Come si pianta una Yucca

pianta yucca

Yucca: pianta e sua coltivazione. Come si pianta una yucca in giardino e come curarla. Consigli utili per la messa a dimora e per la moltiplicazione.

E’ originaria dell’America centrale e delle regioni più calde degli USA. Appartiene alla famiglia delle Agavaceae e presso i vivai italiani si possono trovare diverse specie. Le specie di Yucca più diffuse sono:

  • Yucca gloriosa
  • Yucca filamentosa

Entrambe fioriscono a metà estate e raggiungono un’altezza di circa 2 metri.

Yucca: pianta

La yucca è tra le piante tropicali da coltivare in giardino più amate dagli italiani. Il motivo? Il suo aspetto esotico, i suoi fiori appariscenti e la facilità di coltivazione. Non solo in giardino, la sua coltivazione è possibile anche in appartamento.

Quando coltivata in giardino, ha poche esigenze mentre una yucca in vaso, coltivata in casa, necessita di più cure.

Cosa sapere di questa pianta?
Che è molto resistente e dà molte soddisfazioni anche se trascurata. Questa pianta richiede una certa dose di pazienza: ha uno sviluppo molto lento, quindi se acquisti un esemplare giovane possono passare diversi anni prima della fioritura.

Fioritura

La specie Yucca filamentosa impiega 2 – 3 anni per sfoggiare la prima fioritura. La Yucca gloriosa, invece, ti farà aspettare fino a 5 anni. Se acquisti piante già mature, dovrai essere molto scrupoloso e assolutamente non farti prendere dalla tentazione! Se compri una pianta con fiori, attendi il termine della fioritura per la messa a dimora.

Le piante producono una folta fioritura sull’apice. Le infiorescenze sono a pannocchia e possono essere lunghe circa 1 – 2 metri. Ogni infiorescenza è costituita da tanti fiori campanulati. I fiori sono bianchi nella specie Yucca filamentosa (la più nota) mentre sono rosati nella Yucca gloriosa.

Quando si pianta la Yucca?

Puoi metterla a dimora anche in estate. Orientativamente tra giugno e luglio, è possibile provvedere anche alla moltiplicazione della Yucca. La moltiplicazione avviene per divisione dei cespi. In pratica, una pianta di Yucca adulta ricaccia delle radici laterali e alla base del tronco noterai dei “polloni”, cioè dei getti di nuova vegetazione. Con una piccola pala, puoi separare il pollone dalla pianta madre e metterlo a dimora in una zona diversa del giardino o in prossimità della pianta madre così da dare vita a un piccolo angolo di yucca!

Come si pianta una Yucca

La pianta necessita di molto spazio e di una posizione ben esposta al sole. La Yucca è una pianta che cresce bene isolata ma chi preferisce può metterne a dimora due o tre. Nell’ideale, puoi preparare un trittico di yucca! Cioè mettere a dimora tre piante così da formare un triangolo equilatero dove la distanza tra le piante dovrà essere di almeno 80-100 cm.

Per piantare la yucca dovrai scavare una buca dalle dimensioni adeguate per accogliere l’intero pane di terra. Nella buca, puoi aggiungere del compost ben maturo o dei granuli di concime a lento rilascio.

Sul fondo della buca, se il tuo terreno è tendenzialmente argilloso, predisponi uno strato di argilla espansa per assicurare un buon drenaggio. Poni il pane di terra nella buca e colma gli eventuali spazi con il terreno dello scavo o con del terriccio universale concimato.

Cure

Al momento della messa a dimora, devi avere cura di tenere la pianta dritta, in posizione perfettamente eretta. Se aggiungi del concime granulare sia nel terreno di scavo che spargendolo ai piedi della pianta, le assicurerai un buon nutrimento. La fase di impianto è critica per tutte le piante: si trovano a colonizzare uno spazio diverso e necessitano di sviluppare un apparato radicale vigoroso, in grado di sostenere tutte le fasi di crescita.

La concimazione va rinnovata una volta all’anno. La pianta cresce in condizioni climatiche calde e aride, tali condizioni sono frequenti nel Meridione d’Italia. Le bagnature si fanno necessarie solo in caso di periodo di protratta siccità, frequenti nei mesi estivi.

Pubblicato da Anna De Simone il 29 Luglio 2019