Come coltivare in vaso i pomodori

Il pomodoro è un ortaggio che può essere coltivato in vaso dato che si accontenta di poco spazio. Ecco come coltivare in vaso i pomodori.

Come coltivare in vaso i pomodori, trapianto
Basta acquistare qualche piantina nei vivai o nei consorzi per cimentarsi nella coltivazione dei pomodori made in home. Le varietà più piccole possono stare in vasi larghi e profondi solo 30 cm, ma per le altre varietà è meglio una profondità di 40-50 cm, distanziando le piante tra di loro di almeno 40 cm.
Ecco la procedura per il trapianto:

  • prima di trapiantare le piantine in vaso arricchire il terriccio di sostanza organica, preferibilmente alleggerito con dell’argilla
  • fare una piccola buca e collocare dentro la piantina
  • ricoprire di terra alla base, comprimendo intorno e livellando
  • annaffiare facendo attenzione a non bagnare troppo le foglioline: una volta eseguita l’annaffiatura se la terra è scesa troppo, aggiungerne ancora.

Per le piante di pomodoro a cespuglio di altezza limitata non occorrerà il tutore, per le piante che tendono ad allungarsi bisognerà invece provvedere a mettere dei sostegni tipo canne di bambù, graticci, fili di metallo da fissare alle ringhiere. Quando il pomodoro comincerà a crescere basterà fissarlo  al supporto con un nodo posizionato al di sotto della foglia.

Come coltivare in vaso i pomodori, consigli utili

  • Per un raccolto rigoglioso è bene concimare il terreno con del macerato d’ortica o con un altro concime biologico
  • I germogli secondari che si sviluppano all’ascella delle foglie, vanno tolti quando sono lunghi circa 3cm, vanno anche eliminate le foglie più in basso, quelle che crescono sotto il primo palco di frutti: meno foglie restano a contatto con il terreno meno la pianta rischia di ammalarsi
  • Innaffiare con costanza per evitare che i frutti si spacchino, facendo attenzione a non bagnare le foglie: l’acqua sulle foglie potrebbe portare malattie crittogamiche
  • Proteggere il pomodoro dai parassiti animali: gli afidi e la dorifora sono i nemici della pianta.

Naturalmente tutti questi consigli valgono anche per la coltivazione in piena terra.

Pubblicato da Anna De Simone il 13 maggio 2013