Come coltivare limoni in vaso

Come-coltivare-limoni-vaso

Come coltivare limoni in vaso: cure, concimazioni, malattie, potatura, varietà più indicate e tanti consigli per coltivare il limone in vaso.

Nell’articolo vi illustreremo come coltivare limoni in vaso sul balcone o in terrazzo senza avere particolari conoscenze colturali; si tratta infatti di una pianta che si adatta facilmente al clima delle diverse parti del Paese anche se nel Settentrione d’Italia andrebbe spostato in posizione riparata durante la stagione invernale.

La coltivazione dei limoni in vaso ci dà la possibilità di avere un frutto sempre fresco in cucina e, se siamo fortunati, con il nostro raccolto, potremo anche preparare un buona crema di limoncello da offrire ai nostri amici.

Le proprietà curative e benefiche del limone sono note a tutti: favoriscono la digestione e grazie al loro contenuto di vitamina C e flavonoidi aiutano l’organismo a combattere influenza, raffreddore e a contrastare i radicali liberi. I vantaggi della coltivazione del limone in casa sono chiari, ora non ci resta che vedere in dettaglio come fare per avviare una buona coltivazione di limone in casa!

Come seminare limoni in vaso

Seminare limoni in vaso: partire con la semina è sconsigliato per chi ha poca pazienza, tuttavia se volete iniziare dal seme:

  1. Procurarsi un vaso di almeno 30 centimetri e riempirlo con del terriccio
  2. Fatto ciò, interrare un seme
  3. Innaffiare regolarmente il vaso aspettando che la pianta germogli: il periodo di germinazione varia dalle 4 alle 6 settimane a seconda della temperatura esterna.
  4. Appena la piantina germoglia, concimare il terreno, preferendo un fertilizzante organico.
  5. Man mano che la pianta cresce, continuare con irrigazioni regolari, facendo attenzione a evitare che si formino nel sottovaso dei ristagni d’acqua, nocivi per le radici.
  6. Appena la piantina raggiunge un’altezza di almeno 15-20 centimetri, procedere con il rinvaso.

Come coltivare limoni in vaso

Se avete acquistato una pianta di limone coltivata ad alberello in un contenitore, potete iniziare la coltivazione dando le giuste cure alla pianta! Sappiate che qualsiasi pianta comprata in vaso, appena dopo l’acquisto, va rinvasata! Così anche il vostro limone in vaso.

Come trapiantare un limone

Il rinvaso è fondamentale per il benessere delle piante coltivate in contenitori: offre altro substrato di crescita per le radici e micronutrienti nuovi.

Le piante di limone, come del resto tutti gli agrumi che vengono coltivati in vaso, necessitano di un rinvaso periodico: ciò consentirà di sviluppare meglio le radici e quindi ottenere più frutti.

Quando rinvasare il limone: il periodo giusto

Il rinvaso va fatto preferibilmente durante il mese di giugno (al nord) e durante il mese di maggio (al sud) e va ripetuto ogni 2-3 anni quando la pianta è ancora giovane e ogni quattro a mano a mano che cresce e diventa più robusta.  Il rinvaso diventa definitivo con un vaso di 70-80 centimetri di diametro.

La scelta del vaso è fondamentale: non devono essere eccessivamente grandi pertanto è bene adattare le dimensioni del vaso a quelle della pianta.

agrumi in vaso

Limone in vaso, cure

Le cure da destinare al limone in vaso sono semplici da impartire. Il limone è una pianta esigente ma solo a livello di spazio (infatti con lo sviluppo e con i progressivi rinvasi da eseguire ogni 2 – 3 anni) finirà per richiedere un vaso dal diametro di 80 cm! Per garantire una buona crescita, seguite questi consigli.

Irrigare il limone in vaso

Durante la fioritura e la formazione dei primi frutti, è necessario innaffiare maggiormente la pianta.

Proteggere il limone in vaso dal freddo

Nel periodo invernale, la pianta va riparata dal freddo e dalle gelate. Può per esempio essere posizionata sotto una tettoia ma mai in un locale riscaldato: l’aria troppo secca rovina le foglie.

Se non potete spostare la pianta, organizzatevi con dei ricoveri provvisori, una struttura protettiva o del semplice tessuto non tessuto da usare per coprire la chioma nel tardo pomeriggio e durante la notte.

Potatura del limone in vaso

Sempre in inverno, bisogna potare i limoni: sarà sufficiente eliminare i rami secchi e spezzati e accorciare quelli che presentano un andamento irregolare.

Esposizione del limone in vaso

Nel periodo estivo, la pianta va posizionata in un’area esposta alla luce del sole per almeno 6-8 ore al giorno. In inverno, assicuratevi che la pianta riceva almeno 4 – 5 ore di luce solare diretta. Scegliete una posizione riparata dai venti forti.

Drenaggio e terriccio

Per il primo rinvaso e tutti i rinvasi successivi, aggiungete del terriccio specifico per agrumi e predisponete, sul fondo del vaso, uno strato di argilla espansa di circa 3 cm. L’argilla assorbe l’acqua evitando ristagni idrici e mantiene l’ambiente umido più a lungo.

Concimazione del limone in vaso

Fertilizzate almeno 2 volte all’anno. Quando vedete spuntare i primi frutti ancora piccoli e verdi, oppure se notate foglie dallo sviluppo ridotto, concimate con fertilizzante a base d’azoto. Se notate foglie gialle aggiungete un concime a base di ferro. Il fertilizzante va posto ai bordi del vaso e va interrato con una piccola zappetta a mano. Per tutte le informazioni su come concimare i limoni in vaso vi rimandiamo alla pagina: concimazione degli agrumi in vaso

Varietà di limone da coltivare in vaso

La pianta di limoni quattro stagioni è la varietà ideale da coltivare a scopo ornamentale e può offrire anche soddisfazioni in termini di raccolto.

Tra le varietà di limone più adatte alla coltivazione in vaso segnaliamo la Florentina (limone toscano), il limone lunario (anche detto limone quattro stagioni) e il limone salicifolia. Il limone a foglia salice è molto decorativo, anche il limone lunario è bellissimo: fiorisce tutto l’anno.

Limone in vaso con foglie gialle

Il limone in vaso così come tutte le piante di agrumi irrigate con acqua del rubinetto, può soffrire di clorosi ferrica, una malattia nutrizionale che si manifesta con l’ingiallimento fogliare.

I limoni temono la clorosi e non andrebbero bagnati con acqua calcarea, quindi dovreste evitare irrigazioni con l’acqua del rubinetto. Come risolvere il problema dei limoni con foglie gialle?

  • Irrigate con acqua piovana.
  • Aggiungete un cucchiaino di aceto nell’annaffiatoio e lasciate riposare l’acqua per almeno 12 – 24 ore. Quando irrigate, non usate l’acqua che si trova sul fondo dell’annaffiatoio.
  • Distribuite sul terreno del ferro chelato.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra lecerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

 

Pubblicato da Anna De Simone il 8 luglio 2016