Tutto sulla coltivazione delle patate

coltivazione patate
La coltivazione delle patate non richiede pratiche colturali particolari; basta seguire alcuni accorgimenti al momento dell’impianto delle piantine e del raccolto.


La patata è un ortaggio che cresce sotto terra, per questo motivo è bene fare particolare attenzione quando viene raccolta. Vediamo nel dettaglio tutte le indicazioni utili su come coltivare le patate per avere un ottimo raccolto.

Tutto sulla coltivazione delle patate, regole d’oro

  • Vangatura

Questa operazione va eseguita con molta attenzione; bisognerà vangare almeno fino ad una profondità di almeno 30 cm. Successivamente si userà la zappa per spezzare le zolle troppo grosse ed uniformare il terreno.

  • Concimazione

Per concimare il terreno si può ricorrere al letame del cavallo; va prima sparso sulla terra poi interra leggermente: sarà il gelo dei mesi invernali ad affinarlo.

  • Impianto tuberi

Ituberi vanno interrati a una profondità di 12-14 cm e in filari paralleli distanziati da almeno 60 centimetri: i buchi destinati a ospitare i tuberi possono essere effettuati con l’ausilio di un punteruolo. Lo spazio non serve per agevolare la propagazione del tubero ma per meglio effettuare i normali lavori di manutezione e facilitare il raccolto. E’ per questo che, nelle coltivazioni sul balcone, la patata può essere interrata in un sacco ricco di terriccio e compost. Sempre per facilitare i lavori di manutenzione (irrigazione, eliminazione delle erbacce) e di raccolto, è preferibile distanziare i tuberi lungo la fila con 20-30 cm

  • Rotazione

Per la coltivazione delle patate la rotazione è una pratica necessaria; evitare di seminare la patate sullo stesso terreno per più di un anno. Al posto delle patate potremo seminare fagiolini, mais…

  • Seme della patata

Per le semine successive evitare di usare i propri tuberi, meglio cambiare il seme della patata per evitare che la produzione possa diminuire.

  • Malattie

Le patate temono la rugiada mattutina in quanto le espone alla proliferazione di funghi. Per evitare tale problema si può ricorrere al rame. Va messo prima della fioritura e poi dopo la fioritura.

  • Rincalzatura

Quando le piantine iniziano a crescere ed arrivare pertanto all’altezza di circa 30 cm bisognerà effettuare la rincalzatura, operazione che consiste nell’ammucchiare un po’ di terra intorno al fusto. Questa pratica serve a dare alla pianta maggiore stabilità, così le patate cresceranno sotto terra e non in superficie.

  • Raccolto

Il raccolto delle patate va effettuato quando la pianta è seccata e quando la patata non si sbuccia più. Per verificarlo basta prendere una patata dal terreno e strusciarla tra le mani: se la buccia resta compatta e attaccata al tubero significa che sono pronte al raccolto.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 giugno 2015