Piante tropicali da giardino: le più facili da coltivare

piante tropicali da giardino

Piante tropicali da giardino, ecco la classifica delle più belle, dalle forme esotiche e facili da coltivare. Le piante esotiche piante tropicali affascinano per forme e colore. Nel loro habitat naturale sfoggiano una vegetazione fitta e lussureggiante, con le cure adeguate, le piante tropicali possono ricreare lo stesso fascino nel giardino di casa.

Il giardino mediterraneo è indubbiamente bello, ma chi vuole sorprendere non può fare a meno di cedere al fascino esotico delle piante tropicali.

Piante tropicali da giardino

Le piante tropicali sono in grado di catturare subito l’attenzione dei tuoi ospiti. L’unico inconveniente è che essendo originarie di località tropicali, non sempre si adattano al nostro clima. Tranquillo, non esistono solo piante tropicali da appartamento, ce ne sono diverse che puoi coltivare in giardino. Ecco le piante tropicali da giardino resistenti al freddo e alle malattie.

1. Macleaya x kewensis

Tra le piante esotiche da coltivare in giardino è tra quelle dall’aspetto “più semplice”. Presenta guglie con piccoli fiori rosa o panna, lunghi steli robusti e foglie molto appariscenti. Le foglie sono dentate. Questa pianta richiede una potatura periodica. Dovrai fare un taglio netto in autunno (tagliandola all’altezza del suolo). Così facendo la Macleaya x kewensis prospererà fino a raggiungere i 250 cm nella primavera successiva.

Questa specie è molto resistente al freddo: fino a -20 °C. E’ necessario metterla a dimora in zone riparate dal vento: se il tuo giardino è esposto a forti venti, avrà bisogno di un tutore.

2. Fatsia japonica

Questa specie è conosciuta con i nomi comuni di Spider’s web Aralia del Giappone (immagine in alto). E’ una pianta tropicale sempreverde da coltivare in giardino. Si fa apprezzare per le sue foglie variegate, grosse e appariscenti. Si può coltivare in zone ombreggiate.

Raggiunge un’altezza di 250 cm e, come la precedente, è molto resistente al freddo: tollera bene temperature fino a -10 °C. E’ una sempreverde, quindi ti garantisce vegetazione lussureggiante per tutto l’anno.

3. Trachycarpus fortunei

Coltivare palme in giardino è un po’ il sogno di tutti, la Trachycarpus fortunei rende questo sogno possibile. Può crescere fino a 5 metri ma, grazie al suo fusto contenuto, si può coltivare anche in giardini più piccoli.

4. Phyllostachys vivax aureocaulis

Il suo nome scientifico probabilmente non ti dirà nulla… ma se ti parlo di una piccola foresta di bambù, la tua mente che immagini evoca? Questa varietà di bambà è caratterizzata da canne impreziosite da foglie leggere e fruglianti. Si può coltivare come siepe, per schermare il giardino da occhi indiscreti o come arbusto isolato. In condizioni ideali, la piante può diventare invasiva, quindi presta attenzione nelle fasi di sviluppo.

Vuole un terreno umido e drenante, resiste bene al freddo. Per evitare che la pianta possa propagarsi oltre la tua volontà, prima della messa a dimora impianta una barriera sul terreno così da impedirne un eccessivo sviluppo.

5. Polystichum setiferum

Questa pianta è un evergreen: dovrebbe essere presente in tutti i giardini! Si tratta della felce setifera. E’ facile da coltivare, bellissima e molto resistente al freddo. Vuole terreni umidi e drenanti, perfetta da coltivare all’esterno, in zone ombreggiate.

Se ben tenuta, raggiunge facilmente l’altezza di 150-180 cm con le sue maestose foglie in vero stile tropicale.

6. Kalopanax septemlobus maximowiczii

Resiste fino a -20°C ma non va coltivata a cuor leggero: questa pianta esotica può raggiungere un’altezza di 10 metri. E’ perfetta da coltivare all’esterno quando c’è abbastanza spazio. Produce piccole infiorescenze bianche.

7. Aloe polyphylla

Tutti conoscono l’aloea vera. L’aloe polyphylla non ha nulla da invidiare al suo parente più popolare. Anzi, esteticamente la pianta si presenta con numerose foglie che si propagano a forma di sfera.

Si può coltivare come pianta tropicale da appartamento ma si adatta bene anche agli ambienti esterni. Se ben tenuta, può superare un diametro di 50 cm.

8. Phormium tenax

E’ anche nota come lino della Nuova Zelanda. E’ una varietà di lino che resiste fino a -10°C. Presenta foglie allungate, dalla forma affusolata e dai toni caldi. Preferisce posizioni soleggiate. Come tutte le piante tropicali da giardino viste fin ora, vuole un terreno umido ma ben drenante. Raggiunge i 100 cm di altezza.

9. Schefflera arboricola

Si può coltivare ad alberello (con un unico tronco) o come arbusto (con diversi rami). Raggiunge un’altezza massima di 3 metri e quando coltivata come arbusto, può coprire superfici di oltre 250 cm. Preferisce posizioni soleggiate e durante l’inverno resiste bene a temperature di -5°C. Oltre tale temperatura smette di vegetare ma non muore. Se le temperature scendono sotto i -10°C sarà necessario coprire la pianta con del tessuto non tessuto: impresa difficile dato le dimensioni.

10. Yucca linearifolia

Resiste a temperature fino a -15°C. Come le specie viste fino ora, si tratta di una pianta tropicale resistente al freddo in grado di creare spazi verdi meravigliosi. Può generare molteplici tronchi e arriva fino a 2 metri di altezza. Preferisce posizioni soleggiate e come le altre piante tropicali da giardino viste, vuole un terreno drenante.

Pubblicato da Anna De Simone il 20 Luglio 2019