Simboli lavaggio capi: significato e spiegazione

Simboli lavaggio capi

Sembrano dei geroglifici, a prima vista, ma non sono poi così facili da decriptare una volta che si ha in mano una buona guida. Ci sono simboli lavaggio banali da interpretare, altri meno immediati da tradurre me non perdiamo le speranza, mettiamoci un attimo la testa e proviamo ad imparare a leggerli una volta per tutte.



Simboli lavaggio capi

A meno che non si abbia la possibilità di portare in tintoria o far lavare e stirare da altri i propri capi, prima o poi è necessario capire che cosa vogliono suggerirci i simboli lavaggio che troviamo sulle etichette dei nostri vestiti. Che si tratti di capi pregiati o meno, è sempre bene consultare questa mini guida al lavaggio per fare in modo che i vestiti durino, alla faccia dell’obsolescenza programmata. Non rovinare gli indumenti mi sembra un ottimo proposito, sia per l’ambiente sia per il nostro portafoglio. Per chi si trova a fare il bucato per la prima volta mi rendo conto che non è banale capire cosa fare con davanti i simboli lavaggio.

Simboli lavaggio in lavatrice

Se non siamo dei super esperti sconsiglio di tagliare  le etichette anche se capisco che alle volte siano delle specie di lenzuola sventolanti. Servono, facciamocene una ragione, soprattutto se siamo alle prime armi e se usiamo la lavatrice. Andando a caso, se non azzecchiamo il programma giusto, possiamo andare incontro a brutte sorprese.

Simboli lavaggio: etichette

Le etichette in generale possono fornirci informazioni sia sulla cura del capo, sia sui metodi e sulle fasi di lavaggio. Partiamo dalle icone di base. La vaschetta indica il lavaggio in acqua, il cerchio i lavaggio professionale a secco, il triangolo tutto ciò che ha a che fare con il candeggio, il quadrato con un cerchio la fase di asciugatura con asciugatrice a tamburo rotativo e il ferro da stiro, banalmente, la stiratura.

Simboli lavaggio con bacinella

Quando vediamo nei simboli lavaggio una bacinella stiamo leggendo delle informazioni che riguardano il lavaggio con acqua a mano o in lavatrice, dipende dalla grafica riportata, e ci specificano le modalità di lavaggio, la temperatura e il tipo di lavaggio in lavatrice che può essere normale, ma anche delicato o addirittura speciale.

Una bacinella con X significa che l’indumento non può essere lavato in acqua, la bacinella semplice indica che l’indumento si può lavare in acqua sia a mano che in lavatrice, la bacinella con una sagoma di una mano indica un lavaggio a mano con risciacquo normale e centrifuga delicata. Possiamo trovare anche la bacinella con numero al suo interno, stavolta allora sta ad indicare il lavaggio in lavatrice con un ciclo normale con il numero che ci segnala la temperatura massima dell’acqua per quel tipo di indumento (solitamente 30°, 40°, 60° 95°).

Simboli lavaggio con bacinella

Non è finita. Quando c’è la bacinella con il numero al suo interno e una linea nella parte inferiore, si sta parlando di lavaggio a velocità ridotta, con programmi delicati e il numero è sempre riferito alla temperatura massima dell’acqua. Possiamo trovare sulle etichette anche una bacinella con numero e due linee nella parte inferiore significa ed è la volta del lavaggio con un ciclo speciale per delicati, sempre alla temperatura massima consentita.

Simboli lavaggio con cerchio

Quando troviamo simboli circolari, siamo nell’ambito del lavaggio a secco e ce ne sono di diverso tipo, compresa l’indicazione di divieto di lavaggio a secco che è quella con il cerchio e la X sopra.

Il cerchio semplice significa lavaggio a secco con tutti i tipi di solvente, invece, e via andare con il cerchio semplice con una linea al di sotto che significa lavaggio con precauzione per possibilità di restringimento, con il cerchio con una A che significa lavaggio con tutti i solventi in uso, con il cerchio con una F al suo interno che sta per lavaggio con idrocarburi e trifluoro-tricloroetano.

Sempre il cerchio può essere accompagnato da una P al suo interno, per indicare il lavaggio con percloroetilene, dissolventi clorati ed essenze minerali, oppure da una W al suo interno per indumenti che possono essere sottoposto ad un procedimento di lavaggio ad umido. Proseguiamo con altre lettere e simboli.

Quando oltre alla F c’è anche una linea sotto significa lavaggio con idrocarburi e trifluoro-tricloroetano nel rispetto dei limiti per quanto riguarda la temperatura e l’umidità, con la stessa logica dobbiamo leggere le etichette analoghe con le altre lettere maiuscole già viste come la P e la W.

Simboli lavaggio a triangolo

Lasciando da parte i simboli per la stiratura e l’asciugatura, vediamo quelli per il candeggio che sono esattamente i simboli contenti il triangolo. Quando esso ha una X sopra è chiaro che l’indumento non deve essere trattato con candeggina, quindi deve essere lavato solo con detersivo per colorati o per delicati.

Quando troviamo il simbolo del triangolo “semplice”, allora possiamo trattare il capo con qualsiasi tipo di candeggina, il triangolo può anche avere al suo interno le lettere CL ed è il caso di un indumento candeggiabile con prodotti al cloro. Quando il triangolo presenta due linee parallele interne significa che l’indumento può essere trattato con candeggina a base di ossigeno ma non con quella a base di cloro.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 29 novembre 2018