Come riciclare i rifiuti organici

La concimazione organica ha come obbiettivo il benessere sia del terreno che della pianta e quando a concimare sono i rifiuti organici, farà molto bene anche all’ambiente. Riciclare i rifiuti organici è possibile anche se si ha poco spazio verde a disposizione.

Solo con una maggiore vitalità del terreno si possono sviluppare colture più robuste, con un più alto valore nutritivo e migliori qualità organolettiche. Tutto questo si può ottenere con il riciclaggio di rifiuti organici.

Residui vegetali, animali e di altra natura sono fonte di nutrimento dei microrganismi che vivono nel terreno e che attivano processi che lo rigenerano. Alcuni dei rifiuti orgnaici più comuni, sono anche le sostanze più adatte da mettere nella nostra compostiera.

Inevitabilmente siamo circondati da moltissime sostanze di scarto da poter utilizzare per la preparazione di compost organici. Se non avete ancora una compostiera, non ci metterete molto tempo a costruine una, date un’occhiata al nostro articolo “Come preparare una compostiera“.

Come riciclare i rifiuti organici, le sostanze adatte al compost

  • Scarti di frutta
  • Fiori recisi
  • Verdura e vegetali da cucina
  • Pane raffermo
  • Filtri di tè
  • Foglie
  • Segature
  • Piante con radici e terra
  • Fazzoletti di carta
  • Carta da cucina
  • Carta e cartone
  • Fondi di caffè
  • Gusci d’uovo
  • Pezzi di legno

Come riciclare i rifiuti organici, gli scarti da utilizzare con qualche precauzione

  • Bucce di agrumi non trattati, che possono essere utilizzate in molti modi, leggi qui
  • Cenere del camino o della stufa, rischiano di compattare troppo la terra
  • Avanzi di carne, pesce, formaggi, salumi… gli scarti alimentari vanno subito coperti perchè possono attirare animali
  • Foglie di magnolia perché hanno una decomposizione lenta.

Ovviamente, quando si intende riciclare i rifiuti organici, vanno accuratamente eliminati tutti i rifiuti destinati alla pattumiera, quindi tenere ben lontani dalla nostra compostiera, sostanze come:

  • Vetri
  • Filtri di aspirapolvere
  • Riviste
  • Stampe a colori
  • Cartone plastificato
  • Batterie
  • Metalli
  • Olii esausti
  • Tessuti sintetici
  • Piante malate o infestate
  • Legname trattato con prodotti chimici

Photo Credits | ercolanorepertiecologici.it

Ti potrebbe interessare anche l’articolo sulla “Legge Antispreco Alimentare

Pubblicato da Anna De Simone