Anticalcare fai da te, le ricette

anticalcare fai da te

Anticalcare fai da te: le istruzioni su come preparare un anticalcare fatto in casa. Un anticalcare fai da te può pulire qualsiasi superficie lavabile. In casa, il calcare depositato dall’acqua perseguita piastrelle, lavandini, rubinetterie, docce, lavatrici, macchinette per il caffè, pentolame… a causa dell’elevata quantità di carbonato di calcio contenuta nell’acqua, niente è al sicuro!

Dalla quantità di calcare (carbonato di calcio) dipende la durezza dell’acqua. Più è elevata la quantità di calcare presente nell’acqua, più sarà alto il grado di durezza. Al contrario, se il calcare è assente, si dirà, in gergo, che l’acqua è “dolce”.

La soluzione ideale per eliminare il calcare consiste nel collegare un sistema idrico in grado di “addolcire l’acqua“. In mancanza di un sistema del genere è possibile impedire la formazione di calcare impiegando un anticalcare fai da te da usare sulle superfici esposte durante le faccende domestiche.

Anticalcare fai da te 

Esistono diversi prodotti da poter usare come un anticalcare naturale. I vantaggi degli anticalcari naturali sono vari:

  • sono economici
  • facili da reperire
  • hanno un bassissimo impatto ambientale
  • sono sicuri per la salute dell’uomo
  • possono essere impiegati anche sul lavandino e sulle superfici che entrano in contatto con i cibi
  • garantiscono ottimi risultati

Gli ingredienti utili per preparare un buon anticalcare fai da te sono:

  • acido citrico (limone)
  • idrogeno carbonato di sodio (bicarbonato di sodio)
  • aceto bianco

Anticalcare fai da te a base di aceto

L’aceto è un rimedio perfetto per eliminare il calcare. Può essere usato in ambito domestico anche per il bucato. L’aceto ha un elevato potenziale pulente tanto che abbiamo deciso di dedicargli un articolo. Per approfondire, vedi: come pulire con l’acetoL’aceto può essere impiegato anche per pulire il marmo in modo naturale… Sul marmo, invece, è altamente sconsigliato l’impiego del bicarbonato di sodio e del limone.

Per la preparazione dell’anticalcare fai da te a base di aceto ti basterà sciogliere l’aceto in una bacinella, nella misura di 100 ml per ogni 300 ml di acqua calda, aggiungendo 1 cucchiaio di sale in caso di grosse incrostazioni. Usa la soluzione direttamente sulla superficie da trattare e risciacqua con acqua calda. Se l’odore dell’aceto dovesse risultare troppo pungente puoi lasciare le finestre aperte per qualche minuto; l’odore sparirà.

Anticalcare fai da te a base di pomodoro 

Le proprietà anticalcare del pomodoro sono ormai note a tutti. Il pomodoro, infatti, tagliato in piccoli pezzi e lasciato a macerare per qualche minuto sulle superfici da trattare, risulta estremamente utile. Ti consiglio di usare questo rimedio naturale per rimuovere il calcare dal lavandino. Puoi beneficiare dell’azione anticalcare del pomodoro anche se hai la rubinetteria in ottone, semplicemente strofinando un po’ di polpa di pomodoro maturo sulle parti da trattare.

Anticalcare fai da te a base di limone
Per approfondimenti ti rimando all’articolo dedicato agli usi alternativi del limone.

Altri approfondimenti sul tema anticalcare fai da te.

Pubblicato da Anna De Simone il 20 maggio 2015