Mosche bianche: le difese naturali

Mosche bianche

Tra le infestazioni da cui difendersi nell’orto e nel giardino c’è quella delle mosche bianche. Meno pericolosa di altre, è da tenere comunque sotto controllo e lo si può fare bene con rimedi naturali. Ecco un po’ di informazioni e qualche dritta.

Le mosche bianche si raccolgono con le loro larve sulla pagina inferiore delle foglie e volano via scuotendo il fogliame. Le piante più colpite sono quelle dell’orto, pomodori e cetrioli soprattutto, in modo particolare se gli ortaggi sono coltivati in serra. Altre vittime frequenti delle infestazioni di mosche bianche sono le piante ornamentali.

A provocare danni alle piante non sono le mosche bianche adulte ma le larve. Sono le larve infatti a succhiare la linfa dalle foglie provocando la comparsa di macchie sulla superficie. Il vero problema delle mosche bianche, tuttavia, sono gli escrementi che ricoprono le foglie come una patina appiccicosa. Questa patina favorisce l’insediamento della fumaggine nera e le piante si ammalano gravemente.

La prevenzione nei confronti delle mosche bianche si fa soprattutto con una buona aerazione, il che vale soprattutto per le serre dove le piante vivono in ambiente confinato. Poi sono utili tutte le soluzioni che servono per irrobustire le piante, in particolare le foglie, compresi infuso di aglio e il macerato di ortica che si possono preparare in casa.

In commercio esistono anche preparati a base di alghe che rinforzano le piante, oppure tavolette di colla specifiche contro le mosche bianche e alcuni preparati fatti con essenza di albero di Neem. Questi ultimi sono insetticidi normalmente ammessi in agricoltura biologica a base di Azadiractina, un principio attivo di origine naturale che viene estratto dall’albero del Neem: agiscono lentamente, durano a lungo e funzionano bene.

Se non li trovate nel negozio di fiducia potete ordinarli online, per esempio su Amazon:

Trappola per mosche bianche

Insetticida naturale a base di albero di Neem

Pubblicato da Michele Ciceri il 28 maggio 2015