Sciroppo fai da te per il raffreddore

sciroppo fai da te per raffreddore

Le basse temperature possono debilitare e compromettere le nostre difese immunitarie. Tosse, raffreddore, febbre sono i tipici malanni invernali che mettono a dura prova la nostra salute. Sfruttando semplici ingredienti naturali possiamo realizzare uno sciroppo fai da te in grado di liberare le vie respiratorie senza alcun effetto collaterale.

E’ bene precisare che per qualsiasi malessere, è sempre bene rivolgersi al proprio medico curante per la cura più indicata.

Sciroppo fai da te per il raffreddore

Cosa ci occorre:

  • 100 grammi di anice
  • 100 grammi di semi di finocchi
  • 6 bastoncini di canella di Ceylon
  • 50 grammi di zenzero fatto a pezzetti
  • 2 bastoncini di liquirizia
  • 2 limoni non trattati
  • 300 grammi di miele agli agrumi biologico

Come si prepara

  1. Versare in una pentola un litro di acqua e fate scaldare aggiungendo anche i semi di finocchio, l’anice, lo zenzero, la cannella, la liquirizia e le scorze dei due limoni
  2. Mentre il composto cuoce, premere i limoni
  3. Lasciare bollire il composto per circa 10 minuti: dovrà diventare una sorta di decotto
  4. Aggiungere al composto il miele, il succo dei limoni poi fate bollire per una decina di minuti
  5. Aspettare che raffreddi, quando sarà tiepido, versare il decotto in un recipiente in vetro a chiusura ermetica e conservate in frigo.

Come si assume

Per poter beneficiare dell’azione curativa dello sciroppo fai date basta ingerire un cucchiaio 30 minuti prima di pranzare e cenare
Questo rimedio naturale può essere assunto anche dai bambini, la dose in tal caso è di mezzo cucchiaio.
Se lo ritenete più opportuno, potete diluire lo sciroppo con dell’acqua tiepida o magari assumerlo come coadiuvante nella vostra tisana.

Attenzione: questo rimedio è sconsigliabile a coloro che soffrono di diabete, pressione alta o reflusso gastroesofageo.

Sciroppo fai da te per il raffreddore, raccomandazioni utili

Per garantire l’efficacia dello sciroppo fai da te per il raffreddore è preferibile evitare, durante la terapia, alcuni cibi quali:

  • Pane ed affini che contengono farina bianca raffinata
  • Latte, latticini: meglio optare per le bevande di origine vegetale. Promossi yogurt, ricotta.

La lota per liberare le vie aeree

La lota è una sorta di recipiente piuttosto assomigliante alla teiera che viene impiegata per eseguire il lavaggio delle narici e liberare le vie aeree; può essere sia di plastica che di ceramica. Si tratta di un trattamento per niente invasivo in confronto alle siringhe ad hoc per irrigazione, dato che pratica una pressione più naturale. Con questo rimedio è possibile praticare lavaggi con acqua del rubinetto o meglio, con acqua di mare e acqua naturale: un terzo di acqua di mare e due terzi di acqua del rubinetto.

Come si utilizza

  1. Versate l’acqua nella lota avendo cura di posizionarvi dove può cadere l’acqua: per esempio sul lavandino
  2. Mettetevi con il busto avanti
  3. Tenete la bocca bene aperta, inclinate la testa e respirate regolarmente, inserendo l’apposito beccuccio in una delle due narici
  4. Inspirate facendo entrare l’acqua che poi uscirà dall’altra naric
  5. Ad esaurimento liquido, completate la pulizia, dovrete pertanto espirare lentamente per togliere eventuali residui di muco dalle narici.
  6. Fate la stessa cosa con l’altra narice.

Dove possiamo acquistare la lota

La lota è reperibile in erboristeria oppure presso i negozi che trattano prodotti biolkogici e naturali inoltre è possibile acquistarlo anche online. Tra quelle più efficaci Amazon propone la versione di “Neti lota” al costo di circa 18 euro. E’ comoda e funzionale per regolare il getto d’acqua che scorre lungo le fosse nasali.
E’ consigliata sia a chi ha problemi di sinusite, setto nasale deviato, polipi, etc, sia a chi vuole semplicemente mantenere un’igiene nasale e prevenire raffreddori o sinusiti.

Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla pagina: Lota per irrigazione nasale

Se preferite fare l’applicazione con l’acqua di mare, potete reperirla in erboristeria, in farmacia. In alternativa potete realizzare una semplice soluzione con sale e acqua da applicare sempre con la lota.

Altro sciroppo naturale che possiamo realizzare in casa è quello di lino. A tal proposito vi rimandiamo alla lettura dell’articolo “Come fare lo sciroppo di lino“.

Ti potrebbe interessare anche Come proteggere la pelle dal freddo

Pubblicato da Anna De Simone il 25 gennaio 2016