Come fare yogurt in casa in 5 passi

come fare yogurt in casa

Come fare yogurt in casa: ricetta e istruzioni chiare e semplici per fare lo yogurt in casa senza yogurtiera.

Lo yogurt è un alimento sano e con la ricetta giusta può essere preparato in casa nel giro di poco tempo. Per gustare al meglio lo yogurt, questo può essere arricchito con fiocchi d’avena, cioccolato, frutta secca o fresca.

Lo yogurt è annoverato tra gli alimenti probiotici, anche detti “cibi funzionali”Si tratta di quegli alimenti che favoriscono la nostra flora batterica intestinale aiutando le nostre naturali difese immunitarie.

Lo yogurt che troviamo in commercio è ricco di zuccheri aggiunti, additivi, conservanti e talvolta coloranti. Con lo yogurt fatto in casa ovviamo al problema degli “ingredienti indesiderati” e possiamo preparare una merenda cremosa e saporita anche per i più piccoli.

Fermenti lattici per iniziare

Lo yogurt altro non è che latte fermentato e caratterizzato dalla presenza di due batteri, il Lattobacillus bulgaricus e lo Streptococcus thermophilus. In questa pagina vedremo come servire ottimo yogurt fatto in casa senza yogurtiera.

Per fare lo yogurt in casa prestate attenzione agli ingredienti. Non risparmiate sulla materia prima e scegliete latte biologico. Pensate che con un litro di latte bio (che si compra con circa 1,39 euro) e un singolo vasetto di yogurt bio (che si compra con circa 1 euro) riuscite a ottenere 7 vasetti di yogurt. Ovviamente per la preparazione degli altri vasetti di yogurt fatti in casa potrete usare, come starter fermentativo, il vostro stesso yogurt così da garantirvi un ulteriore risparmio.

Se non vi va di preparare yogurt fatto in casa partendo dai fermenti lattici che trovate nello yogurt commerciale, potete acquistare in farmacia dei fermenti lattici. Una bustina di fermenti lattici comprata in farmacia costa circa un euro ed è sufficiente per convertire in yogurt un litro di latte.

Come fare yogurt in casa senza la yogurteria – la ricetta

Gli ingredienti sono quelli già citati in precedenza. Tra gli strumenti da utilizzare vi servirà un termometro da cucina, una coperta, una pentola antiaderente, dei vasetti puliti e sterilizzati (può interessarvi: come sterilizzare i vasetti).

In realtà il termometro da cucina non è strettamente indispensabile. Il latte dovrà essere ben caldo ma non bollente. Se non avete voglia di comprare un termometro da cucina (ne’ una yogurtiera che porta in automatico a temperatura i vasetti), potete immergere il dito nel latte che dovrà risultare molto caldo ma non tanto caldo da scottarvi. La temperatura raggiunta dovrà essere intorno ai 40 °C. Vediamo ora la ricetta per fare lo yogurt in casa.

Ingredienti:

  • 1 litro di latte fresco intero e biologico.
  • Fermenti lattici liofilizzati acquistate in farmacia oppure un vasetto di yogurt intero.

Aggiornamento:
chi vuole una coltura di fermenti lattici propria, può sfruttare una bustina proposta su Amazon che consente di preparare 25 litri di yogurt. Dallo yogurt fatto in casa sarà possibile mettere da parte qualche ml da usare come starter per nuovo yogurt… in pratica si compra una volta e dura tutta la vita! :)

Link utili da Amazon: fermenti lattici starter

Procedimento:

  • 1) Mettete il latte a riscaldare. La temperatura del latte dovrà raggiungere i 40 ° ma non superarli. Oltre la soglia dei 50 °C causeremo l’inattività parziale dei fermenti lattici. Le yogurtiere che troviamo in commercio raggiungono la temperatura ideale dei 37 – 38 °C.
  • 2) Con un cucchiaio, eliminate dal latte la patina superficiale che si è creata.
  • 3) Preparate i vasetti: in ogni vasetto aggiungete un cucchiaino di yogurt naturale intero a temperatura ambiente. Aggiungete in ogni vasetto anche due cucchiai di latte riscaldato e mescolate.
  • 4) Aggiungete, in ogni vasetto, la restante quantità di latte fino a riempirli completamente.
  • 5) Sigillate i vasetti e lasciateli fermentare per 8 ore. Per aiutare la fermentazione, coprite i vasetti con una coperta.

Quando lo yogurt sarà pronto, mettetelo in frigorifero e prima di gustarlo aspettate 12 – 24 ore. Lo yogurt fresco fatto in casa dovrà essere consumato nel giro di una settimana. Per aiutarvi, segnate la data “di confezionamento” sui vasetti.

Una foto pubblicata da Anna De Simone (@annadesi) in data:

Lo yogurt fresco fatto in casa ha un sapore leggermente più aspro acidulo dello yogurt che troviamo in commercio. Per renderlo più dolce potete aggiungere un cucchiaino di miele o, per chi è a dieta, potrà aggiungere del dolcificante naturale come la stevia. Lo yogurt magro dolcificato con la stevia è adatto alle diete ipocaloriche. Per ottenere uno yogurt fresco magro potete impiegare del latte parzialmente scremato anche se questa scelta inciderà sul sapore finale. Fate tutti gli esperimenti che desiderate così da decidere, con cognizione di causa, cosa preferisce il vostro palato.

Nella foto, il mio yogurt fresco fatto in casa.

Se vi è piaciuto questo articolo su come fare lo yogurt in casa potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 7 gennaio 2016