Piselli odorosi in vaso

piselli odorosi in vaso

Piselli odorosi in vaso: seminare il pisello odoroso in vaso o nel giardino per coltivare bellissimi fiori di piselli. Le cure da dedicare alla coltivazione, le malattie da controllare e la preparazione del letto di semina.

Fiori di piselli odorosi

fiori di piselli sono molto eleganti: hanno un profumo inebriante e mielato, presentano delicatissimi petali dai colori pastello, rosa, viola e gialli. Per il loro portamento leggiadro, i petali dei fiori di pisello odoroso sono spesso paragonati ad ali di farfalla.

Pisello odoroso, caratteristiche della pianta

piselli odorosi sono molto coltivati per il profumo e la bellezza della fioritura. I fiori sbocciano in primavera e il periodo migliore per iniziare la coltivazione cade in autunno, con il mese di ottobre.

Il pisello odoroso, della specie Lathyrus odoratus, è una pianta erbacea annuale, rampicante e abbastanza rustica, quindi non necessita di particolari cure (quando la pianta rampicante è ben sviluppata, ma nelle prime fasi vi impegnerà di più); non teme le basse temperature ma non tollera le gelate e i  freddi estremi: soffre se la temperatura scende sotto i 4 °C e per questo va protetta d’inverno.

Potrebbe interessarvi: come coltivare piselli.

Seminare piselli odorosi

Per ottenere splendide fioriture primaverili, la semina dei piselli odorosi si attua a inizio autunno, con il mese di ottobre.

Fate molta attenzione a preparare un ottimo letto di semina perché la germinazione e le prime fasi di sviluppo sono cruciali.

Preparate un terreno soffice, fresco e ricco di nutrienti adeguati, in particolare fosforo e potassio. Il terreno deve essere ben drenante perché le radici di questa pianta rampicante amano l’umidità costante ma non tollerano i ristagni idrici che porterebbero marcescenza.

Chi vuole coltivare piselli odorosi in vaso è agevolato per questo: più scegliere il terriccio più adatto.

Chi vuole coltivare piselli odorosi in giardino per realizzare aiuole fiorite, dovrà modificare la struttura del terreno: se il terreno è argilloso dovrete integrarlo con sabbia e ghiaia, se invece il vostro terreno è sabbioso dovrete arricchirlo con terriccio e compost.

La profondità di semina, a prescindere dalla posizione del substrato (orto o vaso), è di solo mezzo centimetro per i piselli odorosi a fiore semplice e di un centimetro per le varietà di piselli odorosi a fiore grande.

I contenitori con i semi dovranno essere esposti in pieno sole.

Piselli odorosi in vaso

Il pisello odoroso, come tutti i piselli rampicanti, per la crescita necessita di un tutore. Per la coltivazione in vaso, scegliete dei contenitori larghi e poco profondi, andranno bene delle cassette profonde solo 30 – 40 cm e ben ampie.

Scegliendo di coltivare in cassette o fioriere basse, riuscirete a proteggere meglio la coltivazione dal freddo, tuttavia se preferite il vaso potete far germogliare ogni singolo seme in un vasetto che con l’arrivo dell’inverno dovrà essere protetto superficialmente da uno strato di cenere o torba; il vaso dovrà poi essere posto in un contenitore più grande insieme ad altri vasi.

fiori pisello odoroso

Una volta sviluppate, le piante di pisello odoroso possono essere coltivate in prossimità di recinzioni, pergolati, cancelli, ringhiere… queste piante rampicanti fiorite profumeranno l’intera area.

Semi di pisello odoroso

Il tegumento dei semi è molto rigido quindi, prima di interrarli, mettete ammollo i semi in un infuso di camomilla tiepida. Per la prevenzione delle malattie, molti consigliano di spruzzare sui semi un prodotto fungicida.

Nella foto al centro, una varietà di pisello odoroso a fiore screziato. Per l’acquisto dei semi di pisello odoroso potete sfruttare la compravendita online o rivolgervi al vostro vivaio di fiducia. Su Amazon non mancano semi di diverse varietà (a fiore semplice e profumatissimo, oppure a fiore grande o screziato profumato). Link utili: semi di pisello odoroso a fiore screziato, costo semi 1,76 euro con spese di spedizione di 1,50 euro.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra lecerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 14 ottobre 2016