Come curare gli agrumi in inverno

proteggere agrumi

Come curare gli agrumi in inverno: la cura degli agrumi in vaso o in piena terra. Come proteggere gli agrumi dal freddo e assicurarsi un’abbondante fioritura primaverile.

Durante l’inverno è necessario proteggere le piante di agrumi dalle gelate notturne, dal freddo intenso, dal forte vento, dalla neve e dalla grandine… insomma, è un bel da farsi!

Oggi vedremo come curare le piante di agrumi in inverno così da proteggerle da freddo, vento e gelo. In effetti esistono vari metodi per la protezione delle piante dal freddo, quando si tratta di ortaggi basta allestire una serra-tunnel ma nel caso di piante di grandi dimensioni come quelle di agrumi bisogna giocare d’ingegno.

Come proteggere gli agrumi dal freddo

Le piante di agrumi non devono mai essere esposte, senza un’adeguata protezione, a una temperatura atmosferica inferiore ai 2-3 gradi. Chi abita nell’Italia settentrionale farebbe bene a coprire integralmente le piante e liberarle dalla protezione solo con l’arrivo di aprile, quando i rami più vigorosi inizieranno a fiorire e quando il pericolo di gelate tardive è ormai passato.

Chi coltiva piante di agrumi sul balcone o comunque in vaso, può addossare le piante a una parete esposta a sud o a ovest, meglio se protette da una tettoia parzialmente chiusa. L’ideale sarebbe una serra ma sappiamo che non tutti hanno spazio e risorse da investire per allestire una serra abbastanza capiente da ospitare le piante di agrumi.

Sul balcone o in giardino, le piante di agrumi in vaso, una volta addossate alla parete, potranno essere coperte con un telo di plastica trasparente da fissare alla stessa parete. Il telo di plastica fornirà una buona protezione alle piante non solo dal freddo ma anche dal vento.

In alternativa, per proteggere gli agrumi dal freddo, è possibile avvolgere tutta la pianta, vaso compreso, in grossi teli di tessuto non tessuto.

Quando impiegate teli di plastica per proteggere gli agrumi dal gelo, bisogna poi ricordare di arieggiare almeno una volta a settimana in corrispondenza alle ore più calde della giornata. Chi ha davvero il pollice verde e vuole assicurarsi una buona fioritura (con intensa fruttificazione) può consultare le previsioni meteo e far coincidere le “ore d’aria della pianta” con le condizioni atmosferiche più favorevoli.

Ricordate che, anche in inverno, il terreno degli agrumi non deve essere del tutto asciutto bensì umido.

In caso di agrumi in vaso da ritirare in veranda o in un luogo riparato e asciutto:
è buona norma, prima di portare al chiuso la pianta, di pulirla per eliminare eventuali parassiti e ospiti indesiderati da vaso e chioma. In vista dell’inverno si consiglia di potare la chioma così da consentire una maggiore penetrazione della luce. La potatura autunnale è l’occasione giusta per sfoltire la chioma e recidere i rami superflui.

Come curare gli agrumi in inverno

In caso di giovani piante di agrumi appena messe a dimora, queste vanno protette singolarmente, almeno per i primi due anni dal primo in piano. Come anticipato in precedenza, la protezione dal freddo si esegue con peli plastici. In commercio non mancano dei sacchi traspiranti appositamente forati che vanno ad avvolgere chioma e tronco. Le protezioni dal freddo si mettono e si tolgono in base all’andamento climatico. In genere si mettono a inizio dell’inverno, per poi essere tolte gradualmente dalla fine di marzo.

In inverno molti agrumi presentano frutti sulle piante: agrumi, arance, mandarini, cedri, pompelmi, clementine… E’ importante provvedere prontamente al raccolto, quando la buccia avrà raggiunto la colorazione ottimale.

La fumaggine potrebbe danneggiare il raccolto (se notate una patina scura su foglie e frutti, si tratta di una malattia fungina chiamata fumaggine), in questo caso sono consigliati trattamenti a base di rame ma ne parleremo nell’ultimo paragrafo.

Quando l’inverno presenta forti piogge e grandine, può manifestarsi una malattia detta “marciume bruno” o allupa. Questa malattia degli agrumi interessa i frutti sulla pianta con la marcescenza di limoni e arance che si ricoprono di una materia biancastra. Questa infezione si diffonde con gli schizzi di pioggia sul terreno che colpiscono i frutti più bassi. In questo contesto è importante provvedere (con la prossima potatura) a recidere tutti i rami troppo bassi o striscianti. Ricordate di potare sempre i vostri agrumi e non trascurare le piante.

Concimazione invernale degli agrumi

Tra fine febbraio (nel Meridione d’Italia) e metà marzo (nel Settentrione d’Italia) potete proseguire con la prima concimazione dell’anno. Concimate con lupino macinato che apporta buone dosi di azoto. Vi basterà mettere 6 – 7 manciate di lupino macinato per ogni alberello giovane e passare a una decina di manciate per gli alberi più grossi. Il lupino macinao è un ottimo concime organico utile per numerose piante: azalea, ortensia, camelia, limone, mandarino, arancio, pompelmo, altri agrumi, geranio, rododendro… Va interrato superficialmente oppure, in caso di agrumi in vaso, va posto verso i bordi del contenitore.

Il lupino macinato può essere acquistato presso tutti i Garden Center e rivenditori specializzati, potete chiedere al vostro vivaio di fiducia mentre se non ne avete uno potete sfruttare la compravendita online. Nel web ci sono molti ecommerce che propongono sacchi di lupini macinati. Il prezzo del lupino macinato varia in base al produttore, alla provenienza (lupini macinati derivati da agricoltura biologica o non biologica) e alla quantità. Tra le varie proposte presenti online segnaliamo quelle dal miglior rapporto qualità prezzo:

1) Sacco da 20 kg di lupini macinati, prezzo 39 euro con spedizione gratuita.
2) Confezione da 3 kg di lupini macinati, prezzo 16,90 euro con spedizione gratuita.

Il lupino macinato aiuterà gli agrumi a stimolare la fioritura e nella produzione di frutti quindi è importante non tardare con questa prima concimazione: fatela a fine inverno.

Cure alle piante di agrumi in inverno

Se la vostra pianta di limone, di arancio o qualsiasi altro agrume perde improvvisamente tutte le foglie, dovete rivedere le condizioni ambientali. Le piante di agrumi sono sensibili al freddo e uno shock termico può causare la rapida perdita delle foglie. Se, nel giro di pochi giorni vi ritrovate una pianta di agrumi senza foglie, correte ai ripari e aggiungete un telo protettivo.

In caso di foglie gialle che cadono, sono possibili diverse malattie. I questo caso vi invito a leggere l’articolo dedicato agrumi con foglie gialle.

Foglie gialle a parte e scongiurando gli shock termici che causano la caduta delle foglie dalle piante di agrumi, in periodo invernale è piuttosto tranquillo per queste piante. Le malattie tipiche degli agrumi come cocciniglia, afidi, fumaggine, defogliazione… sono state trattate in diversa sede. In caso di malattie o parassiti, consultate la pagina dedicata alle malattie degli agrumi.

Pubblicato da Anna De Simone il 17 gennaio 2017