I mille utilizzi della lavanda

lavanda utilizzo

Lavanda utilizzo: per combattere gli acari, le zanzare; per realizzare un tonico naturale; per realizzare una saponetta senza sostanze nocive, ecco alcuni dei mille impieghi della lavanda.

La lavanda è una delle piante medicinali più apprezzate al mondo per le sue notevoli proprietà benefiche. Presenta dei bellissimi e vistosi fiori violetti o azzurrognoli dall’odore davvero gradevole; nel periodo estivo raggiunge il momento di massima fioritura.

L’estate è ormai esplosa: perché non raccoglierla e conservarla per i diversi utilizzi che questa pianta offre? In questa pagina vi aiuteremo a scoprire i mille modi di utilizzare la lavanda, così da poter svolgere le nostre faccende quotidiane senza inquinare l’ambiente.

Lavanda utilizzo, le ricette

I campi di applicazione della lavanda spaziano dal settore cosmetico a quello dell’igiene personale e domestica; non mancano tante possibilità di fai da te.

Contro gli acari

Per combattere l’invasione degli acari nei nostri armadi, possiamo realizzare un antiacaro naturale: basta legare un rametto di lavanda a un filo e inserirlo in un sacchettino di tela.

Non dovremo fare altro che mettere questo sacchetto in un angolo dell’armadio: se si tratta di un grosso armadio è preferibile mettere più sacchetti in diversi angoli dell’armadio. L’odore di lavanda non solo allontanerà gli acari, ma donerà anche ai vostri vestiti un profumo intenso.

Deodorante naturale

Se siete stufi dei soliti deodoranti per ambienti artificiali, potete rimediare con una pianta di lavanda o qualche fiore della stessa e metterlo nelle zone a rischio cattivo odore.

Sapone

Come vi abbiamo già accennato, la lavanda trova largo impiego nell’igiene personale: perché non sfruttare le sue proprietà benefiche per realizzare un buon sapone naturale? Basta utilizzare i fiori freschi di lavanda o il suo olio essenziale.

Dove comprare l’olio essenziale di lavanda

Quando si parla di aromaterapia ed efficacia dei trattamenti con oli essenziali, sono due i fattori determinanti: quanto il vostro corpo è “intossicato” (e quindi meno predisposto a beneficiare del trattamento con oli essenziali) e la qualità dell’olio essenziale scelto. I principi attivi degli oli essenziali vengono conservati solo se il processo produttivo è seguito con estrema attenzione così da rispettare le caratteristiche di ogni pianta. Per queste ragioni vi invitiamo a comprare (online o in botteghe di fiducia) solo oli essenziali di qualità comprovata.

Tra i prodotti consigliati, segnaliamo questo Olio essenziale di Lavanda Puro al 100%il prezzo è di 6,99 euro per un flacone da 30 ml.

Balsamo per i capelli

L’infusione concentrata ai fiori freschi di lavanda è un meraviglioso balsamo per i capelli; l’applicazione va fatta dopo il normale lavaggio con lo shampoo. Grazie all’impiego costante di questo prodotto, noterete la vostra chioma splendente, mentre le proprietà districanti elimineranno ogni nodo rendendo i capelli più pettinabili.

Tonico naturale

Se il vostro tonico per il viso vi è appena finito, provate a sostituirlo con un infuso leggero ai fiori di lavanda.Le sue proprietà facilitano la pulizia del viso, rimuovendo l’eccesso di grasso e donando alla pelle una sensazione di fresco e pulito. Basta bagnare un batuffolo di cotone in questa tisana, preferibilmente raffreddata e tamponare il viso con questa soluzione.

Contro i problemi cutanei

Grazie alle proprietà antisettiche e antimicotiche di questa pianta, è possibile trattare diversi problemi cutanei, come i funghi e le infiammazioni. L’applicazione regolare della lavanda si rivela efficace contro le ferite di lieve entità, i colpi o le scottature causate dal sole. Poiché è ricca di nutrienti, ha un forte potere cicatrizzante.

E’ però bene precisare che l’applicazione diretta dell’olio essenziale sulla cute, potrebbe risultare irritante, per cui è consigliabile diluirlo i meglio ancora chiedere un parere al vostro medico di fiducia.

Contro i dolori muscolari

Sia la lavanda allo stato naturale che il suo olio essenziale, possiedono proprietà antinfiammatorie e sedanti, pertanto si rivelano efficaci nell’alleviare i dolori muscolari. L’applicazione topica mediante massaggi o gli impacchi di lavanda possono offrire una piacevole sensazione rilassante contro i dolori reumatici, mal di schiena e mal di piedi.

Viene inoltre utilizzata come rimedio per il torcicollo, poiché disinfiamma le vertebre cervicali e permette di recuperare la mobilità del collo.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 21 maggio 2016