Fiori di mandorlo

Fiori di mandorlo

Fiori di mandorlo, fiore non solo molto delicato e bello ma anche ricco di significati e utilizzato per simboleggiare importanti valori e tradizioni. Molti miti e leggende di varie parti del mondo sono ispirate a fiori di mandorlo, sacri e profani, e non solo provenienti dalle aree mediterranee che sono poi quelle in cui nasce e cresce meglio.



Fiori di mandorlo: colore

Il fiori di mandorlo può essere bianco candido oppure bianco ma con delle sfumature rosa, sempre molto delicate e chiare. E’ un fiore ermafrodita, il suo diametro non supera mai i 5 cm, i petali sono 5 e poi ci sono gli stami che possono anche essere 40 o 50.

Fiori di mandorlo

Fioritura mandorlo: periodo

A seconda del clima il periodo in cui spuntano i fiori di mandorlo può cambiare, ma in generale possiamo pensare di vederli fare capolino all’inizio della primavera. Nei paesi più assolati e che godono di temperature più miti, non stupiamoci se ci capita di vedere fiori di mandorlo già a febbraio, in generale rispetto ad altri fiori resta fra i più precoci. Spesso spunta prima che si sviluppino le foglie o in contemporanea.

L’impollinazione avviene grazie agli insetti, questo comporta la necessità di posizionare tante arnie nei mandorleti nel periodo della fioritura.

Fiori di mandorlo: significato

Proprio perché sono tra i primi a dare il segnale che finalmente l’inverno sta finendo ed è ora di sbocciare, i il fiori di mandorlo sono considerati simbolo di speranza e in generale di ritorno in vita. Della natura ma anche, per estensione, delle persone. Non durano molto, una volta spuntati, per cui hanno anche un significato di delicatezza e fragilità.

Nel campo della cosmesi, possono essere usati per la produzione di shampoo, soprattutto di quelli delicati e adatti ai bambini, e poi è piuttosto diffuso il latte di mandorla. Non da spalmare ma da bere come bevanda energetica. Da la carica ma ha anche proprietà antinfiammatorie e rinfrescanti. Effetto emolliente e lenitivo è quello che ha l’olio ricavato dai fiori di mandorlo, lo usa spesso chi vuole curare le smagliature, essendo ricco di sali minerali, proteine e vitamine.

Fiori di mandorlo

Fiori di mandorlo: tatuaggio

Visti i significati di questo fiore, è facile immaginare che sia volentieri soggetto di tatuaggi. Come anche ingrediente base per elisir d’amore. Amore che deve nascere ancora oppure che si deve rinnovare.

Fiori di mandorlo: coltivazione

In origine il mandorlo veniva coltivato nell’Asia centro-occidentale e anche in Cina ma è considerato una pianta tipica soprattutto della Sicilia. Ancora oggi molti apposta aspettano l’inizio della primavera per ammirare le sue splendide fioriture.

Sono stati i Fenici a introdurre questa pianta e i fiori di mandorlo in Sicilia come in altre zone del Mediterraneo. Si festeggia anche la sagra del mandorlo in fiore che si svolge ad Agrigento in febbraio.

Fiori di mandorlo

Fiori di mandorlo: Van Gogh

Se troviamo nella mitologia greca, il mandorlo come simbolo dell’attesa del compimento di una speranza e della costanza, nel quadro noto di Van Gogh che raffigura i fiori di mandorlo possiamo ammirarli nella loro bellezza splendente e delicata.

In verità il pittore ha dedicato a questi fiori almeno una decina di quadri, ma il più famoso è l’olio ‘Ramo di mandorlo in fiore’, dipinto a Saint Remy de Provence prima di morire. Possiamo anche acquistarne una riproduzione 50 x 76 cm, stampa su tela, a 40 euro su Amazon.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Ti potrebbe interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 8 maggio 2017