Kombucha: benefici e controindicazioni

kombucha benefici controindicazioni

La Kombucha è una bevanda fermentata, è leggermente effervescente ed è prodotta a partire da tè nero o tè verde. La kombucha è usata come alimento funzionale. Gli amanti dei cibi funzionali e degli alimenti probiotici potrebbero interessarsi anche all’uso del kefir.

  • Come si produce la kombucha?

Questa bevanda è prodotta a partire dalla fermentazione del tè con una colonia simbiotica di batteri e lieviti. Anche se sono molto i professionisti di settore che decantano i benefici della Kombucha, c’è da dire che non vi sono ricerche scentifiche che ne possano certificare le proprietà. Inoltre, la kombucha non è priva di effetti collaterali e controindicazioni.

Stando a un trattato dedicato agli effetti degli integratori a base di erbe, lieviti e batteri, la kombucha ha fatto registrare risultati clinici e prove di laboratorio piuttosto sconcertanti: questa bevanda potrebbe causare problemi al fegato e in alcuni rarissimi casi anche la morte (per approfondimenti vedi la fonte a fine pagina).

  • Come si è diffusa la Kombucha in Europa?

La Kombucha è una bevanda originaria del nordest della Cina (Manciuria). Dal Nord-est della Cina, il suo impiego si è rapidamente diffuso anche a est della Russia, poi a ovest e solo in secondo momento questa bevanda ha raggiunto l’Europa. In Russia, la kombucha è chiamata chainyy grib, letteralmente “tè del fungo”.

La kombucha è stata fortemente usata come farmaco naturale e come alimento funzionale nella Cina dagli anni Quaranta agli anni Sessanta.

  • Che cosa è la kombucha?

Per approfondimenti sui suoi benefici è disponibile l’articolo che cos’è la kombucha. La Kombucha è una bevanda ricavata dalla fermentazione di batteri e lieviti. I microorganismi coinvolti nella preparazione della kombucha sono l’Acetobacter e vari lieviti in grado di formare una pillicola gelatinosa. In cinese, la coltura microbica per la preparazione della Kombucha è detta haomo, letteralmente “la madre della fermentazione”.

kombucha proprietà

Nella foto in alto, una coltura di kombucha vista al microscopio con ingrandimento 400x. La kombucha può contenere diversi lieviti come:

-Saccharomuces cervisiae
-Brettanomyces bruxellensis
-Candida stellate
-Schizosaccharomyces pombe
-Torulaspora Delbrueckii
-Balii Zygosaccharomyces

Da un alto, i lieviti producono alcol a partire dagli zuccheri. L’alcol è sfruttato dai batteri per la produzione di acido acetico.

  • Le proprietà nutrizionali della kombucha

Le quantità esatte variano da campione a campione, generalizzando la composizione della kombucha apporta:
-acido acetico
-etanolo
-acido gluconico
-acido glucuronico
-glicerolo
-acido lattico
-acido usnico
– Vitamine del gruppo B-vitamine
-Vitamina C.

È stato stimato che ogni ml di kombucha apporta circa 1,51 mg di vitamina C. La notizia è stata pubblicata sull’International Jorunal of Food Science & Technology in base a uno studio condotto nel 2000 Bauer-Petrovska e Petrushevska-Tozi. Come è chiaro dalla composizione, la kombucha può contenere alcool. Secondo l’American Alcohol and Tobacco Tax and Trade Bureau il tasso alcolico può variare e può superare lo 0,5%.

  • Kombucha o Konbucha?

In Giappone, la parola Konbucha  ( 昆布茶 ) significa tè di fuoco e si riferisce a una bevanda diversa da quella descritta fin ora. La bevanda nipponica è prodotta  a partire dal kombu, un’alga commestibile della famiglia delle Laminariaceae. Il kombu viene fatto essiccare e polverizzare per poi essere usato come ingrediente base della bevanda konbucha.

Letture consigliate:
Sono davvero pochi i testi dedicati alla Kombucha reperibili in lingua italiana. Una lettura consigliata per scoprire tutti i benefici legati all’impiego della kombucha è il libro di Klaus Kaufmann, Kombucha. Il tè fermentato del benessere.

Fonti:
Dasgupta A (2011). Chapter 11: Toxic and Dangerous Herbs . Effects of Herbal Supplements on Clinical Laboratory Test Results (Walter de Gruyter). Pagina 111

Pubblicato da Anna De Simone il 10 giugno 2015