Come allenare la memoria

Per allenare la memoria e mantenerla giovane, bisognerà tenere la mente sempre in esercizio iniziando dall’apprendere una nozione di fondamentale importanza: alla base di tutto deve esserci uno stile di vita salubre, privo di eccessi.

Se il nostro cervello fosse un Hard Disk avrebbe una capacità di almeno quattro TeraByte, l’unico problema è che molti esseri umani sono troppo pigri. Di certo preferiscono leggere articoli dove tutto è schematizzato, magari con degli elenchi, guai a dover leggere lunghi periodi ricchi di punteggiatura. In effetti per molti di noi gli elenchi sono più facili da memorizzare, quindi iniziamo così!

Come allenare la memoria, consigli utili
-Lavoro. Con la situazione attuale, l’età pensionistica e quella tombale camminano a braccetto ma se per una serie di strane circostanze, avete l’occasione di lasciare il lavoro, non fatelo! Molti lavori ci incoraggiano ad avere una certa elasticità mentale. Al contrario, se il vostro lavoro è monotono e privo di sproni, non perdete l’occasione di coltivare hobbies e passioni.
-Poco stress. Il lavoro è importante ma è ancora più importante non sovraccaricarsi. Lo stress e l’affaticamento possono innescare apatia, depressione e altri disturbi che danneggiano i nostri processi di pensiero e con esso, l’apprendimento e la capacità di memoria. E’ per questo che è importante vivere senza stress eccessivo.
-Settimana Enigmistica. Si tratta di un passatempo simpatico che può allenare la memoria e arricchire il vocabolario della vita quotidiana.
-Vita sociale. Chi socializza è capace di adattarsi meglio alle nuove situazioni.
-Lingua. Proprio come la settimana enigmistica, anche imparare una nuova lingua può essere un ottimo allenamento per la memoria. In tal caso si tratterà di uno studio a lungo termine che potrà incentivare la formazione di nuove connessioni celebrali, le cosiddette sinapsi.
-No al Bingo, sì agli scacchi. Imparare a giocare a scacchi potrebbe essere una vera lotteria per il cervello. Gli scacchi insegnano a riflettere e a ragionare. Mentre bisogna evitare quei giochi che fossilizzano la mente.

Piccola curiosità: il campione del mondo in memorizzazione è Ben Pridmore, è stato capace di memorizzare l’ordine di un mazzo di carte in soli 27 secondi!

Come allenare la memoria, consigli alimentari
Vi sono alcuni nutrienti che possono aiutare ad allenare la memoria, ecco un elenco di vitamine e minerali con le rispettive fonti alimentari.

  • Vitamina B1 (tiamina) – fagioli, cereali
  • Magnesio – noci, piselli
  • Potassio – spinaci, uva passa, broccoli, avocado, fagioli
  • Vitamina B3 (Niacina) – latte, pesce, piselli, semi di girasole e di sesamo, cereali integrali, lievito di birra
  • Vitamina B6 (piridossina) – fegato, fagioli di soia, banane, fagioli, lievito di birra
  • Vitamina B12 (cobalamina) – fegato, ostriche, pesce, tuorlo d’uovo, prodotti lattiero-caseari
  • Vitamina C – arance, pomodori, fragole, ortaggi verdi
  • Rame – frutti di mare, noci, semi, ciliegie, fragole, miele
  • Zinco – fichi, tuorlo d’uovo, pesce, ostriche, carote, piselli, avena, germe di grano, semi di sesamo

A cura di Anna De Simone

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 16 luglio 2012