Come fare succhi di frutta in casa

come fare succhi di frutta in casa

Succo di frutta fatto in casa, ricetta al naturale (senza zucchero) o con dolcificante. Conservazione, consigli pratici e idee.

Come fare succhi di frutta in casa: ecco le istruzioni per autoprodurre con estrema semplicità deliziosi succhi con frutta al 100% naturali.

Classica colazione del mattino: brioche con succo di frutta… e se il succo di frutta lo preparassimo con le nostre mani?
Di certo, quello fatto in casa, è un prodotto genuino, salutare senza la presenza di conservanti e additivi vari che non farebbero altro che nuocere alla nostra salute. A tal proposito vi illustreremo come fare succhi di frutta in casa suggerendovi due ricette molto deliziose.

Nota bene: nella prima parte vi darò ricette da fare con semplici frullatori e nella seconda parte, avrete ricette di succhi di frutta fatti in casa da preparare con estrattore o centrifuga.

Preparare un succo di frutta in casa è un’operazione semplicissima: anche chi non se ne intende di cucina può benissimo intraprendere questa simpatica esperienza fatta di frutta, un ingrediente necessario per preservare la salute del nostro organismo. La frutta è ricca di micronutrienti. E il sapore? Sicuramente migliore rispetto ai succhi di frutta da banco. Perché un prodotto si possa definire con la dicitura “succo di frutta” dovrebbe essere costituito da frutta al 100%. Pensate che il classico succo che bevete al bar abbia questa prerogativa? No. Ecco perché è meglio preparalo in casa, con le proprie mani e a partire da frutta fresca e matura.

Come fare succhi di frutta in casa:
succo di pesca

Iniziamo con un succo di frutta fatto in casa molto semplice. Ecco gli ingredienti necessari.

  • 1 kg di pesche biologiche preferibilmente a polpa gialla
  • 600 ml di acqua
  • 320 gr di zucchero
  • Succo di mezzo limone non trattato

Per ottenere un buon succo di frutta al naturale, vi basterà omettere lo zucchero. Il succo di frutta senza zucchero ha meno calorie e un sapore più autentico.

Preparazione

  1. Lavate con cura le pesche sotto l’acqua corrente poi mettete sul fuoco una pentola con acqua, aggiungete lo zucchero e portate ad ebollizione per tre minuti
  2. Nel frattempo sbucciate le pesche e tagliatele a piccoli pezzi
  3. Trascorsi i tre minuti versate le pesche nel composto acqua-zucchero e lasciate cuocere per 5 minuti avendo cura di mescore con costanza
  4. A questo punto, spegnete sul fuoco, aggiungete il succo di mezzo limone e mescolate
  5. Lasciare riposare per un paio di minuti circa
  6. Fatto ciò, frullate il tutto aiutandovi con un semplice e pratico minipimer
  7. Ed ecco pronto il vostro succo di frutta alla pesca

Succo di frutta fatto in casa:
conservazione

Se non volete consumarlo subito potete procedere alla conservazione. Proseguite così: versate il succo di frutta nelle bottigliette di vetro, tappatele e sterilizzatele mettendole in acqua bollente per circa 50 minuti. Andranno poi conservati in frigorifero! Per approfondimento vi consigliamo la lettura dell’articolo Come sterilizzare vasetti di vetro.

Succo di frutta concentrato

Per chi preferisce il succo di frutta concentrato ecco la ricetta

Ingredienti

  • 800 grammi di pesche biologiche
  • 100 grammi di zucchero

Preparazione

  1. Lavate e sbucciate le pesche poi tagliatele a pezzetti
  2. In una pentola fate cuocere le pesche insieme allo zucchero per circa 10 minuti
  3. Versate il composto ottenuto in un frullatore da cucina e frullate fino a quando non avrete raggiunto la classica polpa. Se il succo dovesse risultare troppo denso basta aggiungere un po’ di acqua bollente.
  4. Ecco pronto il succo di frutta alla pesca per essere gustato, in caso contrario imbottigliate e conservate in frigo.

Succhi di frutta fatti in casa

Prima di vedere come fare un succo di frutta con estrattore ci soffermeremo su qualche nota nutrizionale.

Nelle ricette precedenti abbiamo visto come preparare dei succhi di frutta fatti in casa che conservano quasi tutti i nutrienti della frutta. Abbiamo detto “quasi” perché la frutta raggiunge alte temperature e i micronutrienti termolabili (come la vitamina C) si disattivano.

Consumando un succo di frutta fatto in casa ottenuto con le ricette precedenti, però, andrete ad assumere l’intera quantità di fibre contenute nella frutta. In altre parole, che sia in versione senza zucchero o con miele o zuccheri aggiunti, le ricette viste in precedenza sono più sazianti, apportano fibre.

Il succo di frutta preparato in casa con estrattore o centrifuga non apporta fibre. Le fibre vengono scartate dal masticatore dell’estrattore a freddo o della centrifuga.

Succo di frutta fatto in casa con estrattore

Un succo di frutta esotico potete prepararlo unendo nel vostro estrattore: una mela verde, mezzo pompelmo rosa e mezza papaia.

Un altro succo di frutta con l’estrattore si può preparare con: due pesche, una mela e una spolverata di cannella.

Molto deliziosi sono i succhi di frutti di bosco, con more, mirtilli, lamponi e fragoline.

Ottima l’unione di anguria e fragola oppure melone e pesche. Un altro grande classico è dato dal kiwi e dalla pera.

Altre ricette di succhi di frutta fatti in casa

Esistono un gran numero di libri con ricette di succhi da frullare, estrarre o centrifugare. Per tutte le informazioni vi invito a visitare la pagina Amazon dedicata ai Libri di Ricette

N.B.: spesso alcune pagine dei libri si possono scaricare anche gratuitamente.

Pubblicato da Anna De Simone il 22 giugno 2017