Falso pepe: albero, coltivazione e rimedi

falso pepe albero coltivazione rimedi

Il falso pepe o schinus molle è un albero di circa 6 metri di altezza e pari larghezza ed è originario dell’America latina.

Nel nostro paese a causa del clima un po’ più freddo durante l’anno raggiunge medie dimensioni.



Falso pepe: descrizione

I rami flessuosi del falso pepe che quasi raggiungono il suolo, ricordano il salice piangente. Nel corso degli anni il fusto può raggiungere i 40 cm di diametro mentre le sue foglie pendule a forma di penna possono addirittura raggiungere i 30 cm di lunghezza.

Per quanto riguarda il suolo, il falso pepe non è una pianta con molte necessità anche se preferisce non essere impregnato di acqua.

Falso pepe: albero

Il falso pepe è un albero appartenente alla famiglia delle anacardiaceae ed è originario dell’America latina.

In Europa si diffonde durante la metà dell’ottocento grazie al suo aspetto molto decorativo, per il fatto che richiede poche cure e in quanto è molto resistente alla siccità.

Un altro vantaggio che presenta il falso pepe è che viene considerato un albero pulito, ovvero che perde pochissime foglie nel corso dell’anno.

L’albero di falso pepe può rimanere in esposizione al sole, mentre al sud grazie alle temperature più alte può restare in una zona ombreggiata.

Il falso pepe non ha molte esigenze per quel che riguarda il terreno, può tranquillamente vivere su un terreno poco ricco, l’importante è che non sia drenante.

E’ in grado di sopravvivere alla siccità ma risulta importante fornirgli costante irrigazione durante i suoi primi anni di vita.

Il falso pepe può sopravvivere anche se per poco tempo a temperature fino ai -3 C°.

Falso pepe: radici

Le radici del falso pepe sono delicate perché facilmente soggette a marciume: per questo motivo non bisogna mai esagerare ad annaggiarlo. Per lo stesso motivo non è consigliato piantare questo albero in prossimità di tubature a causa del modo molto aggressivo delle radici del falso pepe nell’andare in profondità a cercare acqua.

Falso pepe: fiore

Il fiore del falso pepe fiorisce tra giugno e luglio ed è di piccole dimensioni, il colore va dal bianco misto verde fioco al giallo chiaro.

Sia le foglie sia i fiori del falso pepe se sfregati rilasciano un odore simile a quello della resina, utile anche nel tenere lontane le zanzare durante la stagione estiva.

Falso pepe: raccolta

Il frutto del falso pepe è commercialmente venduto come pepe rosa: le sue bacche vanno raccolte alla fine dell’autunno e fatte essiccare al sole per poi conservarle sottovuoto in un posto fresco privo di umidità.

Il falso pepe ha un aroma più dolce del pepe classico ed è ottimo da utilizzare con formaggi, pollame, pesce e verdure.

In America latina il falso pepe è molto utilizzato per dare sapori ad oli da condimento.

Falso pepe: coltivazione

Arrivati a questo punto, sicuramente vi starete chiedendo quale sia il metodo migliore per far crescere il falso pepe.

Vi ricordo che il falso pepe è un albero con poche esigenze per cui il mio consiglio è di compiere la messa a terra in un terreno ben drenato aggiungendo un po’ di sabbia per evitare ristagni idrici che possano in qualche modo danneggiare e portare a marcire le radici.

Grazie alla sua capacità di adattarsi a ogni tipo di terreno il falso pepe viene utilizzato in aree con elevata salinità per bonificare le zone colpite da erosione, specialmente sulle coste.

Il trapianto del falso pepe può essere eseguito in qualsiasi periodo dell’anno: prestate soltanto attenzione a che la temperatura non sia sotto lo zero e a non scegliere un terreno troppo bagnato.

Nel nord Italia il consiglio è di attendere la bella stagione per essere sicuri che il terreno si sia ben asciugato dall’umidità dell’inverno.

Falso pepe: potatura

Il falso pepe non necessità di alcuna potatura, se proprio volete intervenire agite al minimo giusto per aprire un po’ la pianta e far passare una maggiore aria

Falso pepe: concimazione

Come scritto in precedenza, il falso pepe non necessità di particolari attenzioni da parte nostra perché in grado di sopravvivere anche in terreni molto poveri. Detto questo se volete concimare il terreno per arricchirlo vi consiglio di applicare due volte all’anno (autunno e fine primavera) dello stallatico sfarinato maturo.

Falso pepe: ottimo antiparassitario

Il falso pepe è un ottimo antiparassitario naturale da utilizzare in orti e frutteti: grazie all’odore emanato dai fiori e dalle foglie, è in grado di allontanare tutti i parassiti e allo stesso tempo attira le api facilitando l’impollinazione.

Pubblicato da Matteo Di Felice il 16 Aprile 2019