Cromoterapia, benefici sul corpo

cromoterapia benefic corpo

Cromoterapia, benefici sul corpo e sulla sfera psichica. Storia e origini della cromoterapia. Gli effetti dei colori sul corpo e i vantaggi della cromoterapia, colore per colore.

La cromoterapia è una pratica alternativa che fa uso dei colori per la cura di disfunzioni fisiologiche. Secondo la cromoterapia, i colori riuscirebbero a condizionare il corpo e la psiche tanto da poter essere usati per calmare determinati sintomi.

Cromoterapia, le origini

Sono molto accesi i dibattiti che mettono in dubbio l’efficacia della cromoterapia: per la comunità scientifica non ci sono prove certe, ne’ studi clinici controllati, eppure la cromoterapia è una pratica antichissima! Le prime applicazioni della cromoterapia risalgono all’Antico Egitto, gli egiziani, infatti associano al dio Thot la scoperta della cromoterapia.

In Grecia, si usavano pietre, cristalli e unguenti colorati per curare determinati disturbi e si dipingevano le pareti dei luoghi di cura per coadiuvare, con i colori, l’effetto curativo dei rimedi medicamentosi impiegati. Anche l’antica arte della medicina cinese ha confidato, per secoli, nel potere di guarigione dei colori. Nell’antica Cina le finestre delle camere dei pazienti venivano coperte con teli di colore adeguato alla malattia da curare, la luce filtrando dalla finestra, illuminava l’intera stanza con il colore desiderato; anche gli indumenti indossati dal paziente dovevano essere del medesimo colore.

Nel 1878, l’americano Edwin Babitt pubblicò il suo libro “The principle of Light and Color” che posò le prime basi della cromoterapia moderna.

Oggi, la cromoterapia è annoverata tra le pratiche di guarigione dell’Ayurveda. La medicina ayurvedica afferma che i colori riescono a influenzare l’equilibrio dei chakra, cioè i centri di energia associati alle principali ghiandole corporee.

La cromoterapia con l’uso della luce prende il nome di “spettrocromoterapia” ed è nata in tempi più recenti, nel 1920.

Cromoterapia, benefici sul corpo

Si avvicina l’autunno e non sono poche le persone che soffrono di SAD, disturbo affettivo stagionale. Durante il cambio di stagione, queste persone tendono a soffrire di stanchezza cronica, spossatezza, mancanza di energia, apatia e altri sintomi psicosomatici; in queste circostanze la cromoterapia potrebbe essere indicata per riequilibrare i livelli energetici del corpo, soprattutto se associata a bagno turco o sauna. In questo paragrafo vedremo gli effetti benefici della cromoterapia sul corpo e sulla mente:

  • Il colore rosa è usato per lenire i disturbi circolatori a carico di vene e arterie. Può essere utile per lenire la sindrome delle gambe senza riposo.
  • Il colore rosso, in cromoterapia, è utile per contrastare l’ipotensione arteriosa, aumentare il metabolismo e migliorare la respirazione. Il rosso è impiegato per stimolare le funzioni del sistema nervoso centrale.
  • L’arancione torna utile per chi vuole perdere peso corporeo perché aiuterebbe a eliminare la massa grassa. E’ usato per coadiuvare le cure tradizionali per asma e bronchite.
  • Il giallo è il colore più luminoso. In cromoterapia è usato per curare i disturbi della pelle, rafforzare il sistema nervoso e per la salute delle ghiandole del corpo, dei reni e dei vasi linfatici.
  • Il verde è un colore associato alla tranquillità, la pace e l’armonia. E’ usato per alleviare disturbi d’ansia e disagi di natura emotiva.
  • Al verde vivace sono associate proprietà antisettiche, stimolanti e rigenerative, ma vi ricordiamo (ancora una volta) che la cromoterapia non ha trovato evidenze scientifiche, quindi non vi sono prove cliniche ma solo basi teoriche.
  • Il blu scuro è un colore usato per ridurre le tensioni muscolari e sciogliere le rigidità a carico delle articolazioni.
  • Il blu è impiegato per infondere calma e serenità. E’ un colore impiegato per alleviare il mal di testa, l’emicrania, le tensioni nervose e lo stress. Stando alla cromoterapia, i suoi benefici sul corpo potrebbero essere utili per contrastare raffreddore, mal di stomaco e crampi muscolari.
  • L’indaco è un colore utile per alleviare la stanchezza degli occhi, disturbi a carico delle orecchie e del naso. In cromoterapia, all’indaco, si riconosce un effetto sedativo.
  • Il viola è usato per rilassare i muscoli soprattutto in fase di meditazione. E’ utile per chi pratica yoga. Per quanto riguarda gli effetti benefici sul corpo, in cromoterapia, al viola è associata la capacità di rinforzare il sistema linfatico e contrastare disturbi urinari.

La cromoterapia è una pratica antichissima, usata in tutto il mondo da secoli; ancora oggi rimane una delle più popolari terapie CAM, Complementary and Alternative Medicine, pratiche di medicina complementare alternative. Nonostante la popolarità di questo rimedio naturale, vi consigliamo di consultare sempre il vostro medico di fiducia per il trattamento di qualsiasi disturbo psicofisico.

Ti potrebbero interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 13 settembre 2016