La casa sostenibile 3.0, l’educazione nel web

La sostenibilità tra i banchi di scuola arriva mediante il web. Un portale nella rete che educa gli alunni italiani riguardo l’importanza della tutela ambientale. Un servizio pensato su misura per sensibilizzare i giovani e avviarli a uno stile di vita green. Non solo studenti.

Si chiama “AT HOME”, la casa sostenibile 3.0 ed è la grande iniziativa promossa da IKEA in collaborazione con Legambiente e Giunti Progetti Educativi. La grande innovazione di AtHome, è sicuramente il web che, da abituale luogo di incontro e svago dei ragazzi, diventa strumento didattico. AT HOME è un progetto sperimentale che cerca di stimolare la formazione di una coscienza ecologica nei ragazzi attraverso l’utilizzo di nuovi linguaggi e strumenti informatici.

Questo progetto è rivolto a tutte le scuole medie d’Italia con lo scopo di sensibilizzare i giovani studenti all’ambiente sostenibile. Diventa una riflessione sull’opportunità di assumere stili di vita più attenti alla sostenibilità ambientale.

Il progetto comprende tre distinte fasi al fine di offrire ai docenti una vera e propria azione di tutoring con la possibilità di strutturare le attività all’interno del programma didattico:

  • richiesta del kit per la formazione in aula
  • creazione dei robot avatar personali per ogni studente
  • gioco a premi finale che avrà inizio il prossimo 2 aprile 2012, rivolto a tutte le classi iscritte.

Tutto il materiale didattico è stato ideato per i ragazzi, per sviluppare la loro capacità di osservazione e per promuovere atteggiamenti e comportamenti responsabili in tutta la casa, dal soggiorno alla cucina, dal bagno alla camera da letto, dalla soffitta al garage.

Attraverso la pagina web scuola.hemmaikea.it gli studenti possono creare il loro avatar personale: in questo modo potranno approfondire i temi del risparmio energetico e delle fonti alternative, l’attenzione all’uso dell’acqua, la gestione dei rifiuti, la raccolta differenziata, gli acquisti e lo stile di vita sostenibile; il tutto, in ambito domestico.

Nel web è contemplato anche un registro virtuale per i docenti: da qui potranno approfondire nuove conoscenze sulla cultura della sostenibilità in casa ed ottenere numerose proposte per attività da svolgere in classe con i loro alunni.

A partire dal 2 aprile, tutte le classi potranno sottoporsi a un test interattivo tramite il proprio robot-avatar. Il punteggio della classe partecipante sarà calcolato oltre che in base alla correttezza delle risposte anche sulla velocità di compilazione. In palio buoni regalo da spendere nei negozi IKEA di tutta Italia.

La campagna Ikea si pone come un sistema di educazione ambientale interattivo e divertente, pensato  su misura per le scuole medie italiane al fine di sensibilizzare i ragazzi nell’uso responsabile e sostenibile delle risorse del Pianeta.

Il progetto è anche il primo in Italia a servirsi del web per coinvolgere alunni e docenti. Già dal primo di marzo a oggi sono 350 le classi delle scuole secondarie di primo grado che hanno aderito all’iniziativa lanciada da Ikea, Legambienti e Giunti Progetti Educativi.

Ogni partecipante potrà giocare e scoprire tutto sulla casa sostenibile ideale, potrà entrare nelle varie stanze: dal soggiorno al bagno, senza escludere la cucina, le camere da letto e il garage. Ogni stanza ha la sua scheda, le sue domande e soprattutto i suoi consigli. Molto utile: le schede delle stanze possono essere scaricate in formato PDF per la creazione di pratiche brochure da sfogliare tra i banchi di scuola, anche se, per non sprecare carta, sarebbe l’ideale disporre di un supporto multimediale per leggerle senza abbattere alberi.

Non solo studenti. Il progetto è nato per educare i giovani al risparmio energetico, è rivolto alle scuole ma tutti possono accedere gratuitamente al servizio e fare il test della casa sostenibile.

Pubblicato da Anna De Simone il 27 marzo 2012