Pachira intrecciata

Pachira intrecciata

Pachira intrecciata: come intrecciare il fusto della pachira, quanto costa questa pianta, dove trovarla e come si può coltivare. Info su coltivazione e cure.

Con il nome Pachira acquatica si dovrebbe indicare una specie tropicale della famiglia delle Malvaceae. La Pachira acquatica è, in realtà, un albero dalle dimensioni considerevoli che può raggiungere l’altezza di 18 metri… tuttavia, è luogo comune chiamare pachira acquatica anche una pianta ornamentale che noi italiani amiamo coltivare come pianta d’appartamento!

La bellissima pachira acquatica coltivata come pianta d’appartamento altro non è che la Pachira glabra, una parente stretta della Pachira acquatica, tanto che condividono le medesime origini e talvolta anche lo stesso nome.

Pachira intrecciata

La pachira è classicamente venduta come pianta dal fusto intrecciato. L’intreccio del tronco si esegue quando la pianta è ancora molto giovane e non ha raggiunto ancora il primo anno di età.

Coltivare la pachira:coltivazione e cure

La pachira è una pianta facile da coltivare. Ecco alcune indicazioni utili sulla coltivazione della pachira e sulla cura da impartire a questa bellissima pianta da appartamento.

Dove collocarla
La pachira in vaso va disposta in casa, in una posizione molto luminosa ma non posta sotto i raggi diretti del sole.

Qualsiasi pianta da appartamento non va mai tenuta nei pressi di termosifoni, condizionatori o correnti d’aria che rischiano di disidratare la pianta.

Coltivare pachira in vaso
Ogni mese dovreste avere l’accortezza di ruotare il vaso della vostra pachira di 180 gradi, i questo modo la pianta sarà illuminata in modo uniforme.

Come curare la pachira in estate 
In estate, le temperature miti ci consentono di spostare la pianta all’esterno. Ponetela in una zona soleggiata ma dove il sole arriva in modo filtrato o in una zona molto luminosa e lontana dai raggi diretti del sole.

Come irrigare la pachira 
La temperatura ideale per coltivare la pachira rientra nel range dei 18 – 22 °C. Quando le temperature aumentano è necessario nebulizzare la pianta e le foglie così da mantenere alto il livello di umidità del terriccio e della chioma.

Come concimare la pachira 
Di vitale importanza per la coltivazione di una pachira forte, sana e ben rigogliosa, sono le concimazioni. Per concimare la pachira usate un fertilizzante per piante verdi da somministrare circa ogni 15 giorni. Le somministrazioni di concime a cadenza di 15 giorni vanno eseguite solo in fase vegetativa, cioè dall’inizio della primavera fino all’estate inoltrata. Evitate di concimare in autunno e in inverno. Per la concimazione della pachira diluite il concime nell’acqua e somministratelo nelle dosi indicate in etichetta.

Pachira intrecciata, quanto costa

Il prezzo di una pachira acquatica dal fusto intrecciato può variare molto in dipendenza dal numero di tronchi, dall’età della pianta e soprattutto dal vivaio che la propone. Se cercate una pachira acquatica a buon prezzo, non è da escludere la compravendita online.

Per esempio, su Amazon, una pachira acquatica da 45 – 50 cm di altezza, con un tronco intrecciato (si tratta di 4 fusti intrecciati!) è proposta al prezzo di  14,34 euro con spese di spedizione comprese nel prezzo. Un prezzo molto basso considerato che nei vivai della mia zona (Salerno) una pachira con tronco intrecciato a tre fusti non sono riuscita a trovarla per meno di 25 euro! La stessa Ikea, vende pachire acquatiche con fusto intrecciato (quattro tronchi) a prezzo di 30 euro per ogni pianta da circa 40 cm.

Link utili da Amazon: pachira con 4 fusti intrecciati

Come intrecciare la pachira

Per avere informazioni su come si fa l’intreccio del tronco della pachira acquatica vi rimandiamo all’articolo dedicato all’intreccio di Ficus benjamina e Pachira: pianta dal fusto intrecciato.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 gennaio 2017