Come piantare carciofi

coltivare carciofi
Come seminare o piantare carciofi: tutte le istruzioni su come e quando piantare i carciofi. Dalla coltivazione in orto a consigli per chi intende coltivare carciofi in vaso.

Quando piantare i carciofi

I carciofi, per crescere correttamente, hanno bisogno di un clima mite; il periodo migliore per coltivare i carciofi cade in primavera ma lontano dalle ultime gelate invernali.

I carciofi non tollerano temperature troppo basse e non resistono al di sotto degli 0 °C. Anche le temperature troppo alte non sono indicate per la coltivazione dei carciofi, meglio che durante la giornata, le temperature non siano costantemente superiori ai 25 °C. Ecco perché la primavera è la stagione indicata per il carciofo.

In ogni caso, bisogna fare delle distinzioni su quando piantare i carciofi in base al tipo d’impianto che desideriamo eseguire. E’ possibile mettere a dimora piantine di carciofo o partire dalla semina e non solo.

Coltivazione del carciofo

carciofi possono essere coltivati a partire dai semi anche se la pratica più diffusa prevede l’impianto a partire dai carducci magari ricavati dalla pianta del vicino di casa! Se un vivaio di fiducia o il vicino può fornirvi i carducci, sicuramente la coltivazione sarà più veloce, altrimenti vi toccherà partire dalla semina.

Ecco i vari metodi per iniziare a coltivare i carciofi:

  • Messa a dimora di piantine provviste di pane di terra acquistate presso garden center.
  • Messa a dimora di carducci.
  • Messa a dimora di ovoli.
  • Semina dei carciofi, semina diretta nell’orto o in semenzaio per poi provvedere alla messa a dimora definitiva.

La semina dei carciofi in semenzaio si esegue per velocizzarne il raccolto.

Coltivazione del carciofo, periodo

Tornando alla questione “quando coltivare i carciofi, possiamo così schematizzare:

  • – Aprile e maggio
    Sono i mesi ideali per la messa a dimora del carciofo, o meglio delle piantine di carciofo con pane di terra.
  • -Febbraio e marzo | settembre e ottobre
    In questo periodo si può proseguire con la messa a dimora dei carducci.
  • -Luglio e agosto
    Gli ovoli sono gemme di diversa grandezza e si formano alla base del fusto interrato. Gli ovoli dei carciofi sono lo stadio preliminare dei carducci.
  • -Febbraio e marzo
    Si può proseguire con la semina in semenzaio.
  • Aprile – maggio
    A fine maggio al Nord e a metà aprile al Sud, in base all’andamento climatico, si può proseguire con la semina diretta in pieno campo.

Come seminare i carciofi

I semi di carciofo impiegano 10 – 15 giorni per la germinazione. Dopo aver atteso i tempi di germinazione, chi semina in semenzaio, dovrà attendere che la piantina abbia raggiunto un’altezza di circa 8 – 10 cm prima di proseguire con la messa a dimora.

Per la semina in pieno campo, dovrete monitorare periodicamente la coltivazione ed eliminare eventuali erbe infestanti.

Semi di carciofi, varietà

semi di carciofi sono facili da trovare. Su Amazon, una confezione di semi di carciofo romano si compra al prezzo di 4,40 euro con spese di spedizione incluse nel prezzo.

Per tutte l informazioni sul prodotto citato vi rimando a “questa pagina Amazon“. Allo stesso prezzo si possono comprare anche i carciofi viola di Provenza. I carciofi viola di Provenza sono quelli mostrati nella foto in basso.

Carducci di carciofo

I carducci sono germogli prelevati alla base delle piante di almeno un anno di vita. Sono provvisti di una porzione di radice e vanno messi a dimora quando ben sviluppati, ovvero quando sono lunghi almeno 30 cm e provvisti di 4 o 5 foglie. Al momento dell’impianto bisognerà tagliare la parte terminale di circa 4 – 5 cm.

piantare carciofi

Coltivare carciofi in vaso

La coltivazione del carciofo in vaso è molto difficile perché questa pianta può rimanere nella stessa aiuola anche per 5 – 6 anni. Cercate di scegliere contenitori adeguati e un terriccio ricco di materia organica che dovrete puntualmente concimare.

Come piantare i carciofi nell’orto

Scelto il metodo di coltivazione, dovrete preparare accuratamente il terreno che ospiterà i carciofi anche per cinque o sei anni. Il terreno va preparato a inizio estate o in autunno. Eseguite una sarchiatura e lavorate il suolo fino a una profondità di 40 – 50 cm, servirà per interrare letame maturo alle dosi di 4 – 5 kg per ogni metro quadrato.

In alternativa al letame maturo potete scegliere altri concimi organici, anche il compost domestico è un fertilizzante eccellente per i carciofi.

Prima di procedere con la messa a dimora in uno dei quattro metodi sopracitati, abbiate cura di rastrellare il terreno e proseguire con l’impianto (o, a maggior ragione con la semina) su un terreno soffice e ben lavorato.

Pubblicato da Anna De Simone il 17 ottobre 2017