IdeeGreen con Legambiente per la XXVII edizione di “Puliamo il Mondo” 2019

Puliamo il mondo

Si sta avvicinando l’inizio della XXVII edizione di “Puliamo il Mondo” 2019, l’importante iniziativa di volontariato ambientale organizzata da Legambiente che quest’anno si terrà dal 20 al 22 settembre.

Il nostro IdeeGreen.it quest’anno supporterà attivamente la campagna in qualità di media partner, fornendo aggiornamenti sulle iniziative che saranno pianificate nelle diverse città d’Italia ma anche dando il buon esempio in prima persona con un’iniziativa che vi comunicheremo a settembre.



L’anno scorso il motto della campagna “Puliamo il Mondo” è stato “Un mondo migliore passa da un impegno collettivo e da relazioni di comunità” e oltre 600.000 persone hanno raccolto l’invito e si sono unite in tutta Italia per ripulire strade, vie e periferie dai rifiuti e dal degrado.

Moltissime le associazioni, le Onlus e i gruppi di cittadinanza attiva che hanno aderito alla campagna unendosi alle iniziative pianificate da Legambiente in ben 4.000 località del nostro paese, dal Nord al Sud della Penisola.

Tanti sono stati anche gli immigrati che si sono uniti agli altri volontari per rendere più pulite le strade delle nostre città, all’insegna di tre giornate contro pregiudizi e discriminazioni che rendono talvolta difficile l’inclusione sociale di persone che hanno solo avuto la sfortuna di nascere in contesti molto più difficili, in stati poveri o in zone di guerra.

Puliamo il Mondo e Clean up the world

Puliamo il Mondo è l’edizione italiana della campagna globale Clean up the world che Legambiente dal 1993 coordina e organizza in Italia, avvalendosi dal 1995 anche della collaborazione della Rai. In questi 25 anni la campagna ha coinvolto 15 milioni di volontari e 40.000 località e sono state ripulite ben 100.000 aree dai rifiuti.

Nel 2018 la Rai ha coperto gli eventi con uno speciale Tgr Puliamo il Mondo andato in onda su Rai3 raccontando il grande fine settimana ambientalista con tanti servizi e collegamenti in diretta dagli appuntamenti di Roma (Viale Kant, parco dell’Aniene), Milano (Piazza d’Armi), Camerino (provincia di Macerata – Zona rossa) e Palermo (Foro Italico).

Oltre che sul nostro sito potrete restare aggiornati sulle iniziative che saranno pianificate nel corso delle prossime settimane seguendo il sito ufficiale della campagna Puliamoilmondo.it

L’importanza dell’economia circolare per un mondo più pulito e senza sprechi

Sul nostro scritto abbiamo già trattato in diverse occasioni il tema dell’economia circolare per cercare di far capire ai nostri lettori quanto sia importante l’impegno di noi tutti per adottare un modello virtuoso che ci permetterebbe di limitare gli sprechi e preservare il nostro territorio.

Vi segnalo ad esempio l’articolo di Emanuele Bompan intitolato “Economia Circolare: definizione ed esempi” e l’articolo di Marta Abbà “Economia Circolare: che cosa è

Le aziende ancor più dei privati cittadini devono dare l’esempio e pensare maggiormente alla collettività invece che pensare esclusivamente alla massimizzazione del profitto.

Un esempio di cattiva politica da parte di alcune aziende è stato il fenomeno definito come Obsolescenza Programmata a cui Sergio Ferraris ha dedicato un ciclo di articoli sul nostro sito.

Si tratta di un esempio evidente e provato di come alcune aziende nel recente passato e ancora oggi si siano disinteressate del benessere della collettività mirando solo a massimizzare i loro profitti.

Ma qualcosa, se pur lentamente, sta cambiando ed aumenta il numero degli imprenditori consapevoli per cui la Corporate Social Responsibility (CSR) diventa un punto imprescindibile della strategia aziendale.

Non solo prendere, ma anche restituire alla nostra società! E’ questo ad esempio il concetto alla base delle Società Benefit, una figura prevista dalla legge italiana da pochi anni che anche la nostra IdeeGreen ha adottato come sua forma sociale dallo scorso anno.

Logo di Legambiente

Legambiente: un’associazione preziosa attiva da quasi 40 anni

Legambiente è un’associazione senza fini di lucro che organizza attività grazie all’impegno volontario di migliaia di cittadini che con tenacia, fantasia e creatività si impegnano per tenere alta l’attenzione sulle emergenze ambientali del nostro Paese.

Legambiente è nata nel 1980, erede dei primi nuclei ecologisti e del movimento antinucleare che si sviluppò in Italia e in tutto il mondo occidentale nella seconda metà degli anni ’70.

Tratto distintivo dell’associazione è stato fin dall’inizio l’ambientalismo scientifico, ovvero la scelta di fondare ogni progetto in difesa dell’ambiente su una solida base di dati scientifici, uno strumento con cui è possibile indicare percorsi alternativi concreti e realizzabili.

L’approccio scientifico unito a un costante lavoro di informazione, sensibilizzazione e coinvolgimento dei cittadini ha garantito il profondo radicamento di Legambiente nella società fino a farne l’organizzazione ambientalista con la diffusione più capillare sul territorio: oltre 115.000 tra soci e sostenitori, 1.000 gruppi locali, 30.000 classi scolastiche che partecipano a programmi di educazione ambientale, più di 3.000 giovani che ogni anno partecipano ai campi di volontariato.

Legambiente inoltre gestisce, direttamente o in collaborazione con altre realtà locali, oltre 50 aree naturali.

Pubblicato da Matteo Di Felice il 17 Luglio 2019