5 parchi vicino Milano da visitare con i bambini

Martin Pescatore
Il contatto con il verde e con gli animali è un elemento essenziale per la crescita e per lo sviluppo cognitivo dei più piccoli. A porlo in evidenza è la stessa letteratura scientifica. Il ventaglio dei benefici che i bambini possono trarre dallo stare nella natura è enorme. Si spazia dal benessere mentale fino alla prevenzione di diverse malattie, come quelle cardio-respiratorie o metaboliche, passando per il miglioramento della concentrazione, della creatività e persino del quoziente intellettivo.

Una serie di effetti positivi che un bravo genitore con a cuore il benessere dei propri figli deve assolutamente tenere in considerazione. Ogni momento, tanto nei mesi freddi quanto nella buona stagione, può tramutarsi nella parentesi ideale per fare una gita o una passeggiata a contatto con gli habitat naturali. Non ci sono scuse a riguardo. Di possibilità ne esistono per tutte le famiglie, anche per chi vive in città.

Partendo da questi buoni propositi perseguibili da chiunque, in questo articolo vi condurremo alla scoperta di cinque parchi vicino Milano da visitare con i bambini.



Parchi vicino Milano ideali per i bambini

Le proposte a pochi chilometri dal capoluogo meneghino sono diverse. Eccone alcune particolarmente adatte ai più piccoli.

1. Oasi LIPU di Cesano Maderno

Quattro chilometri di sentieri percorribili a piedi per immergersi nella natura e una pista ciclabile che la attraversa longitudinalmente. Sono queste le proposte dell’Oasi LIPU di Cesano Maderno, in provincia di Monza Brianza. Punto di partenza dei vari percorsi è il Centro Visite A. Langer, presso il quale è possibile parcheggiare l’automobile.

Una camminata attraverso l’Oasi permette ai visitatori di attraversare boschi e brughiere, ammirando anche una interessante zona umida. In questa area verde che fa parte del più esteso Parco Regionale delle Groane e della Brughiera Briantea, tra la fine di settembre e la metà di novembre ,è possibile godere di uno straordinario spettacolo autunnale: la fioritura del brugo.

L’Oasi LIPU di Cesano Maderno ospita inoltre dei percorsi interattivi e didattici che rendono più divertente la scoperta dei suoi microhabitat ai più piccoli. Siamo di fronte a un’area protetta ricca di biodiversità e particolarmente indicata per chi ama fare birdwatching. Tra le specie dell’avifauna ammirabili in questo angolo di natura brianzola si contano:

  • il martin pescatore;
  • il picchio verde;
  • il picchio rosso maggiore;
  • germano reale;
  • l’alzavola;
  • la gallinella d’acqua;
  • la folaga;
  • lo svasso maggiore,
  • l’airone rosso ;
  • l’airone bianco maggiore;
  • il tarabuso;
  • il tarabusino;
  • numerosi rapaci sia diurni sia notturni, tra cui lo sparviero, il gheppio, l’allocco e la piccola civetta.

Nell’Oasi sono ospitati anche alcuni degli animali più caratteristici delle zone umide, tra cui il tritone crestato e il tritone punteggiato. Il folto bosco e il ricco sottobosco dell’area protetta offre infine rifugio a piccoli mammiferi, come il riccio e lo scoiattolo rosso, specie protetta dalla direttiva Habitat 92/43/CE. Non mancano neanche le volpi che da alcuni anni sono tornate a popolare l’area protetta.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo correlato: Parchi Nazionali in Italia, elenco e mappa

2. Bosco WWF di Vanzago

La riserva naturale Bosco WWF di Vanzago è un’area naturale protetta che si estende nella campagna milanese nel Comune di Vanzago, a circa 20 chilometri dalla città. All’interno di questo spazio verde ha sede un Centro di Recupero per Animali Selvatici (CRAS), istituito e riconosciuto dalla Regione Lombardia nel 1995. La struttura è destinata all’accoglienza, alla cura, alla degenza, alla riabilitazione fino al reinserimento in natura di esemplari di fauna selvatica autoctona. Ogni anno, il CRAS di Vanzago si occupa di oltre 2000 esemplari di animali selvatici, collaborando strettamente con le forze di Polizia Provinciale, con le Guardie Ecologiche Volontarie (GEV), con le Amministrazioni locali e con i diversi Enti Parco.

