Girasole: coltivazione e cure

 

girasole fiore

Girasole: coltivazione e cure da dedicare alle piante. Come si coltiva un girasole in vaso o in pieno campo. Strategie efficaci per ottenere splendidi fiori e tanti semi.

La storia della coltivazione dei girasoli

I girasoli crescevano già nel 3000 aC, ci sono reperti archeologici che testimoniano la loro presenza nelle Grandi Pianure delle zone a sud-ovest del fiume Mississippi. In Europa, i girasoli sono arrivati solo intorno al 1700, quindi per noi del vecchio continente si tratta di una pianta relativamente nuova.

Per secoli i girasoli hanno ricoperto un ruolo fondamentale nel settore agricolo: erano coltivati come fonte di semi, olio e fibre. Oggi la coltivazione dei girasoli è eseguita anche per la produzione di biodiesel e… a scopo ornamentale!

Gli ampi campi di girasoli possono evocare una zona rurale, tuttavia la coltivazione del girasole è possibile anche nel giardino: non servono grosse pianure, bastano delle piccole aiuole!

Girasole: coltivazione

girasoli crescono meglio in luoghi ben esposti al sole. Se cerchi fiori da coltivare in pieno sole e che per la coltivazione necessitano di poche cure, hai fatto bingo! Una volta cresciute, infatti, le piante di girasole riescono a tollerare bene la siccità.

Basta pensare che le prime coltivazioni di girasole sono state allestite in regioni aride: sono così facili da coltivare che se il suolo lo permette, dopo la prima coltivazione “forzata” noterai che i girasoli possono prosperare in piena autonomia crescendo come piante spontanee in altre zone della campagna. A maturazione dei semi, il vento farà il suo corso: i semi, con condizioni climatiche e di suolo favorevoli, potranno germogliare e riproporti altre piante!

Nella coltivazione del girasole devi tener presente alcuni fattori, soprattutto se vuoi coltivare girasoli nell’orto. Foglie, steli e fusto della pianta emettono sostanze che possono inibire la crescita di alcune piante. Per questo motivo, puoi coltivare un girasole in vaso in modo isolato, oppure dedicare ai girasoli un’aiuola evitando aiuole miste.

Quali piante non dovrebbero essere affiancate a una coltivazione di girasole? Soprattutto patate, fagioli e fagiolini.

Semina girasole

Quando il pericolo di gelate tardive è ormai alle spalle, è possibile proseguire con la semina girasole. E’ vero, è possibile coltivare un girasole in vaso ma è più semplice e pratico proseguire con la semina in pieno campo (ammesso che tu disponga dello spazio sufficiente).

Aspetta che siano trascorse almeno 2 settimane dall’ultima gelata primaverile e poi semina i girasoli. Ciò significa che il periodo buono per seminare girasoli dipende dall’andamento climatico. Nella stagione 2019, per esempio, è stato opportuno aspettare a il periodo a cavallo tra fine maggio e inizio giugno per seminare girasoli anche nel Meridione d’Italia!

Si può seminare il girasole dalla primavera inoltrata a inizio estate.

Durante il periodo che va dalla semina allo sviluppo del primo germoglio, bisognerà mantenere il terreno umido.

In condizioni favorevoli il tempo necessario per produrre germogli ben sviluppati è di tre settimane. Se le condizioni dovessero essere ideali, questo tempo scende a 10 giorni circa!

Coltivare un girasole: dalla semina al fiore

Quanto tempo bisogna attendere tra la semina del girasole e lo sviluppo del fiore? In genere ciò dipende dalla varietà e dalle condizioni di crescita. Mediamente si va dagli 80 ai 120 giorni.

Se vuoi avere sempre fiori di girasoli disponibili, semina una nuova fila a distanza di due settimane dall’ultima semina di girasoli. In questo modo, potrai godere di fioriture sempre nuove e continue. I girasoli cesseranno di fiorire in autunno, con l’arrivo dei primi geli mattutini.

Girasole in vaso

Predisponi un vaso dal diametro di 20 cm e segui le istruzioni presenti nel paragrafo come coltivare un girasole in vaso dell’articolo: girasole in vaso.

La differenza sostanziale tra la coltivazione girasole in pieno campo e la coltivazione girasole in vaso sta nell’irrigazione: una volta adulta, la pianta di girasole in pieno campo resiste alla siccità e non necessita di ulteriori irrigazioni. Al contrario, il girasole in vaso necessità di irrigazioni anche quando ben sviluppata e durante la fioritura.

Seme di girasole da coltivare

Se intendete coltivare girasoli in abbondanza, potete acquistare delle bustine di semi adatte alla coltivazione. Una bustina di semi di girasole da piantare si può comprare su Amazon al prezzo di 6,40 euro con spese di spedizione gratuite. Per tutte le informazioni sul prodotto potete visitare la “pagina ufficiale Amazon” dedicata ai semi di helianthus annuus (girasole).

Nota bene: se volete coltivare un girasole singolo, potete acquistare piante già sviluppate sia su Amazon che presso vivaisti specializzati.

Pubblicato da Anna De Simone il 11 Giugno 2019