Come fare la raccolta differenziata

come-fare-la-raccolta-differenziata

Fare la raccolta differenziata è un dovere di tutti noi nei confronti dell’ambiente, ma non solo! Una corretta raccolta differenziata comporta meno rifiuti da smaltire in discarica, quindi meno soldi da spendere per smaltirli da parte del Comune. In tal senso ci sono maggiori possibilità di vedere diminuita la tassa sui rifiuti solidi urbani (TARSU), il che non guasta vista la crisi. Cosa mettere e cosa non mettere negli appositi contenitori? Ecco come fare la raccolta differenziata in maniera corretta, seguendo la nostra guida.

Raccolta differenziata, organico
Cosa gettare:

  • scarti da cucina vegetali e animali
  • bucce di frutta, torsoli, noccioli
  • gusci d’ uovo
  • fondi di caffè e tè
  • tovaglioli sporchi di cibo
  • foglie, fiori secchi, rametti
  • tappi di sughero

Cosa non gettare:

  • ghiaia del gatto
  • assorbenti e pannolini
  • oli esausti
  • rami
  • mozziconi di sigaretta
  • carta imbevuta di solventi

Raccolta differenziata, carta e cartone leggero
Cosa gettare:

  • quaderni
  • libri e fumetti
  • riviste e quotidiani
  • tetrapak (non in tutti i comuni)
  • pubblicità da buchetta
  • scatole di cartoncino (ad esempio le
  • confezioni della pasta, del dentifricio,dei biscotti, ecc.

Cosa non gettare:

  • fotografie
  • bicchieri e piatti di carta plastificata
  • carta sporca, oleata o unta
  • tovaglioli di carta usati
  • contenitori di prodotti nocivi

Nota bene: Una corretta raccolta differenziata della carta comporta una percentuale più alta di riciclo, dato che si tratta di prodotti riciclabili all’infinito. Con la carta riciclata si ottengomno quotidiani, libri e quaderni, ecc.

Raccolta differenziata, vetro e metalli
Cosa gettare:

  • bottiglie e bicchieri rotti
  • vasetti
  • imballi di vetro
  • lattine di bibite e di cibo per animali, conserve, vasetti di metallo
  • tappi metallici

Cosa non gettare:

  • lampadine e neon
  • specchi
  • oggetti di metallo ingombranti
  • elettrodomestici
  • macchinari

NOTA BENE: In alcuni comuni il vetro deve essere diviso per colori, per agevolare un riutilizzo di maggior valore. Anche vetro e metalli possono essere riutilizzati all’infinito, comportando un grande risparmio energetico. I contenitori in vetro e metallo devono essere sciacquati prima di essere gettati.

Raccolta differenziata, plastica e polistirolo
Cosa gettare:

  • bottiglie di plastica
  • vasetti per alimenti e yogurt
  • pellicola da imballaggi e polistirolo
  • flaconi di prodotti per la casa e per l’igiene personale
  • buste della spesa di plastica
  • bicchieri e piatti in plastica

Cosa non gettare:

  • articoli ingombranti in plastica
  • giocattoli
  • tubetti del dentifricio
  • elettrodomestici e loro parti
  • colle, smalti e vernici

NOTA BENE: per produrre la plastica occorre in massima parte petrolio pertanto è molto dannosa per l’ambiente. La plastica può essere riciclata interamente.
Sciacquare i contenitori sporchi prima di gettarli.

Raccolta differenziata, altri tipi di rifiuti

  • Medicinali scaduti: vanno gettati negli appositi contenitori nelle farmacie
  • Indumenti usati: vanno gettati negli appostiti contenitori gestiti da Associazioni Onlus
  • Pile esauste: vanno gettati negli appositi contenitori fuori i negozi di elettrodomestici
  • I prodotti ingombranti come elettrodomestici vanno portati all’Isola Ecologica più vicina a casa.

Altri articoli che possono interessarti:

Raccolta differenziata polistirolo

Come fare la raccolta differenziata a Milano

Pubblicato da Anna De Simone