Tetto Verde, come stiamo in Italia?

IMG_2426

In Europa si stanno rapidamente diffondendo gli edifici con tetto verde. In Germania, già nel 2011 si stimava che il 10% dei tetti fossero verde. In Australia e Svizzera, nel 2012 sono stati introdotti incentivi comunali o statali per l’allestimento di un tetto verde. In Italia, le coperture verdi sono poco diffuse ma dei progressi si vedono all’estremo Nord. Nella foto in alto si vede un edificio di Cannero Riviera, nel piemontese, a 10 km dal confine svizzero. La tendenza giunge in Italia dal centro Europa e pian piano raggiungerà le regioni più in basso dello Stivale.

Per allestire un tetto verde su un edificio bisogna utilizzare una soluzione analoga a quella proposta da Pratotetto, in termini più specifici bisognerà munirsi di vari strati:

GUARDA LA FOTO DEGLI EDIFICI CON TETTO VERDE

-lo strato più profondo è dato da una membrana impermeabilizzante. I materiali impiegati per la realizzazione dello strato a stretto contatto con il tetto dell’edificio sono gomma, bitume, PVC, poliolefina, etilene propilene o etilene polipropilene.
-uno strato protettivo dato da vernici a base di polimeri sintetici
-uno strato drenante in grado di convogliare l’acqua piovana e utilizzarla in caso di bisogno. Questa riserva d’acqua, con il disseccamento del terreno superficiale, tenderà a risalire per capillarità alimentando la crescita della copertura verde. I materiali impiegati per questo terzo strato sono ghiaia e polistirene oppure, in alternativa, la classica argilla espansa.
-il quarto strato è dato dal classico tessuto non tessuto che consentirà il passaggio selettivo di acqua tra lo strato drenante e il terreno. Dato la selettività del geotessuto, tale strato è definito “filtrante”.
-il quinto strato è quello visibile fin dalla superficie, parliamo del substrato di crescita. Tale strato è dato principalmente da elementi di origine vulcanica uniti a compost, terriccio, sabbia e torba.

GUARDA LA FOTO DEGLI EDIFICI CON TETTO VERDE

Nella Foto, un tetto verde di Cannero Riviera (VB)

Pubblicato da Anna De Simone il 13 ottobre 2013