Come coltivare l’ananas partendo dal ciuffo

come coltivare ananas

Come coltivare l’ananas dal ciuffo: molti non sanno che è possibile coltivare un ananas in casa utilizzando il ciuffo di foglie che si trova in cima al frutto. Vediamo nel dettaglio la procedura per la coltivazione di questo meraviglioso frutto in casa.

Si tratta di una classica e semplice tecnica di coltivazione che ci consente di avere in casa questo frutto meraviglioso dalle molteplici proprietà nutrizionali e terapeutiche.

Perché coltivare l’ananas in casa?

Se possedete un piccolo terrazzo, non buttate più nella spazzatura i resti dell’ananas che comprate, almeno non la corona di foglie. Vi servirà solo una caraffa d’acqua, un vaso con della terra e tanta pazienza per coltivare un altro ananas. Sarà incredibile osservare l’ananas crescere giorno dopo giorno.

Come vi abbiamo già accennato, l’ananas possiede molteplici proprietà benefiche; è diuretico e depurativo, consente di eliminare le tossine, previene la stitichezza grazie all’apporto di fibra e, come se non bastasse, attiva il metabolismo e l’eliminazione dei grassi. Contiene potassio, acido folico, vitamina C, vitamina B1, vitamina B6, migliora la digestione ed elimina eventuali parassiti intestinali.

Potete realizzare ottimi frullati, dolci con l’ananas, oltre a deliziosi succhi naturali per iniziare la giornata con la giusta energia. Allora cosa aspettate a coltivare l’ananas in casa?

Come coltivare un ananas dal ciuffo, procedura passo dopo passo

Scegliete un ananas sano, che non sia molle al tocco e che abbia le foglie della corona di un bel colore verde, non marrone o altri colori scuri. Altra raccomandazione è quella di optare per un ananas biologico, che non è stato trattato con pesticidi o altre sostanze: con un frutto biologico ne otterrete un altro altrettanto sano.

Fate attenzione che il frutto non presenti puntini scuri o grigi e che non ci siano insetti. In sostanza, procuratevi un ananas in ottime condizioni, che vi attragga per il suo aspetto sano.

  • Primo passo

Staccate la corona di foglie dal frutto con le mani, evitando di utilizzare un coltello: sarà più efficace ricavare le radici della pianta. Se usate un coltello, rischierete di danneggiare la corona e di compromettere la crescita di un nuovo frutto.
Fatto ciò, eliminate i possibili resti di polpa dalla corona. Da qui nascono i nuovi frutti, per questo motivo bisogna pulirla bene e fare in modo che le radici riemergano nuovamente. Bisogna anche tagliare la parte inferiore per consentire alle radici già esistenti di emergere.

  • Secondo passo

Conservate la corona di foglie nell’acqua. Dovrete pertanto procurarvi una caraffa ampia che possa contenere le foglie dell’ananas. Dovrà stare in acqua almeno tre settimane, il tempo necessario affinchè le radici fuoriescano.
L’acqua dovrà essere cambiata ogni due giorni inoltre la caraffa dovrà essere posizionata lontana da fonti di calore o alte temperature.

  • Terzo passo

Dopo tre settimane dovrebbero essere fuoriuscite le radici della vostra pianta. A questo trasferite la piantina in un vaso. Assicuratevi che sia una vaso molto grande, di terracotta e non di plastica. Sul fondo del vaso mettete della ghiaia, così da favorire il drenaggio ed evitare che la pianta marcisca.

  • Quarto passo

Fatto ciò, coprite le radici con della terra, che normalmente utilizzate per altre piante. La pianta non necessita di particolari cure o attenzioni, basterà mantenere la terra sempre umida: non dovrà mai essere troppo bagnata, altrimenti la pianta rischierà di marcire. A questo punto, piantate la corona dell’ananas come una qualsiasi pianta e riponetela in un luogo con molta luce.

Il momento del raccolto…..

L’ananas avrà radici più forti solamente dopo sei o otto settimane. Dopo due mesi avranno  una consistenza maggiore. L’unica cosa che bisogna fare è dare acqua alla pianta due volte alla settimana. Se le foglie cadono non è un problema, succede ma poi ricresceranno. Tenete presente che durante l’inverno la pianta smette di crescere: la crescita avviene solo nei mesi più caldi. Ci metterà più o meno un anno, ma alla fine questa pianta preziosa vi regalerà un ananas sano e biologico.

Pubblicato da Anna De Simone il 11 giugno 2016