Curare i capelli con olio di mandorle dolci

Curare i capelli con olio di mandorle dolci

L’olio di mandorle dolci annovera molteplici proprietà e, tra queste, apporta molti benefici ai capelli. Si può usare sui capelli asciutti o bagnati, aiuta a prevenire la forfora, contrasta i capelli crespi e si adatta bene sia ai capelli ricci che lisci. Scopriamo insieme quali sono i benefici dell’olio di mandorle sui capelli e come applicare il prodotto.

Se stai pensando di curare i capelli in modo naturale, l’olio di mandorle dolci è una buona alternativa al balsamo e alle classiche maschere per capelli. E’ un ottimo emolliente per capelli crespi, idrata in profondità e si comporta da ottimo rimedio naturale contro la forfora.

Olio di mandorle contro la forfora

La forfora altro non è che il prodotto della desquamazione dei tessuti più superficiali del cuoio capelluto. La desquamazione avviene a causa di diversi fattori e tra questi la disidratazione. Segui i consigli che ti diamo riportati nel paragrafo come curare i capelli con l’olio di mandorle. Per altri benefici, ti invito a visitare la pagina “olio di mandorle dolci: proprietà“.

Olio di mandorle dolci: capelli crespi e secchi

L’olio di mandorle dolci si lascia assorbire facilmente dai capelli e dal cuoio capelluto. La sua capacità di penetrare in profondità nei capelli lo rende ottimo per contrastare il crespo e per rendere i capelli più morbidi.

Grazie alle sue proprietà emollienti, l’olio di mandorle è efficace sia su capelli crespi e sfibrati, sia su capelli secchi.

Olio di mandorle dolci: capelli grassi

L’olio di mandorle si può usare su capelli grassi? Dipende! Quanto grassi sono i tuoi capelli? Se sono tendenzialmente grassi sì, puoi usarlo o puoi usare l’olio di jojoba (leggi lo speciale: olio di jojoba capelli). Quando il capello è molto grasso e appare unto, l’ideale è uno shampoo naturale a base di zolfo o un sapone a base di zolfo da usare, con parsimonia, solo una volta a settimana per non andare a eliminare eccessivamente il sebo.

Olio di mandorle dolci e caduta di capelli

Su alcuni blog si legge che l’olio di mandorle può essere un rimedio contro la caduta dei capelli, in realtà questo è solo in parte vero. Grazie all’idratazione può prevenire la caduta dei capelli ma non può contrastarne la perdita se già in corso. Il motivo? Questo olio è un ottimo idratante sia del cuoio capelluto che delle catene proteiche (cheratina) che compongono i capelli ma non ha alcun effetto sulla riattivazione della circolazione sanguigna.

Per contrastare la caduta di capelli, si usano prodotti in grado di stimolare la microcircolazione. In questo caso, l’olio di mandorle si comporta da ottimo olio vettore per “diffondere” i principi attivi degli oli essenziali. Per usare l’olio di mandorle contro la caduta dei capelli basta aggiungere poche gocce di olio essenziale di carota all’olio di mandorle, questo rimedio è efficace anche per la riepitelizzazione di rughe e cicatrici.

Come curare i capelli con l’olio di mandorle dolci

Se ti stai chiedendo come usarlo, hai due possibilità:

  • Usarlo su capelli asciutti
  • Usarlo come maschera su capelli bagnati

Si può usare l’olio di mandorle su capelli asciutti?
Sì. Puoi usarlo per diminuire il volume dei capelli oppure per proteggere il cuoio capelluto in situazioni particolari come in piscina, al mare o in palestra. Però dai un’occhiata alle controindicazioni riportate a fine pagina.

Meglio usarlo su capelli asciutti o bagnati? 
Indubbiamente bagnati o molto umidi. L’assorbimento avviene più facilmente quando i capelli sono umidi.

Come usarlo?

  • Applica una piccola quantità di olio di mandorle sui capelli.
  • Parti dal cuoio capelluto esercitando un massaggio con movimenti circolari (indispensabili per consentire l’assorbimento da parte del cuoio capelluto per contrastare la forfora e se usi l’olio di mandorle come olio vettore per un olio essenziale)
  • Dal cuoio capelluto, arriva fino alle punte, puoi farlo con i tuoi polpastrelli (più comodo se hai i capelli ricci) o usando un pettine.
  • Lascia in posa per 15 minuti prima di procedere con il classico shampoo.

Ti raccomandiamo di usare uno shampoo neutro e naturale, altrimenti il tuo lavoro sarà vanificato dalle sostanze chimiche aggressive contenute nello shampoo.

Tra gli altri benefici dell’olio di mandorle ti anticipo che i capelli appariranno più luminosi e setosi (morbidi).

L’olio di mandorle naturale, però, non è privo di “controindicazioni”. In realtà non sono vere e proprie controindicazioni ma “scocciature” che richiedono particolari attenzioni.

Se compri un olio di mandorle puro, questo è ricco di sostanze antiossidanti: perfetto! Sono proprio queste sostanze a renderlo così miracoloso per idratare capelli, cuoio capelluto e pelle. Tuttavia, queste stesse sostanze si “ossidano” a contatto con l’aria. Ciò significa che devi sigillare immediatamente il flacone dopo averlo usato e che se questo olio entra in contatto con un asciugamani, dovrai necessariamente lavarla… non perché si macchia ma perché a breve puzzerà!

E’ per questo motivo che se vuoi usare l’olio di mandorle va usato prima dello shampoo: con l’ossidazione i suoi composti producono un cattivo odore.

Olio di mandorle: dove comprarlo

Nonostante il “problema” dell’ossidazione, ti consigliamo di comprare un olio di mandorle puro, da usare con attenzione. Se compri un flacone molto grande (formato convenienza), trasferisci rapidamente un po’ di quell’olio in flaconi più piccoli così da preservarne la durata ed limitare il fenomeno dell’ossidazione.

Ok, dove comprare l’olio di mandorle? Quello puro lo trovi solo nelle erboristerie più fornite o sfruttando la compravendita online. Su Amazon non è neanche tanto costoso: un flacone da 1 litro di olio di mandorle dolci puro, è proposto al prezzo di 11,99 euro con spese di spedizione gratuite. Per tutte le informazioni sul prodotto citato ti rimando a “Questa Pagina Amazon“.

Pubblicato da Anna De Simone il 9 settembre 2018