene
La germinazione delle patate può avvenire anche nella credenza di casa, soprattutto quando le patate sono a diretto contatto con cipolle. Le sostanze sprigionate dalle cipolle stimolano la germinazione della patata.

L’unico inconveniente è che, in condizioni di scarsa luminosità come nella credenza di casa, i germogli emessi dalle patate sono generalmente molto esili. Tuttavia, non vi costa nulla provare a coltivare patate germogliate in modo naturale nel cassetto della cucina, magari il risultato vi sorprenderà!

Come si tagliano patate per la semina

Per la semina è possibile usare patate tagliate o intere. Le patate grosse, con più germogli, vanno tagliate in più parti facendo in modo che ogni porzione vada a conservare 2 – 3 germogli.

Quando seminare le patate

Il periodo migliore per seminare le patate varia in base alla zona climatica. Ecco il periodo della semina delle patate:

  • Nel Meridione si può seminare da settembre a dicembre.
  • Al Centro si possono seminare patate da febbraio ad aprile.
  • Al nord si possono seminare patate da aprile a giugno.
  • Nelle zone costiere si può proseguire alla semina anche a febbraio.

Chi semina nell’orto dovrà rispettare una distanza adeguata tra una pianta e l’altra e tra le diverse file. La distanza da rispettare dipende dalla varietà ma generalmente si consiglia una distanza di 40 cm tra una pianta e l’altra e di 80 cm tra un solco (fila) e l’altro.

Per tutte le informazioni: coltivare le patate.

Come conservare le patate senza farle germogliare

Chi coltiva patate in orto, nello stoccaggio, rischia di ritrovarsi con una marea di patate germogliate da dover consumare velocemente. Per evitare che ciò accada vi è un modo giusto per conservare le patate e tardarne la germinazione.

Appena si formano i germogli, bisognerebbe aver cura di eliminarli prontamenti. Inoltre dovreste conservare le patate in una zona con temperature non superiori ai 6 – 8 °C (ma la temperatura non deve neanche scendere sotto i 3 – 4 °C altrimenti i tuberi assumeranno un sapore dolciastro e poco gradevole. Anche l’umidità gioca un ruolo importante, l’ambiente non dovrebbe essere troppo secco ma neanche troppo umido.

Ti potrebbe interessare

Pubblicato da Anna De Simone il 5 maggio 2017