Il Bosco WWF di Vanzago propone attività di educazione ambientale e visite guidate per ogni fascia di età. Per i più più piccoli, l’area protetta organizza inoltre laboratori esperienziali permanenti in natura.

3. Oasi di Sant’Alessio

L’Oasi di Sant’Alessio è un’area naturale protetta ospitata a Sant’Alessio con Vialone in provincia di Pavia. Questo spazio destinato alla natura gode di un certo rilievo. Si tratta infatti del primo centro italiano ad avere creduto nella reintroduzione di numerose specie a rischio così da favorire la ricostruzione ambientale. Tra i più grandi traguardi ottenuti dall’Oasi di Sant’Alessio c’è quello di essere stata la prima a riuscire nell’intento di reintrodurre la cicogna bianca.

Questa area protetta è stata inoltre la prima in Italia a riprodurre il falco pellegrino, liberandone alcuni soggetti, in collaborazione con la LIPU.

Avifauna dei parchi vicino Milano: airone

La visita all’Oasi si compone di una serie di percorsi adatti a visitatori di ogni età, in cui è possibile conoscere da vicino una miriade di specie animali, a partire dagli uccelli europei fino a mammiferi di piccole e di grandi dimensioni, tanto autoctoni quanto alloctoni. Tra questi:

  • il bradipo didattilo;
  • il capriolo;
  • il castoro;
  • il cavallo selvatico;
  • il formichiere arboricolo;
  • il gatto selvatico;
  • la lontra europea;
  • l’ocelot;
  • l’orsetto del miele.

L’Oasi è ospitata all’interno delle mura di un suggestivo castello ricco di storia che rende ancor più apprezzabile la visita.

4. Oasi di Baggero

L’Oasi di Baggero è una riserva naturale in Alta Brianza, ospitata all’interno del più vasto Parco Regionale della Valle del Lambro. L’area verde si sviluppa intorno a due caratteristici laghetti, un tempo cave per la produzione di cemento, successivamente bonificate per dar vita all’area.

L’Oasi di Baggero è il luogo perfetto per fare un bel pic-nic in famiglia e una camminata a contatto con la natura, attraverso i percorsi che permettono di esplorare lo spazio circostante nel suo complesso. I bambini possono inoltre dilettarsi con i vari giochi a loro destinati.

5. Parco degli Aironi

Nel ventaglio dei parchi vicino Milano da visitare con i bambini rientra anche il Parco degli Aironi di Gerenzano, in provincia di Varese. L’area verde propone diverse attività, come visite guidate, momenti dedicati all’educazione ambientale e moduli didattici per l’apprendimento delle materie scientifiche destinati alle scuole. Accanto a diversi mammiferi autoctoni, tra cui il ghiro, la faina e la volpe rossa, l’habitat naturale che si è venuto a creare nel parco, costituito sia da un lago sia da varie aree boschive, ha favorito l’insediamento di diverse specie avicole, rendendo questo spazio verde una meta indicata per gli appassionati di birdwatching. Nell’insieme dei tanti uccelli ammirabili nel Parco, vi sono:

  • l’alzavola;
  • la marzaiola;
  • il germano reale;
  • la moretta tabaccata;
  • il cormorano;
  • l’airone cenerino;
  • l’airone bianco maggiore;
  • l’airone rosso;
  • lo svasso maggiore;
  • il martin pescatore;
  • la cinciallegra;
  • il pettirosso;
  • la ballerina bianca;
  • il picchio rosso maggiore;
  • il picchio verde;
  • la poiana;
  • il gufo comune.

Unica nota dolente dell’area si trova nel fatto che nelle domeniche estive viene presa d’assalto. Per una visita più tranquilla è perciò preferibile recarsi nell’Oasi in settimana.

Pubblicato da Evelyn Baleani il 23 Febbraio 2021