Turismo Responsabile

Il turismo sostenibile è una delle strade necessarie per salvaguardare l’ambiente e le biodiversità. Durante il XX secolo sono state troppe le emissioni nocive rilasciate in atmosfera pertanto l’uomo deve riparare al grave danno commesso e deve farlo sfruttando ogni mezzo possibile, il turismo sostenibile è uno di questi.



Sono centianaia le mete turistiche a rischio ed è tanto il lavoro da fare. Il turismo responsabile sta riscuotendo grosso successo, così si moltiplicano senza sosta le iniziative promosse a sostegno del vaggio etico”. Le proposte dei Tour Operator prevedono itinerari a basso impatto ambientale ma non sono solo gli organizzatori ad attivarsi, strutture ricettive come hotel e agriturismi, si adeguano offrendo servizi sempre più green. Dalle strutture ad alta efficienza energetica alla proposta di menu a chilometro zero, senza escludere campagne di sensibilizzazione, l’utilizzo di risorse rinnovabili e l’applicazione di politiche ambientali ad hoc.

Un tema scottante è la salvaguardia delle biodiversità. E’ sempre crescente il numero di specie a rischio e il turismo, purtroppo, non aiuta la situazione. Il turista vuole esplorare località sempre più remote, senza tenere conto delle tradizioni e delle esigenze della biosfera locale. C’è chi non resiste alla tentazione di nuotare con i delfini e c’è chi preferisce qualcosa di più estremo. Sono stati realizzati pacchetti per il cosiddetto turismo estremo, non solo paracadutismo e bujijumpig, anche immersioni con gli squali!

A questo indirizzo troverete alcune regole da rispettare per diventare dei veri turisti responsabili. Qui di seguito riportiamo un breve decalogo:

  1. Chiedete al vostro Tour Operatordi prendere in considerazione solo attività a basso impatto ambientale e se proprio non potete fare a meno di particolari itinerari, cercate o proponete un’alternativa green
  2. Informatevi sulle necessità della località che intendete visitare
  3. Durante il viaggio acquistate prodotti locali e non merce di importazione
  4. Non cercate esperienze artificiali
  5. Utilizzate i mezzi pubblici può essere una scelta ecologica ed economica piuttosto che noleggiare un’auto
  6. Considerate itinerari cicloturistici
  7. Utilizzate l’acqua con molta parsimonia
  8. Scegliete compagnie aeree che partecipano ai programmi di credito per la CO2
  9. Prendete meno spesso le ferie e accumulate i giorni di festa per fare un viaggio più lungo
  10. Informatevi delle campagne attive nella località di destinazione e non escludete di parteciparvi come volontario

Pubblicato da Anna De Simone il 26 dicembre 2012