Come coltivare patate nei sacchi

coltivare patate nei sacchi

Coltivare patate nei sacchi è la soluzione perfetta per chi intende coltivare questo tubero sul balcone di casa o in spazi ristretti: sacchi, bidoni e buste sono una valida alternativa alla coltivazione in vaso della patata.

Coltivare patate nei sacchi è davvero molto facile, così come i sacchi di juta, vanno bene dei bidoni in plastica predisposti con fori di drenaggio, vasi o una borsa della spesa impermeabile, resistente e riutilizzabile (come quelle Ikea, Leroy Marlin…).

Grazie alla coltivazione nei sacchi avrete a disposizione ottime patate, naturali e prive di pesticidi, anche se non avete a disposizione un orto. Coltivare patate nei sacchi può essere utile anche per chi ha un orto a disposizione ma non vuole sacrificare spazio oppure non vuole esporre la coltivazione di patate a rischi parassitari: il sacco, essendo un ambiente controllato, sarà meno incline a ospitare parassiti. Se avete l’orto e amate le patate, potete trovare molto entusiasmante anche il nostro articolo guida: come coltivare patate americane.

Come coltivare patate nei sacchi 
Avrete bisogno di terriccio fertile, una busta della spesa (o un sacco di juta) e delle patate germogliate.

Le patate da piantare possono essere ricavate da quelle acquistate: i tuberi, se non trattati, germogliano facilmente ma per facilitare il processo di germinazione potete tenere le patate al buio. Se la patata è abbastanza grande e presenta più germogli non piantatela intera ma tagliatela in più parti, darà vita a più piantine.

Innaffiate con costanza ma solo per tenere il terreno umido e mai bagnato per evitare che le patate marciscano: fate attenzione ai ristagni d’acqua!
Eventualmente, rincalzate il terreno aggiungendo di volta in volta un po’ di terriccio, assicurandovi che le nuove radici siano costantemente coperte.

Istruzioni dettagliate:

  1. Aprite il sacco o la busta della spesa e riempitela, per metà, con del terriccio molto fertile.
  2. Disponete le patate distanziate l’una dall’altra e copritele con altro terriccio.
  3. Innaffiate come descritto in precedenza.
  4. Durante la crescita delle patate, se dovessero spuntare in superficie nuove radici, coprite con altro terriccio proprio come spiegato in precedenza.
  5. Attendete lo sviluppo delle piantine, noterete da prima delle piante con foglie dal verde intenso.
  6. Raccogliete le patate quando le foglie saranno ormai appassite o del tutto secche.
  7. Rovesciate la busta della spesa e raccogliete le vostre patate.

Quando coltivare le patate nei sacchi? 
Il periodo migliore per iniziare a coltivare patate inizia con la fine della stagione invernale e si protrae durante la stagione primaverile.

A seguire, un video illustrativo. Anche se non capite l’audio, il video vi mostrerà come coltivare patate in sacchi.

Pubblicato da Anna De Simone il 14 febbraio 2015