Sauna finlandese: caratteristiche e benefici

Sauna finlandese

Una sauna finlandese fa bene non solo alla pelle ma anche al resto del corpo. In Finlandia non è una “cosa da ricchi” ma una consuetudine consolidata. Un po’ per il clima, certo, ma non solo. Si tratta di una tradizione, in Finlandia come in altri paesi del Nord, e che in Italia è stata adottata da pochi, ma è un trend in crescita.



In verità i benefici di una sauna finlandese sono i benefici dei bagni che nell’antichità alcuni popoli facevano per campare più a lungo.

Ci sono numerosi popoli che ricorrevano ai bagni di vapore secoli e secoli fa, per anestetizzare i dolori e rendere l’ambiente sterile. Gli Aztechi li associavano al momento del parto, ad esempio, anche i Romani e altri popoli a noi meno noti usufruivano del calore dell’acqua per tornare in forma e in salute.

Sauna finlandese da esterno e interno: caratteristiche

E’ detta anche sauna secca, la sauna finlandese, ed è una sauna particolare. Si procede con un progressivo riscaldamento di pietre, di solito peridotite, olivine-dolerite e olivine, che devono essere poste sulla fonte di calore. In questo modo l’aria si riscalda e diventa secca, importante è quindi umidificarla in modo da restare sempre sopra al livello del 10%, mettendo acqua sulle pietre. Se mescoliamo all’acqua degli oli essenziali il risultato è ancora più rilassante, diventa una sana finlandese con aromaterapia.

Per effettuare una sauna così è necessario un luogo ad hoc ma nulla che non possa essere annesso ad una abitazione, ad esempio, come a tutti gli effetti accade in Finlandia e in tutti i Paesi del Nord Europa. Un tempo, i primi modelli di sauna finlandese, erano buchi scavati nella terra e ricoperti, col tempo si è iniziato a costruirne fatte come baite in legno, spesso vicino a laghi o fiumi, perché se si vuole davvero effettuare il trattamento completo, dopo la sauna calda e chiusa, ci si deve tuffare in un lago ghiacciato. C’è anche chi fa una corsa sulla neve e un massaggio con rami di betulla per riattivare la circolazione.

Sauna finlandese da esterno e interno: caratteristiche

Sauna finlandese fai da te

Il Fai da te è possibile e lo dimostrano i finlandesi stessi, spesso impegnati a costruire una sauna secondo le loro tradizioni, affianco alla propria casa o dentro. E’ intesa da molti anche come luogo di socializzazione, non solo di relax e di riflessione. Anche per le terme romane e l’hammam turco era così!

In Finlandia il fai da te per le saune è diffuso, questo popolo considera la sauna come una ‘farmacia dei poveri’, la prima costruita nel Paese risale addirittura al 1100. Chi cerca una sauna più vicina a casa può andare a Bressanone.

Sauna finlandese fai da te

Sauna finlandese: benefici

Vediamo meglio quali benefici porta la sauna finlandese. Grazie alla temperatura che richiede, è ottima per le infezioni perché attiva il sistema linfatico, aumenta le difese immunitarie e quindi le previene. Come prevenzione e cura aiuta anche in caso di influenze, tonsilliti, raffreddori, sinusiti e riniti ricorrenti, per le allergie al polline e i raffreddori da fieno può aiutare. La sauna finlandese può essere consigliata anche a chi soffre di malattie delle vie respiratorie e bronchiti croniche perché l’aria calda sui bronchi ha effetto lenitivo ed emolliente.

Sauna finlandese: prezzi

Dipende molto dalle dimensioni e dai prezzi, oltre che dalla qualità dei materiali, però possiamo dire che il costo di una sauna può variare indicativamente dai 3.500 euro e i 10.000.

Sauna finlandese: prezzi

Sauna finlandese: controindicazioni

Pur facendo bene alla salute, la sauna finlandese non è per tutti. Alcune persone potrebbero infatti non solo a non trarne beneficio ma anche ad esserne danneggiati. Non è una bella idea fare una sauna come queste se si hanno infezioni acute o si soffre di forme di reumatismo articolare e artrite reumatoide, oppure se si ha la pressione di norma bassa.

Anche chi soffre di insufficienza renale per perdita eccessiva di liquidi ed elettroliti deve evitare questa pratica come anche chi ha attacchi epilettici. Attenzione a chi porta le lenti a contatto: può fare la sauna finlandese ma prima deve toglierle perché l’alta temperatura può deformarle creando infiammazioni congiuntivali. Durante la gravidanza si consiglia di non fare saune così, anche chi è claustrofobico meglio che eviti.

Per quanto riguarda invece che ha il via libera, un consiglio: evitare di entrare in sauna digiuni o dopo pasti abbondanti e fare attenzione all’igiene perché è un ambiente in cui si possono contrarre malattie micotiche ai piedi e/o unghie, rara la legionella.

Sauna finlandese: accessori

Se abbiamo una sauna finlandese personale possiamo crearla ed arredarla come preferiamo, con gli accessori che ci aiutano a rilassarci al meglio. E’ bene però precisare che la vera sauna finlandese non prevede aromi, né musica rilassante ed è poco illuminata. E’ da un lato molto ascetica, come sauna, ma ha un effetto straordinario e permette una forte concentrazione sul proprio corpo improntata sul raggiungimento di uno stato di benessere. Quello che occorre avere a portata di mano prima di una sauna finlandese sono due asciugamani in cotone e delle ciabatte comode. Se è una sauna a due posti, un compagno di sauna simpatico!

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 2 agosto 2018