Lampada fotovoltaica Ikea

Sappiamo quanto Ikea tiene all’ambiente. Lo ha dimostrato con i suoi programmi di sostenibilità, utilizzando fonti di energia pulita, legno di provenienza certificata e offrendo al pubblico la possibilità di acquistare lampade a energia eolica, lampade fotovoltaiche e menu biologici. La lampada fotovoltaica non è una novità dell’ultimo catalogo Ikea ma risulta un’ottima idea regalo da fare e da farsi. Inoltre, acquistando una lampada fotovoltaica Ikea si aderisce automaticamente al programma di aiuto dell’UNICEF e Save the Children: per ogni lampada fotovoltaica che acquisti, insieme a Ikea ne regali una ai bambini dell’India e del Pakistan.

La lampada fotovoltaica Ikea si chiama SUNNAN. Finora sono state vendute 700 mila lampade SUNNAN, una quantità equivalente è stata donata in favore delle campagne UNICEF e Save the Children. Le lampade a energia solare ci aiutano a risparmiare elettricità e rispettare l’ambiente ma in località remote come Pakistan e India, tali innovazioni portano la luce nell’oscurità dove una rete elettrica manca del tutto.

La lampada fotovoltaica Ikea trasforma la luce del sole in elettricità, infatti per funzionare non necessita di elettricità ma basta ricaricare il pannello solare esponendolo al sole per 9-12 ore così da ottenere 3 ore di luce artificiale. Tale lampada sfrutta la tecnologia LED così da aumentare l’efficienza energetica. Le batterie che saranno caricate dalla luce solare potranno affrontare almeno 500 cicli completi. La lampada fotovoltaica Ikea cossta circa 12 euro.

Lampada fotovoltaica Ikea, alcune critiche
E’ nobile l’impegno di Ikea nel supportare le campagne Unicef e Save the Children. La lampada fotovoltaica ha un prezzo più che accessibile e monta sistemi di illuminazione a LED (Light Emitting Diode), ma i moduli fotovoltaici utilizzati non sono di ultima generazione. Con sistemi fotovoltaici più all’avanguardia, la lampada ikea riuscirebbe a funzionare senza la necessità di un’esposizione al sole così prolungata. Sul mercato si sono diffusi pannelli solari capaci di ricaricarsi anche solo grazie alla luce ambientale normalmente presente in casa, senza il bisogno di un’esposizione diretta ai raggi solari. Un miglioramento del genere garantirebbe una maggiore efficienza e renderebbe le lampade fotovoltaiche più performanti.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 novembre 2012