Cosa coltivare in autunno

cosa coltivare in autunno

Cosa coltivare in autunno: da fine settembre a dicembre, sono diversi gli ortaggi e le verdure da piantare nell’orto. Le coltivazioni avviate in autunno rappresentano le basi dei raccolti che andranno avanti per tutto l’inverno e la primavera. Ecco come si presenta l’orto in autunno.

Non solo ortaggi e verdure, l’autunno è un buon periodo anche per il giardino. In autunno è possibile mettere a dimora nuovi impianti: tra i fiori, oltre i bulbi autunnali (messi a dimora in autunno e che fioriscono in primavera) si possono mettere a dimora i rosai a radice nuda. La messa a dimora dei rosai può andare avanti fino a quando il gelo non indurisce il suolo.

L’orto in autunno

A partire da ottobre bisognerà valutare l’andamento climatico della stagione per stabilire quando allestire le prime serre tunnel e quando cessare con i lavori di irrigazione.

Le serre tunnel vanno allestite sulle coltivazioni già avviate nelle stagioni precedenti, vale a dire su lattughe, radicchi da taglio, indivia, prezzemolo e ravanello. Anche il radicchio di Treviso e il radicchio di Castelfranco dovranno essere riparati con del tessuto non tessuto.

Nelle zone dell’orto incolte e quelle ormai giunte alla fine del ciclo colturale (per esempio, dove avevate coltivato gli ortaggi primaverili ed estivi quali pomodori, melanzane, basilico, zucchine…), lavorate il terreno e, mediante vangatura, interrate del letame o compost ben maturo.

Per lavorare la terra dell’orto, scegliete giornate secche e lontani da piogge: il terreno non va mai lavorato bagnato.

L’orto in autunno si presenta in fase ditransizione: l’ortista potrà ancora raccogliere diversi ortaggi messi a dimora tra la primavera e l’estate, vale a dire: bietole da osta, basilico, carota, cavolo cappuccio, cavolo verza, cicoria, fagioli, finocchi, indivia, fagiolini…

Cosa coltivare in autunno

Topinambur
La coltivazione del topinambur si è diffusa molto anche in Italia. In autunno si raccolgono i tuberi (radici carnose) di topinambur e si provvede a piantare la nuova generazione colturale. Si tagliano i tuberi in grosse porzioni che vanno poi interrate a 10 cm di profondità.

Aglio
Il periodo migliore per la messa a dimora in pieno campo dei bumbi di aglio è proprio l’autunno, a partire dal mese di ottobre.

Cipolla bianca
In ottobre potete proseguire con la messa a dimora delle piantine ottenute dal seme.

Fragola
In ottobre è possibile mettere a dimora le piantine a radice nuda delle varietà a crescita autunnale. Le piantine ben sviluppate messe a dimora nel mese di ottobre daranno i primi raccolti tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre: perfetto per portare in tavola fragole di stagione nel periodo natalizio!

Pisello
Nelle località a clima mite è possibile sminare in pieno campo il pisello, altrimenti rimandate la semina a fine inverno. In ottobre, chi abita nel meridione d’Italia, può seminare le varietà precoci, la varietà più adatta è la Dolce di Provenza.

Cosa seminare in autunno

Inautunnoe in particolare nel mese di ottobre a nord e fino al termine di novembre a sud, sarà possibile seminare in pieno campo diverse verdure:

  • Valerianella
  • Spinacio
  • Lattuga da taglio
  • Cicoria da taglio
  • Cicoria da cogliere

La quantità di semi da impiegare per ogni metro quadrato di terreno da coltivare ammonta a:

  • 1 – 1,5 grammi per la valerianella
  • 2 grammi di semi per gli spinaci
  • 6 – 10 grammi per la lattuga da taglio
  • 4-8 grammi per la cicoria sia da taglio, sia da cogliere

Si tratta di coltivazioni a ciclo colturale molto breve, quindi dalla germinazione fino al raccolto bisognerà attendere da un minimo di 50 giorni fino a un massimo di 90 giorni… ovviamente se le coltivazioni non saranno avviate in condizioni ideali (temperatura, fertilità del suolo, assenza di infestanti…) i tempi di attesa fino al raccolto potrebbero prolungarsi di molto.

Le verdure elencate in precedenza possono essere seminate anche nell’Italia settentrionale ma solo sfruttando coperture e serre tunnel. Sfruttando la serra tunnel è possibile seminare, in file e in tutta Italia, anche la rucola e il ravanello.

Altri articoli che potrebbero interessarvi:

Pubblicato da Anna De Simone il 15 Aprile 2016