Coltivazione del glicine, tutte le informazioni

coltivazione del glicine in vaso

Coltivazione del glicine: tutte le informazioni su come si coltiva il glicine e consigli sulle varietà ideali da coltivare in vaso.

Il glicine, con le sue dimensioni importanti, riesce a creare sculture profumate e coloratissime. E’ tra le piante rampicanti più amate e diffuse, le specie più coltivate sono la Wisteria chinensis (o sinensis) originaria della Cina, e la Wisteria floribunda, di origine giapponese.

Coltivazione del glicine

La pianta cresce meglio su terreni argillosi anche se si adatta a qualsiasi tipo di suolo, basta che sia ben drenato e ricco di sostanza organica. Per la coltivazione del glicine, l’impianto va eseguito in una zona soleggiata.

Nei primi due anni dell’impianto è consigliato procedere con concimazioni a base minerale ricche di fosforo e potassio, elementi che aiutano la maturazione delle gemme. Per approfondire l’argomento vi rimandiamo ai nostri articoli guida:

Coltivazione del glicine in vaso

Anche se quelle citate in premessa sono le più diffuse, chi intende eseguire la coltivazione del glicine in vaso dovrà optare per il gruppo di glicini Brachybotrys, originari del Giappone. Il gruppo dei glicini Brachybotrys affronta uno sviluppo più contenuto rispetto alle specie Wisteria chinensis e Wisteria floribunda con tralci meno robusti e fiori caratteristici; i fiori sono profumati e piuttosto grandi, riuniti in grappoli corti e tozzi.

A chi intende coltivare il glicine in vaso consigliamo le varietà:

-Wisteria brakybotrys Shiro Kapitan Fuji
I suoi grappoli di fiore sono di colore bianco, lunghi 15-20 cm, molto profumati. Questo glicine fiorisce piuttosto precocemente (nel mese di aprile) e molto genorosamente. Può essere facilmente coltivata in vaso perché il suo sviluppo è contenuto crescendo al massimo 5 – 6 metri. Inizia a fiorire già l’anno seguente dall’innesto. Oltre alla coltivazione in vaso, può essere sfruttate per la coltivazione su ringhiera o per un gazebo.

-Wisteria brachybotrys Showa Beni
Questa varietà si è diffusa in Italia solo recentemente. Produce molti grappoli profumati, i fiori sono rosa chiaro e i grappoli sono lunghi fino a 20 cm. La pianta si sviluppa fino a un massimo di 6 metri. La coltivazione in vaso è possibile a patto di scegliere grossi vasi. Può essere coltivata a colonna oltre che su ringhiera.

-Wisteria brachybotrys Iko Yama Fuji
E’ una varietà introdotta in Italia da solo pochi anni. E’ la varietà consigliata a chi vuole iniziare la coltivazione del glicine in vaso con una forma ad alberello. Produce grappoli tozzi, lunghi fino a 20 cm e con i fiori di colore viola carico. Può essere allevata su ringhiere, a spalliera di piccole dimensioni, come rampicante o a piccolo alberello. Perfetta per la coltivazione in vaso.

Pubblicato da Anna De Simone il 20 aprile 2015