Rete elettrica per animali

rete elttrica per animali

Rete elettrica per animali: efficace per proteggere le coltivazioni da cinghiali, volpi, cani, tassi… o per delimitare l’area di pascolo degli ovini. Info su costi, installazione fai da te e altezza dei fili elettrici.

Con la rete elettrica o rete elettrificata è possibile realizzare delle recinzioni per proteggere le coltivazioni oppure dei confini per delimitare l’area di pascolo degli ovini o di altro bestiame.

La rete elettrica è indubbiamente una delle soluzioni più efficaci ma, prima dell’allestimento, valutate la possibilità di poter installare uno steccato in legno o una rete perimetrale; potete consultare i fattori da valutare prima dell’installazione del recinto nell’articolo dedicato alla recinzione per orto. Nella pagina appena segnalata parliamo di recinti atti a proteggere l’orto dagli animali selvatici, tuttavia gli stessi recinti (con medesimi parametri) possono essere usati per delimitare l’area dedicata al bestiame.

Installare una rete elettrica per animali:
cosa dice la legge

Non mancano normative che disciplinano l’installazione della rete elettrificata per gli animali. Le regioni, infatti, possono regolamentare la realizzazione e luso delle recinzioni elettrificate da parte del privato cittadino che vuole installarle. Ogni regione ha il suo regolamento interno, pertanto è sempre bene informarsi sulla normativa in vigore nella propria regione. In termini generali, vi riportiamo la normativa valida nella Regione Toscana con Deliberazione del consiglio regionale n. 588 del 20 – 12 – 1994, intitolata “Norme per la salvaguardia delle produzioni agricole”. La legge dispone che:

l’elettrificatore deve essere certificato con marchio CE e se è disponibile un allaccio alla rete elettrica, dovrà essere alimentato dalla rete. La potenza deve essere basata sulla lunghezza del recinto ed è vietato usare più elettrificatori sullo stesso recinto. Per usare più elettrificatori, la recinzione potrà essere suddivisa in più sezioni.

Il regolamento della Regione Toscana pone delle linee guida anche sul tipo di pali di sostegno: colonne angolari in castagno con altezza di 2 metri. Oltre alle colonne poste ad angolo, dovranno esserci dei pali alla distanza di 5 – 8 metri, infissi nel terreno per almeno 40 cm. L’intera recinzione elettrificata dovrà essere sostenuta dai pali appena citati intervallati da tondini di ferro dal diametro di 10 mm.

Per la legge regionale della toscana, i cavi elettrici devono avere bassa resistività e alta resistenza allo strappo. La messa a terra dovrà essere realizzata con 2 o 3 paletti delicati, lunghi da 1 a 2 metri e piantati a un metro di distanza l’uno dall’altro (a notevole profondità).

Rete elettrica per animali:
quanto costa

La recinzione elettrificata per proteggere l’orto dagli animali selvatici si sta sempre più diffondendo, merito anche dei kit d’installazione fai da te più economici. I kit consentono di costruire artigianalmente una recinzione elettrica con un budget inferiore ai 200 euro.

Tra i vari kit presenti in commercio, ve ne segnaliamo uno dall’ottimo rapporto qualità prezzo: kit recinto elettrico Extra Power. Il kit comprende tutti gli accessori per realizzare una recinzione elettrica. Al momento dell’installazione, ricordate che l’altezza dei fili deve tenere conto dell’animale nei cui confronti devono agire. Se volete proteggere l’orto da qualsiasi animale selvatico, dovrete porre i fili alla distanza di 25 – 30 cm l’uno dall’altro; se ci sono pochi animali, vi basterà un filo singolo collocato a 25 cm dal suolo.

Potete partire dal kit e acquistare del filo supplementare e usare come supporto dei tondini metallici per l’edilizia (molto economici), oppure acquistare più kit per la realizzazione di recinzioni elettriche più grandi. Il kit consigliato dispone di un filo elettrico lungo 250 metri, utile per la protezione dell’orto domestico.

Rete elettrificata per animali:
consigli per l’installazione

Per il montaggio della recinzione elettrificata consigliamo di montare almeno 4 cavi, il primo a 25 cm dal suolo, il secondo posto a 50 cm dal suolo e il terzo a 120 cm da terra. In caso di recinzione per ovini o per proteggere la coltivazione da animali di piccola taglia, potete intervallare i cavi elettrificati con cavi non elettrificati da collegare ai pali della messa a terra.

Rete elettrificata per ovini, conigli, galline..

La recinzione elettrificata per ovini è molto efficace: quando un animale si avvicina, al contatto con i fili elettrici, prende una scarica che provoca una sensazione dolorosa. A seguito di un breve periodo di apprendimento, l’animale acquisisce la coscienza che deve evitare il contatto con i fili e si terrà alla larga dalla recinzione. In base alla taglia dell’animale da isolare, è opportuno installare fili ad altezze diverse così come indicato nel paragrafo precedente. Con il giusto dimensionamento, la rete elettrificata è efficace anche per conigli, cani, galline e altri animali di piccola taglia.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 13 ottobre 2016