Farfalle, dove trovarle

farfalle dove trovarle

Farfalle, dove trovarle: tutte le curiosità sul mondo delle farfalle. Dove vivono, dove dormono e come osservarne la metamorfosi. 

Prima di capire dove trovare farfalle da osservare, ti dirò quando muoverti. Già, le farfalle vivono nella loro “forma più bella” solo per un periodo limitato di tempo, in altri periodi si trovano come crisalidi o bruchi. Le farfalle, con le loro bellissime ali colorate, si possono osservare dalla primavera a fine estate.

Farfalle, dove trovarle

Se ti stai chiedendo dove vivono le farfalle, sappi che da aprile a settembre, le puoi trovare nelle campagne, nei boschi, nei parti e nei giardini.

Parti da questo presupposto, le farfalle si nutrono di dolce nettare. Queste splendide creature, per succhiare il nettare hanno un apparato boccale appositamente modificato, detto “spiritromba”. La spiritromba si arrotola quando la farfalla è in volo o a riposo, e si srotola all’occorrenza, quando la farfalla sta esplorando uno a uno i fiori dei prati.

Alcune specie di farfalle, come le vanesse, si nutrono delle sostanze zuccherine che riescono a succhiare da frutti in marcescenza. Altre specie, invece, si nutrono di materia vegetale in decomposizione, è il caso della Apatura iris.

Perché ti sto dicendo queste cose? Perché se sai di cosa si nutrono le farfalle, sai anche dove trovarle! Anche le farfalle italiane hanno gusti simili, non certo una dieta mediterranea

Farfalle, dove vivono

In Italia vivono 289 specie di farfalle. Siamo il Paese d’Europa con una maggiore biodiversità e per questo deteniamo un record! In Italia vivono sia farfalle impollinatrici sia farfalle da seta (baco da seta) e ogni habitat ha le sue frequentazioni.

Vanesse apature vivono nei boschi ma si possono trovare anche nei grandi giardini delle zone urbane come la villetta vicino casa.

Farfalle colias e pieridi, come la popolare Anteos menippe, vivono soprattutto nelle vaste prateria di pianura e collina. Non conosci la farfalla Anteos menippe? Se hai avuto modo di trascorrere del tempo in una casa di campagna, sicuramente ti sarai imbattuto in questa farfalla dalle ali gialle!

Nei campi incolti, soprattutto se ricchi di cardi, potrai trovare farfalle più grandi come il macaone o il podalirio.

Farfalle più piccole come le licenidi, le puoi osservare in zone di montagna, vivono a livello del terreno e hanno ali piccole ma molto vivaci, di un blu elettrico.

Perché non devi toccare le ali delle farfalle

Se osservi da vicino le ali di una farfalla, noterai che sono ricoperte di una sorta di polverina superficiale. Non volare con la fantasia: non si tratta di nessuna polverina magica! Sono squame addossete le une alle altre, che, nel complesso danno questo aspetto molto peculiare.

Sicuramente ti avranno già detto che non bisogna toccare le ali di una farfalla ma non ti hanno spiegato il perché.

Quelle squame sono molto delicate. Con un minimo contatto, le squame si rompono e la farfalla non sarà più in grado di volare. Le squame hanno sì una valenza strutturale ma noi le possiamo apprezzare per l’effetto scenico che conferiscono alla superficie delle ali.

In base all’inclinazione delle scaglie rispetto ai raggi del sole, sulle ali si vanno a creare bellissime iridescenze con una vasta gamma di combinazioni diverse.

Farfalle, dove osservarle

A Monopoli, in provincia di Bari (Puglia), puoi trovare il frutto del progetto no profit Farfalia. All’interno del Giardino Botanico Lama degli Ulivi è presente la Casa delle Farfalle. Personalmente ho visitato la casa delle Farfalle portando le mie nipotine, un’occasione unica per fotografare questi splendidi lepidotteri.

Le farfalle sono allevate in una grande serra (a partire dalle uova) e quando la crisalide avrà prodotto una farfalla matura e pronta a spiccare il volo, gli operatori la liberano in natura, pronta per affrontare un altro ciclo di vita. Se ti interessano le farfalle rare, le puoi trovare QUI

Farfalle a rischio di estinzione

In Italia vi sono diverse farfalle in pericolo. Il Ministero dell’Ambiente, in collaborazione con Federparchi, ha stilato una lista delle farfalle in pericolo di estinzione. La lista rossa conta 18 nomi, e tra questi spiccano le più belle farfalle multicolore come la Zerynthia cassandra e la Melanargia arge. Tra le farfalle a rischio di estinzione ti segnalo anche la mediterranea Charaxes jasius, la farfalla mimetica Hipparchia sbordonii, la piccola Coenonympha oedippus e la Maculinea alcon.

Se vuoi aiutare le farfalle e proteggerle dall’estinzione, puoi adottare una delle piante che attirano le farfalle e le nutrono con il loro nettare. Per tutte le informazioni ti rimando all’articolo come attirare le farfalle.

Pubblicato da Anna De Simone il 18 luglio 2017