Come tutelare l’ambiente

Alcune azioni abituali e apparentemente normali possono contribuire in maniera sostanziale all’inquinamento dell’ambiente? Si, ogni giorno senza accorgercene commettiamo eco crimini che si ripercuotono inesorabilmente sull’ambiente. Se si rispettassero alcune regole quotidiane si avrebbe in 10 anni l’abbattimento del 7,4% delle emissioni di gas serra. Perché non avere un atteggiamento ecologicamente responsabile in ogni momento della giornata, a casa, al lavoro e in automobile?

Come tutelare l’ambiente. La società
Parliamo con i nostri amici e conoscenti, raccontiamogli di quanto è importante svolgere un’efficace raccolta differenziata. Sensibilizziamoli a non abbandonare i rifiuti per strada e diamo il buon esempio. Possiamo addirittura organizzare un evento green o una cena a tema.

Come tutelare l’ambiente. In casa
Evitiamo le dispersioni di energia: è necessario isolare quanto più possibile gli edifici, con particolare riguardo a infissi e coperture che sono i punti più critici.

  • Sostituiamo caldaie e condizionatori inefficienti con apparecchi nuovi ed effettuiamo periodicamente una buona manutenzione.
  • Evitiamo di surriscaldare appartamenti e uffici per poi starsene in camicia.
  • Sfruttiamo adeguatamente gli elettrodomestici per quella che è la loro reale capacità di carico.
  • Abbassiamo di un grado il termostato d’inverno e alziamo di un grado il condizionatore d’estate.
  • Mettiamo i doppi vetri alle finestre.
  • Scegliamo la doccia al bagno.
  • Montiamo sui rubinetti i riduttori di flusso.
  • Non lasciamo mai in stand-by la televisione e gli altri elettrodomestici.
  • Chiudiamo l’acqua mentre ci insaponiamo o ci laviamo i denti.
  • Differenziamo sempre la spazzatura: vetro, carta, plastica, alluminio e umido vanno sempre separati.
  • Non lasciamo mai sotto carica il cellulare o il notebook più del dovuto.
  • Sostituiamo subito le lampadine a incandescenza con quelle a fluorescenza.
  • Quando compriamo un elettrodomestico assicuriamoci che sia di classe energetica A.

Come tutelare l’ambiente. In auto
Diminuiamo la guida troppo brillante riducendo la velocità massima: è consigliabile non superare mai i 2.000 giri al motore. Applicare uno stile di guida ecologico ci consente di avere sensibili risparmi sulla spesa del carburante. La strategia è semplice, appena si arriva ai 2.000 giri (visibile sul desk, nel riquadro accanto al contachilometri) bisognerà inserire una marcia superiore.

Spesso sono riposti nel portabagaglio degli oggetti non necessari. Per esempio, le catene per la neve durante i mesi estivi. Ogni 20 kg di oggetti inutili aumenta in media dello 0,5% il consumo di carburante. Montiamo pneumatici a basso coefficiente di attrito. Al momento di acquistare un’auto nuova prestiamo molta attenzione alla quantità di emissioni di CO2. Magari optare per un’auto elettrica oppure ibrida.

E nel campo della moda?
A causa della moda, dei saldi, della voglia di cambiare, ogni anno un milione di tonnellate di vestiti semi-nuovi vengono buttati. Per ogni chilo di cotone vergine si producono 33 chili di anidride carbonica, quantità che sale molto per i tessuti sintetici: gli abiti usati possono far risparmiare tonnellate di gas serra.
Si può investire in qualità in difesa dell’ambiente: molte aziende investono ormai sui tessuti ecologici, basta informarsi.

Come tutelare l’ambiente. Gli alimenti
Si calcola che in Italia lo spreco di alimenti costi 560 euro a famiglia. Buttare il cibo soprattutto quello di origine animale come carne e latte, è un ecocrimine con fortissime ripercussioni sull’ambiente. Solo il latte sprecato in un anno nel nostro paese costa 40 mila tonnellate di gas serra, l’equivalente prodotto da 10 mila automobili. Ne consegue anche una complessa gestione dei rifiuti. Siamo pronti a dare una svolta ecologica alla nostra vita?

Se tutto questo non vi basta potete aderire ai programmi di Greenpeace diventando attivisti.

Pubblicato da Anna De Simone il 3 settembre 2012